Il Giro d’Italia dopo 16 tappe

Il Giro d’Italia dopo 16 tappe

Il Giro d’Italia dopo 16 tappe

486
0

Nel mio ultimo “preview” (dopo 6 tappe del Giro d’Italia) avevo scritto che Kruijswijk, quota 40.00, aveva una chance più concreta di quello che si poteva desumere dalla quota ed in effetti l’olandese sta dimostrando di essere il più forte. Solo una crisi pesante potrebbe togliergli una vittoria meritata. La quota attuale è 1.30 e spiega bene l’attuale situazione.

La prima alternativa è il colombiano Chaves (6.00) che sta facendo molto bene, data l’ancora giovane età (25 anni). Si pensava che potesse calare nella terza settimana, ma in realtà sembra ancora brillante.

Valverde (12.00) sta correndo una corsa “solida” ed è in corsa per il podio che era comunque il suo obiettivo minimo. Probabilmente l”embatido” (soprannome di Valverde fin dalle giovanili) pensava di essere dietro a Landa e Nibali, ma la corsa ha detto cose molto diverse.

Nibali (15.00) è ovviamente la più grande delusione del Giro. Il suo allenatore, Martinelli, ha dichiarato che Nibali sta bene e quindi è ancora più difficile trovare spiegazioni al pessimo Giro d’Italia corso dal campione siciliano.

Zakarin (33.00) sta correndo davvero bene per essere un corridore che non aveva mai corso un giro da tre settimane da protagonista. Si pensava ad un calo nel finale, ma il russo sta tenendo duro e ha ancora ambizioni di podio.

Gli altri, Uran-Majka-Pozzovivo, sono ormai fuori causa salvo imprese che però appartengono ormai al ciclismo di una volta.

A pochi giorni dalla fine del Giro d’Italia è difficile trovare una quota interessante, ma un tentativo si potrebbe fare su Valverde (12.00) che comunque è un campione e ha una squadra veramente forte. È probabilmente l’unico che potrebbe sovvertire il pronostico.

(Credits: La Presse)

(486)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI