Torna il grande ciclismo: ieri Alaphilippe alle strade bianche, oggi inizia la Parigi-Nizza

Torna il grande ciclismo: ieri Alaphilippe alle strade bianche, oggi inizia la Parigi-Nizza

Torna il grande ciclismo: ieri Alaphilippe alle strade bianche, oggi inizia la Parigi-Nizza

35
0

Dopo qualche mese di astinenza torno a parlarvi di Ciclismo, sport che SNAI cura con grande attenzione offrendo sempre tantissimi mercati in più rispetto ai competitor e tutti i live delle corse dell’UCI World Tour 2019.

COSI’ LO SCORSO ANNO – Stagione 20128 che era partita bene per gli italiani ma che poi è proseguita nell’anonimato salvo qualche spunto nel finale. Nibali mi aveva emozionato tantissimo andando a vincere la Milano-San Remo una settimana dopo l’ottimo secondo posto di Caruso alla Tirreno-Adriatico. Poi da lì poco o nulla per i colori azzurri: Fiandre a Terpstra, Roubaix a Sagane Vallone ad Alaphilippe con Jugels che chiudeva le monumento trionfato alla Liegi. Per quanto riguarda i grandi giri a tappe, suicidio sportivo per Simon Yates (che poi si rifà con la Vuelta) al Giro. L’inglese dilapida un vantaggio quasi incolmabile e lascia la vittoria a Froome che però al Tour lascerà clamorosamente il passo a Thomas. Nel finale di stagione qualche squillo azzurro: Viviani all’EuroEyes e Moson nel Tour di Guangxi.

INIZIO 2019 SOFT – Guai a pensare che le Strade Bianche di ieri siano state la prima gara della stagione. In realtà si corre già da fine gennaio con Tour DownUnder australiano che quest’anno è andato ad appannaggio di Impey. Bene Viviani, vincitore della Great Ocean World mentre il Tour degli Emirati Arabi è andato al talentuosissimo Roglic. Omloop invece a Stybar davanti a Van Avermaet e Wellens.

STRADE BIANCHE E PARIGI-NIZZA – Sole e giornata di grande ciclismo ieri con il duello finale fra Alaphilppe e Fuglsang col francese che ha la meglio conquistando così la terza classica in carriera. Queste le parole del transalpino che era partito favorito nelle quote SNAI: “È incredibile che abbia vinto la Strade Bianche alla mia prima partecipazione. Ero concentrato tutto il giorno sul finale. Sono stato fortunato a non cadere e a non forare La mia squadra ha fatto un ottimo lavoro nel proteggermi. Jakob Fuglsang era molto forte ma non ho sbagliato. Ciò nonostante, non sono stato sicuro di vincere fino all’ultima curva. Questa è una sensazione meravigliosa”. Oggi parte la Parigi-Nizza che terminerà domenica prossima. Nella prologo di oggi bagarre con ben 7 ciclisti potenzialmente da gradino più alto del podio. Il favorito è Kwitkowski che parte a quota SNAI di 6,50 seguito a 7,50 di Izaguirre, Soler, Kelderman e Simon Yates. A 10 troviamo Lopez Moreno e Bernal. Il nostro Ulissi a quota 100.

SEGNATEVI QUESTE DATE – Calendario che non lascia tregua e gli appassionati del ciclo non possono certo che esserne felici: dal 13 al 19 marzo Tirreno-Adriatico; il 23 marzo la Milano-Sanremo; 7 aprile Fiandre; 14 aprile Roubaix; 24 Freccia-Vallone e 28 Liegi; il Giro si correrà dall’11 maggio e 2 giugno; il Tour dal 6 al 28 luglio e la Vuelta dal 24 agosto al 15 settembre. Il 12 ottobre si chiude alla grande col giro di Lombardia. Io seguirà per voi tutti questi grandissimi eventi con analisi pre gara e quote SNAI.

 

(Credits: Getty Image)

(35)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI