Freccette | Finale Premier League

Freccette | Finale Premier League

Freccette | Finale Premier League

256
0

Allora amici, nel mio articolo della scorsa settimana sul cricket vi ho promesso un altro articolo su uno sport che forse è poco conosciuto in Italia ma è in crescita, quindi vi presento le freccette, Darts. Parliamo un po’ dello sport in generale prima di passare a dare un’occhiata alla serata finale di Premier League che si giocherà domani sera.

COME SI GIOCA?
Il principio è facile, devi lanciare tre freccette a un bersaglio che è diviso in 20 settori con punteggi da 1 a 20, con zone del triplo e doppio, e un cerchio centrale (Bullseye) che vale 50 punti con un altro che lo circonda che vale 25.

freccette

Vi assicuro che se il principio è facile, ci vuole comunque tanto talento per farlo bene. Ci sono vari tipi del gioco collegato alle freccette, ma quello giocato nell’ambito dello sport professionale è 501, cioè inizi con un punteggio di 501 e devi arrivare esattamente a zero, chiudendo con un doppio o un bullseye centrale. Questo vale un Leg, i professionisti giocano i migliori di un tot numero di leg (dipende da torneo a torneo il numero totale, anche del turno specifico del torneo), poi nei Mondiali si gioca anche i Set (un Set è il migliore di 5 leg). Diciamo che il sogno di tutti i giocatori è quello di chiudere un leg in 9 frecce, il numero minimo per arrivare a 0 da 501, questo vale come un Hat-Trick nel calcio!

IL MOVIMENTO IN ITALIA
Si può dire che è un movimento in crescita, con il numero di giocatori in aumento e alcuni che vanno a partecipare in tornei all’estero. L’evento di più alto profilo dove c’è una presenza italiana è The World Cup of Darts, dove l’Italia manda una squadra composta da due giocatori. Il weekend scorso è stato disputato il torneo per selezionare i due rappresentanti Italiani per l’edizione di quest’anno, che avrà luogo in Austria il mese prossimo. Anche se forse siamo lontani dal vedere un Italiano vincere uno dei premi principali della stagione, il fatto che ci sono tanti nuovi giocatori nel paese è sicuramente una cosa positiva. Posso dire con orgoglio che forse ho dato una piccola mano alla crescita, facendo parte dei telecronisti di Fox Sport che hanno trasmesso i vari tornei durante l’anno con molto più seguito di quello che speravamo. Gli spettatori hanno un grande ruolo nello sport, cantando e mettendo vestiti sempre più improbabili, il tutto accompagnato da qualche pinta di birra in più, ma come sappiamo, anche per le freccette quest’anno la situazione è molto diversa. Il pubblico sta cominciando a rientrare nelle sale, ma ovviamente con numeri molto più ridotti e non ci sarà nella finale di Premier League di domani.

PREMIER LEAGUE, SPETTACOLO GARANTITO
La Premier League è un torneo ad invito, con 9 giocatori che giocano fissi e altri 9 che giocano una sola volta per formare un girone all’italiana. L’ultimo in classifica viene eliminato e gli 8 giocatori che rimangono fanno un altro girone all’Italiana. A questo punto arriviamo alla serata finale dove i primi 4 in classifica giocano 2 semifinali e la finale. Michael Van Gerwen ha vinto le ultime 4 edizioni ma con grande sorpresa non è riuscito ad arrivare tra i primi 4 questa volta. Chi prendere il suo posto come il Re della Premier League?
Peter “Snakebite” Wright, campione del mondo in carica, forse è il giocatore che fa incuriosire di più il telespettatore che guarda le freccette la prima volta. Basta andare su Google Immagini, mettere il suo nome e capirete subito il perché. Sua moglie è una parrucchiera e ci vogliono ben due ore ogni giorno per prepararlo prima della partita. Ma si vede che anche con due ore di meno per allenarsi, è un ottimo giocatore, e ha sempre bussato alla porta prima di vincere il suo primo campionato del mondo. Ah, prima che mi dimentico, ogni giocatore ha un soprannome, in questo caso Snakebite è la bevuta preferita di Peter Wright, è mezza pinta di chiara e mezza pinta di sidro, ci vuole la pancia bella tosta per berne più di due di fila!
Gary “The Flying Scotsman” Anderson – “Lo Scozzese Volante”, che è il nome di un treno che va da Londra in Scozia ogni giorno, è l’unico finalista ad aver già vinto il torneo (due volte nel 2011 e 2015). Potrebbe essere considerato un veterano e si lamenta spesso nelle interviste dicendo che “non sono giovane come una volta”. Ma ha sempre un braccio ottimo, forse il giocatore con il stile di lancio più alto che esiste. Una tripletta di vittorie in questo torneo non sarebbe una sorpresa.
Nathan “The Asp” Aspinall – Qui direi che non c’è bisogno di una spiegazione del soprannome, è un semplice gioco di parole! Aspinall è uno delle stelle promettente dello sport, diciamo che l’età media di un giocatore di freccette è molto più alto di quello degli altri sport, i giocatori vanno tranquillamente oltre i 50 anni. Lui ha 29 anni, considerato ancora giovane in questo sport, è arrivato in due semifinali dei Mondiali ed è riuscito ad arrivare nella fase finale del Premier League proprio nel suo esordio quest’anno.
Glen “Duzza” Durrant – Un altro gioco di parole per un soprannome, e un altro esordiente nel torneo che è arrivato nella fase finale. Durrant, però, non è un giovane, ha 49 anni ma fino all’anno scorso giocava nei tornei della federazione rivale il BDO (c’erano due federazione il PDC che ha tutti i giocatori più forti e il BDO che è fallito il mese scorso dopo tanti anni di problemi, qui ci vuole veramente una tesi per spiegare il tutto). È un giocatore dell’Old School, gioca con un lancio molto più lento degli altri giocatori…e questa potrebbe essere un’arma in più perché è facile che l’avversario possa perdere il suo ritmo!

CENTOTTANTA!!
One hundred and eightyyyyyyyy è il punteggio massimo con tre lanci delle freccette (triplo 20 tre volte) ed è un urlo che ci fa sempre piacere sentire dall’arbitro. Credo che ne sentiremo tanti domani, da tutti i giocatori perché sembra una serata molto equilibrate di freccette dove ognuno dei quattro concorrenti può vincere. Snakebite, The Flying Scotsman, The Asp e Duzza……………. È arrivato il loro momento: chi arriverà alla vittoria finale?!

(Credits: Getty Images)

(256)

Adam Grapes Autore SNAI che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE