Giro d’Italia 2018, oggi c’è l’Etna

Giro d’Italia 2018, oggi c’è l’Etna

Giro d’Italia 2018, oggi c’è l’Etna

47
0

Ieri Battaglin ha vinto la tappa 5 del Giro d’Italia 2018, sprintando a Santa Ninfa davanti a Visconti e Goncalves e mettendo a referto la terza vittoria italiana in questo inizio di giro. Oggi c’è la primo vero tappone di montagna con l’Etna che farà da selezione naturale per vedere chi è davvero da giro e chi no. Mi aspetto scintille dai big. Scoprite con me tutto quello che c’è da sapere sulla tappa di oggi.

TAPPA 5 – Nessuna sorpresa finora. Ieri ne parlavamo in ufficio a fine gara. Cinque tappe e cinque vincitori che erano nella lista antepost nel gruppetto dei favoriti. È stato così anche per l’arrivo a Santa Ninfa, dopo una tappa in cui il gruppo maglia rosa ha visto scappare via Vendrame che in pratica è stato in fuga dal primo km fino quasi alla fine. Nello sprint finale, Battaglin, dopo il terzo posto di ieri ha sfoderato il meglio di sé mettendo dietro Visconti e Goncalves ma soprattutto gente Yates e Wellens. Ottima la prova di Pozzovivo che dà segnali ancora una volta segnali positivi. Ad avere la peggio in questa tappa è stato Lopez invischiato in una caduta di gruppo a pochi km dalla fine e ora a quasi due minuti da Dennis che è sempre in maglia rosa tallonato da Dumoulin.

BATTAGLIN RABBIA E GIOIA – Dopo i successi al Giro nel 2013 e 2014, Enrico si era perso nelle nebbie del ciclismo che conta, fagocitato dai grandi nomi e dalle pesanti aspettative. Ieri ha urlato al mondo che c’è ancora. Queste le sue dichiarazioni alla stampa a fine gara: “Ho vinto l’ultima volta quattro anni fa, poi da quel giorno mi è un po’ mancata la continuità di risultati che ho ritrovato questa stagione, con diversi piazzamenti. Oggi sono arrivato con una buona gamba, dopo aver dimostrato già a Caltagirone di stare bene. Qui a Santa Ninfa era una tappa simile, non potevo non riprovarci, e stavolta è andata bene”.

TAPPA 6 – Eccolo il tanto atteso Etna. Il primo muro, il primo check-in dove solo chi ha i requisiti per arrivare fino a Roma potrà farcela. Troppo presto per essere decisiva per la classifica ma sicuramente indicativa. Quella di oggi è una tappa per veri iron man. Saranno 169 i km da Caltanissetta all’Osservatorio astronomico dell’Etna a oltre 1700 metri di altitudine. I primi 120 km saranno esplorativi poi si inizierà a fare sul serio, da Paternò in poi. Si sale, in fretta e chi resterà indietro sarà perduto. Ultimi 15% con pendenze anche del 13% e con tratti molto stretti fra bosco e la classifica roccia lavica nera dell’Etna. Ieri siamo usciti per primi con la tappa 6, scattando sui pedali e lasciando indietro i nostri competitor. La scelta del mio collega esperto di ciclismo è stata quella di mettere Miguel Angel Lopez, che dopo aver perso terreno ieri avrà voglia di riscatto. Favorito a quota SNAI 5,50. Dietro di lui troviamo Pinot e Pozzovivo (e se proprio volete saperla io credo molto in domenico per la salita di oggi). Dietro i due big men di classifica: Dumoulin a 10 assieme a Yates e Chaves e Froome a 12 in compagnia di Aru. Via via tutti gli altri.

LA NOSTRA OFFERTA – Classifica generale e quote antepost che ieri non sono cambiate di molto, se non come detto ha perso qualcosa. Cambierà quasi certamente invece dopo la tappa di oggi e sono curioso di vedere quali stravolgimenti ci saranno nell’antepost. Nel frattempo vi ricordo la nostra offerta completa: per la tappa pre match potete giocare sul vincente, piazzato sul podio (primi 5 e primi 10), testa a testa e mini gruppi. Per gli antepost avete disponibili tutte le categorie: vincente, fuga, monagna, punti, giovane e squadra oltre a ultimo classificato, italiano sul podio e tappe vinte ciclista. Ovviamente tutte le tappe saranno seguite anche live.

Tappa 5 giro d’Italia, dove vederla: Rai e Eurosport con partenza alle h.12,50

Tappa 5 giro d’Italia, dove giocarla: pre match e LIVE su SNAI.it

(47)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI