Rugby, al via i Test Match

Rugby, al via i Test Match

Rugby, al via i Test Match

40
3

Rugby, al via i Test Match: l’Inghilterra sogna lo sgambetto agli All Blacks con Galles – Australia e Francia -Sudafrica che saranno le due sfida infuocate del weekend.

Dopo un primo fine settimana di “warm up” a partire da questo weekend si entra finalmente nel vivo del novembre ovale. Sono numerosi, infatti, i test match di alto valore tecnico e grande importanza gerarchica che andranno a surriscaldare l’arena del rugby internazionale per le prossime tre settimane.

La sfida più affascinante del weekend è senza dubbio quella di Londra, con i padroni di casa dell’Inghilterra che ospitano la Nuova Zelanda. Reduce dal tirato successo ai danni del Sudafrica, con il discusso placcaggio di Owen Farrell all’ultimo minuto, l’Inghilterra di Eddie Jones ospita, nel “tempio” di Twickenham, degli All Blacks famelici, a caccia della terza vittoria in tre settimane, dopo le lezioni impartite ad Australia e Giappone in terra nipponica. I favoriti dell’incontro sono ovviamente i “tuttineri” che, dall’alto del loro primo gradino del World Rugby Ranking, vengono dati vincenti a 1.11 dai quotisti SNAI.

Ma i britannici (quotati a 6.25) dopo le delusioni di questo 2018 – il clamoroso quinto posto al Sei Nazioni e le sole 4 vittorie su 9 uscite complessive – vorranno sicuramente restare agganciati alla partita il più a lungo possibile, togliendo il quindici di Steve Hansen dalla comfort zone a cui sono ormai abituati. Difficile, dunque, pensare ad una vittoria esterna con ampio margine (anche se le quote SNAI danno un handicap di 13 punti con l’uno a 2,05 e il due a 1,75), anche perché gli ospiti, che dopo la turnazione pesante effettuata contro il Giappone ritrovano il XV tipo, dovranno gestire le energie in vista del match di Dublino, contro l’Irlanda numero 2 del Ranking.

Irlandesi che, in attesa del sfida ovale più attesa di novembre, sono di scena all’Aviva Stadium di Dublino contro l’intraprendente Argentina di Mario Ledesma, al primo esame europeo dopo aver ben figurato nel recente Rugby Championship, chiuso con il record di vittorie dei Pumas nel torneo. I ragazzi di Joe Schmidt, dopo la larga vittoria di Chicago sull’Italia, tornano nel proprio fortino e vorranno iniziare le tre gare casalinghe con il piglio giusto. Se la vittoria di Sexton e compagni (bancata a quota 1.06) sembra scontata, sarà interessante capire con quale margine verrà archiviata la pratica (un successo verde con vantaggio compreso tra i 21 ed i 25 punti paga 6.25 volte la posta sulle quote SNAI secondo cui lo scarto più probabile potrebbe essere tra i 16 e i 20 punti dati a 5,75).

Dovrebbe invece esserci più equilibrio al Principality Stadium di Cardiff, dove si affrontano Galles ed Australia reduci da momenti decisamente opposti. I ragazzi di Gatland (dati vincenti a quota 1.75) arrivano dalla bella prova di sabato nella Doddie Weir Cup vinta ai danni della Scozia, e sono desiderosi di proseguire il cammino super positivo portato avanti in questo 2018. I Wallabies, messi al tappeto dagli All Blacks nella terza sfida di Bledisoe Cup, necessitano di una prestazione all’altezza della situazione, per scacciare i malcelati fantasmi di crisi dopo la rimonta furiosa in terra argentina nell’ultimo turno di Rugby Championship. Australiani che, dunque, sognano il colpo grosso (2.10 sulle quote SNAI), in un match che si preannuncia tiratissimo come testimonia l’handicap di soli tre punti con il Galles a 1,95 e i gli ospiti a 1,83.

La grande giornata di rugby internazionale vede in campo anche Scozia e Fiji con il colpaccio dei sempre imprevedibili isolani dato da SNAI a 6.75 e  si chiude oltralpe, con la sfida tra Francia e Sudafrica. I galletti fanno il loro debutto in questi test autunnali, ospitando un team rinato sotto la cura Rassie Erasmus. Gli Springboks sono i favoriti della vigilia (1.63 la quota sui libri SNAI) ma i ragazzi di Brunel, nonostante le sonore lezioni patite in Nuova Zelanda a giugno, hanno mostrato nelle ultime uscite di aver intrapreso un percorso di crescita efficace, che potrebbe riportarli molto presto a competere con le potenze dell’emisfero sud. Ecco perché i quotisti SNAI danno la vittoria dei padroni di casi a 2.30 e un handicap di soli 2 punti con l’uno che paga 2,05.

(Credits: Getty Images)

(40)

On Rugby Notizie, approfondimenti, analisi tecniche, interviste, calendari, risultati e opinioni dei grandi esperti. Ma anche le (complesse) regole spiegate in... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(3)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI