Rugby, i pronostici per la 3^ giornata del Sei Nazioni

Rugby, i pronostici per la 3^ giornata del Sei Nazioni

Rugby, i pronostici per la 3^ giornata del Sei Nazioni

264
0

Fuochi d’artificio in classifica.

L’Inghilterra di Eddie Jones mantiene invariata la sua posizione in testa alla classifica a punteggio pieno, anche se non ha raccolto punti di bonus offensivi nelle prime due gare del Torneo. E rimane la netta favorita per la vittoria del Sei Nazioni (a 1,33 seguita dall’Irlanda a 6,00) nonché l’unica squadra ancora in lizza per lo Slam che i quotisti di SNAI quotano a 1,85.

È una vera guerriglia urbana quella tra Galles e Inghilterra che è andata in scena in uno dei templi del rugby mondiale.
Il Galles avanza e propone linee di corsa che vanno a sconvolgere l’ordine della difesa inglese. La meta al trentasettesimo ne premia l’assiduità e la consistenza fisica, nonché la gestione tattica.
Qui l’Inghilterra spinge ancora anche se a tratti fatica a trovare gli automatismi.
I ragazzi di Hartley mantengono le redini della partita per gli ottanta minuti contro un Galles affamato, veloce e dinamico, che crea occasioni e si spinge fino al limite.
Un match intenso che vede almeno cinque volte superare le venti fasi di gioco consecutive.
È un errore di gioco al piede da parte dei dragoni che mette la palla nelle mani di Daly Elliot per la marcatura che da la vittoria ai ragazzi della rosa per 16 a 21.
Inghilterra che continua a non brillare ma la sua azione abrasiva vale altri quattro punti in saccoccia.
I bookmakers ringraziano e ancora una si rivelano impeccabili avendo pronosticato proprio un under/over di 5 punti (che era a 1.90)!

Irlanda invece che riprende fiato dopo lo spauracchio di Murrayfield riportandosi di poco sotto la capolista ai danni di un Italia che ci è sembrata in difficoltà.
Parisse e compagni lottano fino all’ultimo, e nella fase offensiva a pochi centimetri dalla linea di meta irlandese caricano CJ Stander e compagni e li costringono ad un gioco falloso e guadagnano una meta tecnica.
L’Irlanda non si ferma, e accellera, sul 10 a 35 sembra aver scaricato la pressione ma la storia non cambia e l’azione di logorio è permanente. Il risultato è severo.

Lo Stade de France sfoggia un avvincente spettacolo che conclude degnamente la seconda giornata del Torneo delle 6 Nazioni, edizione 2017.
Scozia che vuole confermare e Francia che deve vincere per rimanere in lizza per la vittoria finale.
I transalpini scatenano i panzer d’assalto, tra tutti un Picamoles in gran forma che scegliendo angoli di corsa che tagliano la difesa propone passaggi ad una mano oltre la linea difensiva per i suoi compagni.
La Scozia ribatte colpo su colpo e recupera palloni importanti proponendo un gioco solido e ben strutturato. Sembra proprio che ogni giocatore scozzese sappia esattamente ciò che deve fare.
Vi è un equilibrio instabile tra i due schieramenti fino all’ottantesimo minuto di gioco. Al sessantanovesimo sembra che la Scozia abbia ritrovato energie nuove per questi ultimi momenti di gioco. Al settantunesimo va sotto di tre, ma i galletti continuano a macinare metri e a logorare i meccanismi scozzesi.
Alla fine la Francia comincia a respirare con una vittoria che riapre il Torneo e li rimette in corsa per le prime posizioni.

Tra quindici giorni il terzo turno del Torneo più antico del mondo. Giornata che potrebbe anticipare molte indiscrezioni sulla vittoria finale.
Scozia e Galles che si giocano l’accesso ad una eventuale pseudo-finale all’ultima giornata. La vincitrice avrà la possibilità di arpionare la testa della classifica.
Anche stavolta la magia di Murrayfield potrebbe giocare un brutto scherzo ai dragoni.
Per farci un’idea di quanto potrà essere tirato il match basta fare riferimento all’1X2 di SNAI che da la vittoria di entrambe le squadre alla medesima quota SNAI: 1,91.
La storia non cambia tra Irlanda e Francia. L’Irlanda parte favorita (vittoria a 1,33) ma la Francia ha dimostrato di saper capovolgere i pronostici. Il 3,25 per la vittoria degli ospiti potrebbe quindi non essere così tanto una sorpresa.
Infine quest’Inghilterra che non accenna volersi fermare davanti a nulla, accoglie i nostri Azzurri in un match allo stesso tempo estremamente duro e delicato.
I ragazzi di Eddie Jones penseranno di vincere e magari di portarsi a casa il primo punto di bonus offensivo… i bookmakers gli danno ragione (e l’handicap previsto da SNAI è addirittura di 42 punti).
La nostra Nazionale ha voglia di riscatto e vuole cambiare la sua immagine agli occhi di quanti tifosi li hanno supportati e ancora li spingeranno fino alla meta.

Forza ragazzi, è dura rialzarsi, ma è ciò che fa di un atleta un vero campione!
In bocca al lupo!

A cura di
Mauro Bergamasco

 

(264)

On Rugby Notizie, approfondimenti, analisi tecniche, interviste, calendari, risultati e opinioni dei grandi esperti. Ma anche le (complesse) regole spiegate in... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI