RUGBY: (QUASI) ARCHIVIATI I TEST MATCH, RITORNA IL GRANDE RUGBY DI CLUB IN ATTESA DEL 6 NAZIONI 2018

RUGBY: (QUASI) ARCHIVIATI I TEST MATCH, RITORNA IL GRANDE RUGBY DI CLUB IN ATTESA DEL 6 NAZIONI 2018

RUGBY: (QUASI) ARCHIVIATI I TEST MATCH, RITORNA IL GRANDE RUGBY DI CLUB IN ATTESA DEL 6 NAZIONI 2018

40
0

Solo Galles e Italia concludono questo ultimo week end del novembre ovale consegnando le chiavi dei rispettivi match agli ospiti, Sud Africa e Nuova Zelanda.
La differenza?  Il Galles ha ancora una chance per lasciarsi alle spalle la competizione di questo autunno con un sorriso, e con le idee un po’ più chiare.
Il 2 dicembre i dragoni ospiteranno gli Springbok per lo scontro conclusivo, test su cui tutto il mondo poserà gli occhi( giocheranno solo loro).
I quotisti di SNAI non si sbilanciano troppo e seppur dando maggior possibilità di vittoria al Sud Africa, lo fa regalando un under-over di soli 2 punti, pagato a solo 1,80. La vittoria del Galles senza handicap, sperata e voluta dai padroni di casa è invece proposta a 2,30 (contro un 1,60 degli Springboks).
Io ci farei un pensierino! Il Galles ha la scorza dura, e non lascerà facilmente passare il plotone sud africano e conquistare il terreno per cui si battuti in tanti.

La Scozia sorprende, non certo per la vittoria, quanto per l’entità con cui hanno sorpassato l’Australia che di certo si è sentita rubare la personalità.
Scozia concreta e sopra le righe, che con quest’ultima prestazione afferma nuovamente la paternità della sua permanenza nelle posizioni più alte del ranking mondiale.

Inghilterra e Irlanda mantengono le aspettative e confermano il loro periodo di forma caratterizzato da un importante trend positivo.
Gli uomini della corona che si impongono sui samoani con un risultato che lascia l’amaro in bocca agli isolani e cha ha concesso una sessione in più di addestramento all’Inghilterra.
Irlanda che non prende così facilmente il largo ma che tiene a bada l’Argentina che mostra sempre di più i frutti della loro esperienza nel Championship.

Francia in crisi, o Giappone sempre più in alto? Io direi probabilmente entrambe le cose, ma solo i diretti interessati sanno veramente come stanno andando le cose.
Ciò nonostante, il movimento del sol levante si sta realmente preparando e sorprendere tutto il mondo nel prossimo appuntamento mondiale del 2019.
Ci sarà da divertirsi!

Intanto da questa settimana ripartono gli appuntamenti con i campionati (top14, Premiership e Pro14) mentre già dal fine settimana successivo ci aspettano due weekend con Champions e Challenge Cup.
In Challenge i giochi per le qualificazioni alle fasi finali sono apertissimi come confermano le scommesse SNAI sulla vincente finale del torneo: Gloucester e Newcastle a 6,00 Edimburgo a 7,00 Tolosa e Bordeaux a 8,00 Lione e Pau a 10.
Ben 7 squadre in lizza con una quota compresa tra le 6 e 10 volte la posta!
Un po’ diverso il discorso in Champions dove sembrano essere “solo” 5 le candidate alla vittoria con  i Saracens nettamente in testa, con una quota SNAI a 2,75 seguiti a distanza da Leinster a 6,00 e tre formazioni francesi a 8,50: Clermont, Tolone e La Rochelle.
Anche qui non mancherà lo spettacolo e perché no anche qualche colpo di scena!
L’appuntamento con le nazionali è invece fissato per il 3 febbraio con gli azzurri che ospiteranno all’Olimpico l’Inghilterra favorita per la vittoria finale (quota SNAI a 1,75 con l’Irlanda come contro favorita a 3,75).

Buon rugby a tutti!

A cura di
Mauro Bergamasco

 

(Credits: Getty Images)

(40)

On Rugby Notizie, approfondimenti, analisi tecniche, interviste, calendari, risultati e opinioni dei grandi esperti. Ma anche le (complesse) regole spiegate in... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI