Wrestling WWE, preview di Evolution: storica notte tutta al femminile

Wrestling WWE, preview di Evolution: storica notte tutta al femminile

Wrestling WWE, preview di Evolution: storica notte tutta al femminile

2.21K
0

Settimana storica per la WWE nel bene e nel male: l’annuncio del ritorno della leucemia per Roman Reigns, il ritorno ormai quasi ufficializzato di Hulk Hogan in Arabia Saudita e questa notte il primo ppv tutto al femminile della storia della federazione. Scoprite con me quello che c’è da sapere sui match della serata e i miei personali pronostici.

Parto subito da un concetto: Ho hype per Evolution? La risposta è… si certo che si! Come si può non averlo per un evento così storico che arriva in un momento dove il pro wrestling femminile è arrivato davvero a livello super? Molti fans non saranno d’accordo ma io credo che l’evento sarà piacevole e comunque particolare.

Parto dal 6-woman tag team match con Sasha, Bayley e Natalya da una parte e la Riott Squad dall’altra. Match che non ha molto da dire a livello di storia e che anzi penalizza le 6 atlete che non sono quindi inserite nella Battle Royal e questo mi dispiace. Adoro il trio hell che sta facendo grandi passi in avanti ma credo che alla fine vinceranno le face magari con pin della Boss che ha necessariamente bisogno di rilanciarsi. Perde un po’ di appeal il match fra le divas Stratus e Lita contro Mickie James e la Fox visto che quest’ultima rimpiazzerà l’infortunata Bliss che però sarà presente a bordo ring. Impossibile non pensare ad una vittoria della coppia face per il visibilio del pubblico.

La finale del Mae Young Classic fra Io Shirai e Toni Storm è il match in cui mi aspetto il miglior spettacolo a livello di lottato puro. Entrambe, vista l’evoluzione della loro carriera e visto il percorso in questo torneo meritano la vittoria ma non credo che la WWE dia il trofeo per la seconda volta di fila a una giapponese tenendo anche contro dei problemi che sta avendo con gli atleti del sol levante proprio per il loro scarso apporto al microfono. Quindi dico, dopo una battaglia epica Storm. Sane contro Baszler per il titolo femminile di NXT è la rivincita della finale dei Mae Young del 2017. Anche qui mi aspetto moltissimo dalle due così diverse ma così breve nel raccontarsi sul ring. Credo possa essere la grande serata di Kairi anche se non ci metterei la mano sul fuoco.

Riempitiva ma assolutamente giusto proporla è la battle royal. Giusto perchè spezza un pò il ritmo dei match classici e giusta perchè da la possibilità a tante atlete del passato del presente e del futuro di godersi questa storica serata. Chi vincerà? Bel dilemma perchè la logica, dopo la Royal Rumble dello scorso anno direbbe Asuka ma la sua è stata una rapida e evidente involuzione. Potrebbe essere il momento di Ember Moon oppure il ritorno di Nia Jax. Difficile che sia qualche divas del passato a vincerla visto che c’è in palio una title shot.

Veniamo al primo dei due main event ovvero il last woman standing match valido per il titolo femminile di SDL fra Charlotte e la campionessa Becky. Feud costruito alla grande, per nulla monotono e dove il pubblico è stato grand e protagonista scherandosi a favore del turn hell del’irlandese (io la adoro) e contro la saccente (ma ragazzi, quanto è brava) e “raccomandata” a detta di molti Charlotte. Mi aspetto un incontro cruento e credo che alla fine la spunterà di nuovo Becky perchè dopo aver rincorso così tanto il titolo non credo lo perda così in fretta. Si chiuderà con Ronda contro Nikki spalleggiata dalla sorella Brie per il titolo femminile di RAW. Qui o la WWE tira fuori una genialata nella storia o rischiamo di vedere un match davvero di basso livello. Perchè la Rousey sul ring nonostante la buona volontà ha ancora tanto da imparare e la Bella non è certo fra le migliori al mondo. Futuro contro passato, vincerà Ronda ci metto la mano sul fuoco.

(Credits: Getty Images)

(2213)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI