Home Roberto Tarditi

Roberto Tarditi

Autore SNAI che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it

Leonardo da Vinci. Un genio eterno, a cavallo di 5 secoli.

Genio è un titolo troppo spesso abusato e invece meriterebbe parsimonia. A meno che tu non abbia segnato il gol più bello di sempre e non ti chiami Diego Armando Maradona. A meno che tu non abbia riscritto le regole della fisica, rivoluzionato l’estetica dell’arte o il pensiero astratto, l’ingegneria o la meccanica, mettiti il […]

Roma-Juve. Una serata talent col fattore X in agguato

Anche voi in lutto per la fine di X Factor? Juve-Roma, domenica sera, ci viene in soccorso. Di talent, infatti, all’Allianz Arena ce n’è da vendere (Dzeko, Ronaldo, Schick, Dybala, solo per citare i tenori) e se lo show è tutt’altro che assicurato, per lo meno sarà puntata di verdetti. Non tanto per la Juve, […]

Non solo Mike. I 5 KO per il titolo più rapidi della storia.

Per chi ha cominciato a seguire la boxe negli ultimi 30 anni, c’è un nome che li mette al tappeto tutti: Mike Tyson. 44 KO in 58 incontri, di cui 22 alla prima ripresa. Un colpitore fulmineo, quello che i tecnici definirebbero un in-fighter, ossia un guastatore che accorcia la distanza, si infila nella guardia […]

Toro-Juve. Una Mole di rimpianti

Mercoledì 16 marzo 2016, ore 22.30. È il 90’ degli ottavi di ritorno di Champions League. All’Allianz Arena, la Juve è in vantaggio per 2 a 1 sul Bayern. I quarti sono a un passo e con quelli anche la chance di rifarsi della finale persa l’anno prima. I bianconeri di mezzo mondo si preparano […]

Juventus-Fiorentina, storie di rivalità

A Gianni Agnelli una volta comunicarono che il mafioso Buscetta era tifoso della Juve. Col solito aplomb letale rispose: “È l’unica cosa di cui non dovrà pentirsi”. Ma non tutti la pensano così. In riva all’Arno la juventinità è una colpa piuttosto seria, tanto che se approdi alla Fiorentina passando per la Juve, se anche hai […]

Il biscotto indigesto. Elogio dell’imprevedibilità

Il dado è tratto. E il biscotto è servito. Uno di quei biscotti d’una volta, grande e “inzupposo” – come direbbe un altro iberico con le mani in pasta. Grande perché di portata globale, “inzupposo” perché sa di zuppa. Preriscaldata. E nonostante il tentativo quasi commovente di servircelo manco fosse il piatto del giorno, il […]