WORLD SERIES MLB: ATLANTA-HOUSTON 1-0, STANOTTE GARA 2

WORLD SERIES MLB: ATLANTA-HOUSTON 1-0, STANOTTE GARA 2

WORLD SERIES MLB: ATLANTA-HOUSTON 1-0, STANOTTE GARA 2

48
0

Gli Atlanta Braves erano la squadra con la percentuale di vittorie più bassa all’inizio dei playoff, comprese le quattro costrette a sfidarsi per la wild card: 88 successi e 73 sconfitte in regular season pari a uno score di 0.547. Oggi non sono soltanto alle World Series contro gli Houston Astros, ma sono già avanti 1-0 nella serie e hanno potenzialmente cancellato il fattore campo sfavorevole. Stanotte, alle 2.09 ora italiana, si terrà gara-2, ancora alla Juice Box e i texani andranno a caccia della rivincita per rimettere in sesto la situazione. Comunque vada, i Braves avranno la possibilità di giocarsi il titolo davanti ai propri tifosi, viste che le successive tre sfide si disputeranno tutte in Georgia.

WORLD SERIES MLB, LA VITTORIA DI ATLANTA IN GARA 1

Per sapere come andrà gara 2 bisogna partire da ciò che è successo stanotte, quando Atlanta ha ribaltato ancora una volta il pronostico, come ormai ha abituato a fare da inizio stagione. A metà anno aveva collezionato più sconfitte che vittorie (44-45), anche a causa dell’infortunio del suo miglior battitore, Ronald Acuna junior, poi la svolta improvvisa, il primo posto della East Division e le imprese con Milwaukee e Dodgers ai playoff. A Houston ha vinto 6-2, perché tutti i battitori hanno centrato almeno una valida e perché Jorge Soler ha cominciato il match con un fuoricampo da un punto e Adam Duval gli ha dato la sterzata con un altro da due punti. Ma siccome partire da favoriti proprio non piace ai Braves, ecco il colpo di scena: Charlie Morton, tra i migliori del roster, subisce la frattura al perone destro e resterà fuori per il resto delle World Series. Per gli Astros un bel vantaggio.

WORLD SERIES MLB, HOUSTON A CACCIA DI RISCATTO

Houston è arrivata alle World Series per la terza volta in cinque anni superando prima i Chicago White Sox e poi umiliando i Boston Red Sox nelle ultime tre gare, sia al Fenway Park che in casa. Stanotte presenterà José Urquidy sul monte di lancio mentre Max Fried sarà lo “starting pitcher” dei Braves: per ribaltare la situazione, i texani dovranno far leva sullo stato di forma di Yordan Alvarez, mvp nella finale di American League e tra i migliori anche in gara 1, e sulla fame delle loro stelle, su tutte José Altuve e Carlos Correa, già campioni nel 2017, quando però il trionfo fu macchiato, seppur a posteriori, dallo scandalo dei segnali rubati che, consentendo di conoscere in anticipo il gioco degli avversari, diede un indiscutibile vantaggio agli Astros. Ma Houston ha dimostrato in questa stagione di poter fare a meno di certi mezzucci: dovrà farlo anche in quest World Series cominciate nel peggiore dei modi.

(Credits: Getty Image)

(48)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE