Cosa ci aspetta nelle prossime notti NBA?

Cosa ci aspetta nelle prossime notti NBA?

Cosa ci aspetta nelle prossime notti NBA?

337
0

Il sensazionale spettacolo della NBA non è di certo partito con il freno a mano tirato. Nel corso della prima settimana di regular season abbiamo già assistito ad alcuni eventi sensazionali, all’abbattimento di alcuni record e a partenze choc che fanno tremare numerosi fan in tutto il mondo.

L’elemento peculiare di questa lega, però, è la sua capacità di rinnovare ogni notte l’effetto sorpresa che produce negli spettatori, grazie  all’enorme quantità di talento diffusa in ciascuna delle proprie franchigie.

Cosa aspettarci, dunque, dalle prossime gare della National Basketball Association? Chi seguire?

Da stanotte fino a domenica sera non mancheranno di certo le gare dall’alto tasso di interesse e spettacolarità, caratterizzate scontri individuali imperdibili e, perché no, già da qualche pressione di troppo derivante da dei record non del tutto conformi alle aspettative.

Già a partire dalla notte di oggi, dunque, è consigliabile restare svegli per godersi due sfide che si preannunciano estremamente tese e spettacolari. La prima sfida in questione è sicuramente quella tra Oklahoma City Thunder e Boston Celtics, due team dotati di immenso talento ma reduci da partenze al di sotto delle aspettative. I Thunder, partiti addirittura con tre sconfitte filate, hanno potuto riabbracciare Russell Westbrook solo nella sera dell’amarissima sconfitta con i Sacramento Kings e puntano a costruire una striscia positiva proprio a partire dalla sfida casalinga contro i Celtics. La franchigia di Boston, invece, è a caccia della terza vittoria stagionale e di una prova che torni a consolidare il loro status pre-stagionale di miglior squadra a Est, un titolo che sembra essersi un po’ impolverato dopo le due sconfitte in tre gare che hanno seguito la prima, eccellente, vittoria casalinga con i Philadelphia Sixers.
Boston appare favorita grazie a una rotazione più lunga e dotata di talento diffuso, ma una partenza da  0-4 dei Thunder sarebbe davvero contro ogni pronostico. Occhio a scommettere contro Westbrook.

Sempre in questa grande notte NBA, occhio anche alla sfida tra Denver Nuggets e Los Angeles Lakers. Se di Los Angeles abbiamo già avuto modo di parlare dopo la prima sconfitta stagionale, di Denver potremmo finire per parlare davvero molto spesso. I Nuggets sono, infatti, una delle più belle realtà NBA in questo momento: posseggono un gruppo giovane -capeggiato da Nikola Jokic, giocatore della settimana a Ovest- e un gioco esplosivo, in grado di incendiare ogni singola gara grazie a una produzione offensiva eccellente. Il match con i Lakers si preannuncia, dunque, molto spettacolare e a punteggio altissimo, con entrambe le squadre che cercheranno di correre e punire le lacune difensive degli avversari. LeBron James, dopo un duro inizio, potrebbe cominciare a far sul serio ma non credete che Denver non venderà carissima la pelle.

Nella notte tra venerdì e sabato, invece, non potete fare a meno di seguire appassionatamente la sfida tra Dallas Mavericks e Toronto Raptors, due delle squadre sul taccuino degli appassionati sin dalla preseason. I motivi sono presto detti. Toronto è una delle più serie contendenti al titolo di campione della Eastern Conference , ha un roster profondo e vario, ricco di alternative nelle due metà campo. L’arrivo di un rigenerato Kawhi Leonard ha donato al team canadese un volto nuovo, che tende a spaventare quasi chiunque nella NBA. Il motivo di interesse maggiore per Dallas è, invece, chiaramente Luka Doncic, il bimbo prodigio del basket europeo che sta incantando anche il mondo statunitense. Se sulla competitività reale della partita possiamo nutrire dei dubbi, vista la netta superiorità almeno teorica dei Raptors, nutriamo pochi dubbi sulla possibilità che questa gara fornisca spunti e giocate spettacolari.

Se cercate invece  una sfida in cui sia la gioventù talentuosa ad avere la meglio sugli altri fattori di interesse, allora non potete fare a meno di seguire Minnesota Timberwolves vs Milwaukee Bucks. Giannis Antetokounmpo e Karl-Anthony Towns sono due dei migliori giocatori della lega e sono rispettivamente un classe ’94 e un classe ’95. Milwaukee è chiaramente favorita, anche alla luce dell’affaire-Jimmy Butler che sta ancora tenendo banco nel Minnesota, tanto da condizionare sia l’ambiente che il rendimento di Towns e Andrew Wiggins. I Bucks hanno avuto un’eccellente partenza, mentre i Wolves non sono affondati sotto i colpi delle richieste di trade del loro numero 23, anzi, provano a barcamenarsi in un Ovest difficilissimo. Sfida difficilissima e piena di talento: i Bucks sono favoriti anche grazie alla presenza in panchina di Mike Budenholzer.

Nella notte tra sabato e domenica, i piatti forti della NBA saranno invece composti da due sfide dalle implicazioni decisamente diverse. La prima gara d’interesse è quella tra gli ondivaghi Philadelphia 76ers di inizio stagione e i positivi Charlotte Hornets di Kemba Walker, giocatore della prima settimana nella Eastern Conference e mattatore di numerosissimi record nel corso delle prime uscite stagionali. I temi rilevanti, derivanti dal talento di Walker, Ben Simmons e Joel Embiid sono sotto gli occhi di tutti anche se i valori in campo sono ben segnati. Non a caso le due squadre hanno ambizioni diverse: Philadelphia mira a insediare Celtics e Raptors mentre Charlotte sogna un posto playoff.

La rivincita tra i San Antonio Spurs e i Lakers, invece, non è solo una sfida che si limita alle ambizioni playoff delle due squadre. San Antonio ha battuto i Lakers all’overtime non più tardi di un paio di sere fa e il team giallo-viola vorrà sicuramente vendicare una sconfitta che brucia. Le due franchigie, protagoniste nel decennio scorso di tante serie playoff dall’enorme posta in palio, sono lontane dai loro anni migliori, ma non per questo la sfida di sabato sera sembra perdere di interesse. Per designare un favorito per questa gara, infatti, sarebbe necessario osservare attentamente l’andamento dei due team nelle gare immediatamente precedenti.

Chiudiamo questa carrellata di sfide interessanti con la gara di domenica sera tra Golden State Warriors e Brooklyn Nets: gli Warriors sono nettamente favoriti, ma i Nets sono una squadra che sicuramente vi starà simpatica: nella franchigia newyorkese militano, infatti, tanti giocatori di culto che potrebbero rubarvi il cuore. Se cercate un modo gradevole di chiudere la settimana questa sfida potrebbe essere la risposta: una bella pallacanestro giocata da entrambi i team e un risultato non così scontato potrebbero essere la degna conclusione di una scorpacciata di sport.

Ci è bastata una sola settimana di NBA per ricordarci di quale sia la lega più ricca e interessante al mondo.

Credits: Getty Images

(337)

Nba Religion Viviamo, parliamo e respiriamo pallacanestro 24h al giorno. NBA come nostra religione, basket come unica via di salvezza!... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI