Eurolega, sesta giornata: l’Olimpia all’esame di Russo

Eurolega, sesta giornata: l’Olimpia all’esame di Russo

Eurolega, sesta giornata: l’Olimpia all’esame di Russo

141
0

Partenza (quasi) perfetta di Milano che con un record di 4-1 naviga nelle parti alte della classifica, ma domani sera per la squadra di Pianigiani c’è il test più duro ovvero il match interno contro il CSKA Mosca in testa a punteggio pieno assieme al Real Madrid. Scoprite con me tutto quello che c’è da sapere sul sesto turno di Eurolega.

Partiamo con la nostra analisi proprio dal big match del Forum: i russi dell’ex Hackett arrivano a Milano con un record di 4-0 e dopo aver dato la bellezza di 34 punti all’Olympiacos nell’ultimo turno. Olimpia che invece arriva dal successo all’ultimo tiro contro il Efes ma la magia di questa Eurolega, nonostante Milano parta logicamente sfavorita contro la corazzata può regalarci altre sorprese. Il dato sugli scontri diretti non è però confortante visto che le scarpette rosse non battono i sovietici addirittura dal 2010. D’altro canto però Milano aveva quasi sfiorato l’impresa già alla seconda giornata contro il Real. Blancos, miglior attacco e miglior difesa del torneo che volerà in Israele in casa del Maccabi ancorata nella parte bassa della classifica con un record di 1-4 e priva di Pargo.

A braccetto con Milano con record 4-1 c’è il Fenerbahce di coach Obradovic e degli italiani Melli e Datome. Gialloblu che nel weekend hanno speso tante energie in campionato andando fino ai preliminari contro l’Efes. Turchi che però sanno come vincere a Vitoria visto che hanno già battuto il Baskonia in trasferta nella scorsa stagione. Sarà invece derby infuocato in quel di Atene fra Pana e Oly sempre nelle serata di venerdì. Le due formazioni hanno lo stesso record (3-2) e quindi questo match sarà importante per decidere chi tirerà il primo allungo della stagione. Roster al completo sia per Pacual che per Blatt nel derby dei coach stranieri (Spagna contro Israele). Fattore campo che porta il pronostico a favore dei verdi.

Sicuramente meno appeal per gli altri 4 match in programma: domani alle 20, Bayern e Darussafaka (rispettivamente 2-3 e 1-4) aprono di fatto la giornata. Tedeschi privi dell’infortunato Macvan ma fiduciosi grazie anche al trend negativo degli ospiti che hanno perso le ultime 5 trasferte ufficiali. La giornata di giovedì si chiude alle 21,45 con Gran CanariaEfes con i padroni di casa ancora alla ricerca della loro seconda vittoria in Eurolega. Turchi che arrivano da vere e proprie battaglie contro Milano e Fener e nonostante il fattore campo avverso secondo gli addetti ai lavori sono leggermente favoriti.

Barcellona a caccia della quarta vittoria di fila in Eurolega ma la trasferta in Russia in casa del Khimki del capocannoniere Shved non sarà certo una passeggiata. Infine sempre ferma a zero successi la cenerentola Budocnost che venerdì potrebbe avere qualche chance nel match casalingo contro lo Zalgiris che non sembra certo quella che lo scorso anno arrivò fino alle final four. Strani però i numeri della squadra di coach Jasikevicius che vanno decisamente meglio nei match away che in quelli casalinghi.

(Credits: Getty Images)

(141)

Marco Perciabosco Nato a Milano e per questo indottrinato fin dalla nascita da mio padre alla "malattia" per Inter e Olimpia. La passione e l'amore per il football amer... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI