3 match di Serie A, tra record di gol e cartellini

3 match di Serie A, tra record di gol e cartellini

3 match di Serie A, tra record di gol e cartellini

30
0

E chi l’ha detto che il campionato è terminato e non ci sia più spazio per l’emozioni? Noi siamo qui apposta per smentire tali dichiarazioni e offrirvi un menù di tre partite da seguire assolutamente in questa 37esima giornata di Serie A.

SAMPDORIA – MILAN, IBRA BESTIA NERA DEI BLUCERCHIATI
Dopo la sconfitta del Napoli a San Siro contro l’Inter, i rossoneri vincendo al Marassi contro la Samp possono blindare il 6° posto e impensierire la Roma. I blucerchiati, aritmeticamente salvi, arrivano a questa gara dopo la dolente sconfitta nel derby della lanterna e il ko fuoricasa contro la Juve, nonostante il gioco della squadra di Ranieri sia stato molto incoraggiante.
Da gennaio la Samp non pareggia in casa, da allora i blucerchiati hanno collezionato tre successi interni e quattro sconfitte. Manolo Gabbiadini è il giocatore di movimento più utilizzato da Claudio Ranieri in questo campionato (26 presenze) e, al pari di Quagliarella, quello che ha segnato più reti sotto la sua guida (10).
Il Milan invece nel post lockdown ha segnato 28 reti in 10 partite, esattamente quante quelle realizzate dai rossoneri in tutto il resto del campionato (26 gare), chiaro sintomo di una transizione offensiva.
Il centrocampista del Milan Hakan Calhanoglu non realizzava otto reti all’interno di un singolo campionato dalla stagione 2014/15, quando giocava al Bayer Leverkusen. Zlatan Ibrahimovic invece ha nei blucerchiati una delle vittime preferite: lo svedese ha segnato cinque gol in otto sfide contro la Samp in Serie A (uno con la Juventus e quattro con l’Inter) e contro i blucerchiati ha anche fornito due assist, di cui uno in rossonero.
In epoca di VAR, abbiamo visto come gli arbitri siano scrupolosi nel fischiare contatti in aerea o tocchi di mano…per questo motivo è interessante la statistica che vede Gianluigi Donnarumma come il miglior pararigori della Serie A, con 3 tiri dagli 11 metri neutralizzati (a pari merito con Luigi Sepe del Parma).

LAZIO – BRESCIA, IMMOBILE ALLA CACCIA DI HIGUAIN E LEWANDOWSKI…E BEPPE SIGNORI!
Con la tripletta realizzata al Verona, Ciro Immobile è diventato il calciatore italiano più prolifico in un singolo torneo di Serie A. Quest’anno il centravanti biancoceleste ha raggiunto quota 34 gol e con ogni probabilità vorrà concludere il campionato in bellezza.
Dopo aver superato Angelillo, il prossimo passo sarà quello di agguantare il record di Gonzalo Higuain con la maglia del Napoli, 36 gol nella stagione 2015/2016. Un altro obiettivo da centrare è la Scarpa d’oro che al momento vede appaiati il centravanti laziale e Robert Lewandowski del Bayern Monaco. Ma non è finita qui…Immobile può raggiungere Beppe Signori nei titoli di capocannoniere della Serie A: finora c’è riuscito due volte, nel 2013-14 con il Torino e nel 2017-2018 con la Lazio (ex-aecquo con Icardi).
A farne le spese potrebbe essere il Brescia, penultima in classifica e già retrocessa, che in stagione ha subito ben 76 reti, la seconda difesa più bucata dalla Serie A dopo quella del Lecce. La squadra lombarda quest’anno ha subito ben 10 rigori contro, mentre la Lazio ha ricevuto 15 a favore. Sarà proprio un tiro dal dischetto a permettere all’attaccante laziale di superare i record?

FIORENTINA – BOLOGNA, AGGRESSIVITÀ E GOL
Apparentemente potrebbe sembrare una partita priva di ambizioni per entrambe le squadre, ma sono diverse le motivazioni che spingeranno i giocatori a dare il 100%.
I viola prima della sconfitta fuoricasa contro la Roma avevano ottenuto 5 risultati utili consecutivi nella speranza di guadagnare posizioni in classifica e contro il Bologna proveranno a riprendere quel trend per accaparrarsi un posto tra le prime 10 del campionato.
Stesso dicasi del Bologna che nell’ultima giornata ha battuto il Lecce per 3 a 2 ritrovando la vittoria dopo 5 giornate. Gli emiliani però hanno il primato negativo nei top 5 campionati europei con il minor numero di clean sheets (solo due). Una statistica che potrebbe rinfrancare la voglia di gol di Patrick Cutrone: tre delle ultime quattro reti della Fiorentina in casa sono state realizzate dall’attaccante ex Milan, tutte nel 2° tempo. Ma dall’altro lato del campo abbiamo Musa Barrow, un altro specialista del gol nei minuti finali: dei suoi 9 gol in Serie A ben 7 sono arrivati nella ripresa, di cui 4 tra l’80° minuto e il fischio finale.
La Fiorentina avrà di fronte la squadra che ha collezionato il maggior numero di cartellini in Serie A: 97 ammonizioni e 7 espulsioni per gli uomini di Mihajlovic e i papabili ad essere redarguiti dal direttore di gara sono Danilo e Gary Medel entrambi con 9 gialli e 1 rosso. C’è da dire però che anche i viola non scherzano quanto si tratta di allungare la gamba: 92 gialli e 6 espulsioni, con German Pezzella che ha collezionato 12 ammonizioni e una espulsione e Gaetano Castrovilli con 11 gialli.

(Credits: Getty Images)

(30)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI