CLUB QATAR, I PROTAGONISTI DEL MONDIALE 2022: SPAGNA

CLUB QATAR, I PROTAGONISTI DEL MONDIALE 2022: SPAGNA

CLUB QATAR, I PROTAGONISTI DEL MONDIALE 2022: SPAGNA

99
0

Il girone E promette spettacolo. Non tanto per il passaggio del turno, in quanto Spagna e Germania sono nettamente favorite rispetto a Giappone e Costa Rica, quanto per il primo posto che verosimilmente si deciderà nello scontro diretto del 27 novembre. Per la Spagna sarà anche il debutto in gare ufficiali contro il Giappone. Le due formazioni infatti, si sono incrociate solamente una sola volta nella loro storia, in un’amichevole datata aprile 2001, oltre ventanni fa, vinta dalla Roja per 1-0 grazie al gol del valenciano Ruben Baraja a tempo scaduto. Comunque vada il Mondiale, è stato un 2022 positivo per la formazione di Luis Enrique, segnato da una sola sconfitta in Nations League contro la Svizzera. Inutile però nascondersi dietro ad un dito: la Roja punta a vincere la competizione.

 

LA ROSA
La notizia che fa più rumore è l’esclusione dai cinquantacinque preconvocati di David De Gea, portiere trentenne del Manchester United. Il ct Luis Enrique ha preferito optare per Sanchez, Raya e Unai Simon, con un ballottaggio tra il primo e l’ultimo per un posto da titolare. In difesa Laporte e Rodri, adattato a centrale, saranno la coppia titolare, con Carvajal e Jordi Alba sugli esterni e Sergio Busquets davanti alla difesa. Dal centrocampo in su poi, la fantasia è tutta del tecnico. Non ci sono titolari inamovibili e la filosofia fluida del calcio spagnolo rende pressoché superfluo parlare di ruoli. Da Pedri e Gavi a Koke, passando per Asensio e Ferran Torres. Lo stesso Morata, unico centravanti vecchio stampo presente in rosa, non è certo della titolarità. Il falso nueve infatti, è una mossa che Luis Enrique potrebbe adottare più spesso del previsto. Occhio a Yeremi Pino e Nico Williams, due esterni frizzanti classe 2002 che si stanno prendendo le attenzioni di tutti gli appassionati della Liga.

 

CURIOSITA’
Germania e Spagna sono due nazionali che si sono spartite il dominio del calcio europeo nell’ultimo decennio, prima della risalita francese del 2018. Dal 2008 e per quasi dieci anni, si sono scambiate lo scettro di squadra da battere nel vecchio continente. Nei Mondiali, sono stati cinque i precedenti che le hanno coinvolte. Prima due sconfitte, poi un pareggio e infine una vittoria in semifinale dell’edizione sudafricana del 2010, terminata poi con la Coppa più affascinante del calcio partita in direzione Madrid. Una curiosità sicuramente di ottimo auspicio per la Spagna.

 

(Credits: Getty Images)

(99)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE