Ancelotti, il dilemma intoccabili nel Napoli: mai più senza

Ancelotti, il dilemma intoccabili nel Napoli: mai più senza

Ancelotti, il dilemma intoccabili nel Napoli: mai più senza

2.86K
0

Intoccabili sì o no? L’interrogativo avrà certamente trovato una soluzione in Carlo Ancelotti, alle prese con una lunga riflessione durante la sosta sulle ragioni che hanno portato il Napoli a subire il pesante 3-0 di Genova contro la Sampdoria.

Pesante, ma non per questo inatteso: contro la Lazio ed il Milan, soltanto le vittorie in rimonta avevano permesso alla squadra azzurra di evitare altrettante sconfitte, con annessa scia di prevedibili polemiche. La differenza con lo scivolone del Ferraris sta nel discrimine relativo all’impiego dei calciatori-simbolo di questa squadra: Callejon, Hamsik e Mertens rimasti in panchina, Insigne sostituito dopo soli 45 minuti.

Ecco che torna il quesito sugli “intoccabili”, che tali dovrebbero rimanere fino a quando la squadra non avrà assorbito tutta quanta la teoria che Ancelotti sta trasmettendo dallo scorso 10 luglio a tutto il gruppo. Almeno fino alla settima giornata, la trasferta a Torino contro la Juventus, lo scacchiere dovrebbe restare tutto invariato. Pare che Ancelotti si sia convinto della necessità di mantenere l’assetto che il gruppo conosce a memoria, e poi adattare via via i volti nuovi nella strategia tattica che sta mettendo in pratica poco alla volta.

Non è da escludere la soluzione 4-2-3-1, ma solo quando il modulo sarà stato digerito in maniera perfetta da ognuno degli interpreti, allora sì che si potrà dare vita alla controrivoluzione. Altrimenti, si corre solo il rischio che la difesa continui a vivere delle giornate nere: con 6 gol subiti in tre partite, il Napoli ha la seconda peggior retroguardia (insieme al Genoa) di tutta la serie A, con il Chievo fanalino di coda con 9 reti al passivo. Ed era dalla prima stagione di Sarri, quella del 2015-2016 che non ne incassava così tanti in così poche partite.

Credits: Getty Images

(2860)

Raffaele Auriemma Tifoso sfegatato del "Ciucciariello", è telecronista sportivo di Premium Sport, in cui racconta, con la sua inconfondibile voce, le partite del suo a... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI