I big match della Premier League

I big match della Premier League

I big match della Premier League

87
1

Prendete il calendario e segnatevi bene le date, perché ce n’è bisogno. O anzi, non prendetelo proprio, perché tanto è una certezza: durante le feste la Premier gioca quasi ogni giorno. Non solo come noi che avremo la Coppa Italia e la giornata di campionato, ma proprio ogni giorno partite di Premier. Dal 22 dicembre al 4 gennaio continuato, gli unici giorni che si salvano sono Vigilia e giorno di Natale, e 29 dicembre. Ecco le 5 partite più importanti.

22 DICEMBRE: ARSENAL-LIVERPOOL – E si comincia col botto. Non vale più il titolo come 30 anni fa, ma vale la serenità natalizia, visto che l’Arsenal è 5° a 33 punti e il Liverpool a 4° a 34, e a -18 dal City. Incredibilmente l’Arsenal è secondo per fattore campo, e il Liverpool è terzo per rendimento esterno (ovviamente il City monopolizza entrambe le classifiche). Dunque giocano entrambe sul loro punto di forza. L’Arsenal ha subito gol solo in 2 delle ultime 8 in casa, in cui incredibilmente i Primi Tempi non sono mai terminati in pari. Il Liverpool incredibilmente ha vinto le ultime 4 fuori, in cui era sempre in vantaggio già all’intervallo. Per questo proprio stavolta potrebbe uscire un inizio di partita più guardingo o quantomeno consapevole per entrambi: X Primo Tempo a quota 2.35 per SNAI.

26 DICEMBRE: TOTTENHAM-SOUTHAMPTON – I Saints di Pellegrino sono in caduta libera, a digiuno di vittorie da un mese, ma potrebbero viaggiare a Londra dopo aver rotto l’incantesimo in casa contro l’Huddersfield. Il problema del Tottenham però sono le trasferte, mentre in Premier a Wembley si sente ormai come a casa: dunque prendetevi tranquillamente la vittoria Spurs.

27 DICEMBRE: NEWCASTLE-MANCHESTER CITY – Sfida in salsa spagnola, ma Benitez l’avrebbe volentieri evitato Guardiola fino al 2018. Ci sono ottime possibilità che Pep ci arrivi con la serie di vittorie consecutive a 17 e ancora aperta. Difficile invece che il Newcastle abbia rotto la sua serie di 10 partite senza vittoria in casa del West Ham. E per Rafa è più fondamentale la partita seguente contro il Brighton avversario diretto per la retrocessione, anche se magari imbastirà una partita almeno tattica, costringendo il City all’X con handicap.

1 GENNAIO: EVERTON-MANCHESTER UNITED – Sicuramente Mourinho avrebbe preferito andare al Goodison prima delle 6 partite da imbattuto del nuovo timoniere Allardyce, ma giocarvici dopo che l’Everton in una settimana avrà prima Chelsea in casa e poi due trasferte può solo voler dire il classico cinismo vincente di Mou.

3 GENNAIO: ARSENAL-CHELSEA – I Gunners aprono e chiudono in bellezza. Il ruolino fuori casa di Conte rimane da titolo, secondo solo al City, e arriva al derby dopo una sequenza abbordabile in casa contro Brighton e Stoke. Però Andonio non ha contro l’Arsenal lo stesso record immacolato di Mourinho: attendetevi molti Gol.

(87)

Tancredi Palmeri Autore SNAI che tratta di calcio, con le quote presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(1)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI