Premier League, Conte favorito

Premier League, Conte favorito

Premier League, Conte favorito

48
0

Sono partiti e stanno partendo i campionati più importanti in Europa, a partire dalla Premier League, che ha iniziato subito con una partita divertentissime tra Arsenal e Leicester.

Il pirotecnico 4-3 finale premia Wenger ma dimostra anche che l’ex squadra di Ranieri quest’anno vuole tornare tra le prime in campionato, per dimostrare che quel titolo vinto non è stato un caso.

È chiaro però che quest’anno le favorite sono altre, con particolare riferimento al Manchester United di Mourinho che ha rinforzato l’attacco con due acquisti pesanti: Lukaku e Matic, al City di Guardiola che ha rinforzato la rosa con acquisti mirati in ogni reparto, come dimostrano gli acquisti di Mendy e Bernardo Silva dal Monaco, l’esterno polivalente Walker dai rivali del Tottenham, Ederson dal Benfica e Danilo dal Real.

Abbiamo iniziato però con l’Arsenal che stava per perdere Alexi Sanchez e invece è riuscita a trattenerlo e a potenziare ulteriormente il reparto con l’acquisto di Lacazette. Arsène Wenger ha iniziato anche questa stagione alla guida dei Gunners come sempre in aperta polemica con la sempre più folta schiera di tifosi che vorrebbero liberarsi di lui, dopo troppi anni alla guida dell’Arsenal senza vittorie. La stagione per lui è iniziata comunque bene dopo essere riuscito a battere, seppure ai calci di rigore, Antonio Conte nel primo trofeo della stagione.

Liverpool invece sta vivendo un momento di tribolazione del suo principale fantasista Philippe Coutinho, il quale vorrebbe andare al Barcellona, che vorrebbe ripartire proprio da lui per colmare almeno in parte il vuoto lasciato da Neymar. Non entusiasmante la campagna acquisti dei Reds che però hanno preso Salah, unico squillo di una campagna acquisti che fino ad oggi non ha entusiasmato i tifosi del Liverpool.

Discorso simile per il Tottenham che anche quest’anno ha scelto la via conservativa. Gli Spurs hanno perso anche Kyle Walker ma stanno puntando a un acquisto importante nello stesso ruolo. È evidente che il club londinese intende puntare sullo stesso gruppo di giocatori, sapendo che negli ultimi due anni è arrivato sempre secondo e gli stravolgimenti della rosa hanno dato più grattacapi che benefici ad altre squadre.  Dunque tifosi del Tottenham che devono continuare a confidare sulle idee di Pochettino e su un Harry Kane che lo scorso anno aveva saltato parecchie partite a inizio stagione.

È però il Chelsea di Antonio Conte il naturale favorito. Il tecnico italiano ha meditato a lungo sull’opportunità di rimanere o meno alla guida dei Blues, tentato com’era dall’Inter e da un eventuale contratto faraonico.

Inoltre era perplesso sulle possibilità di spesa che Roman Abramovich aveva intenzione di impiegare nel mercato.

Alla fine ha deciso di restare ma ha perso subito Matic in avanti. La perdita del giocatore è grave ma compensata dall’arrivo di Morata, Bakayokò e Rudiger.

La mia personale classifica vede al primo posto ancora il Chelsea, seguito da il Manchester United. Al terzo posto il Manchester City e al quarto il Tottenham. Interessante anche la campagna acquisti dell’Everton, che quest’anno è tornata investire, come non accadeva da più di un decennio ma dovrebbe essere fuori dai giochi più importanti. Probabilmente la Premier League, che lo scorso anno si annunciava come la più equilibrata e spettacolare di tutti i tempi, andrà in scena invece con questa  modalità proprio da questa stagione.

(Credits: La Presse)

 

(48)

Lapo De Carlo Giornalista, conduttore televisivo, radiofonico e direttore dell’emittente Radio Milan Inter è anche esperto di conduzione e comunicazione. Dalla... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI