CALCIOMERCATO NAPOLI DA CHAMPIONS CON SIMEONE-NDOMBELÉ-RASPADORI

CALCIOMERCATO NAPOLI DA CHAMPIONS CON SIMEONE-NDOMBELÉ-RASPADORI

CALCIOMERCATO NAPOLI DA CHAMPIONS CON SIMEONE-NDOMBELÉ-RASPADORI

10
0

Simeone ufficiale, Ndombelé in arrivo per le visite mediche, Raspadori ha convinto il Sassuolo a lasciarlo partire: Napoli cala il suo tris d’assi da Champions nel calciomercato dopo la manita sul campo al Verona. Aurelio De Laurentiis è uno dei presidenti meno amati dai propri tifosi sin dal giorno in cui ha messo piede a Napoli e mai come quest’estate è stato aspramente criticato dopo la cessione di Koulibaly e il mancato rinnovo del contratto di Mertens. Il ridimensionamento sembrava evidente agli occhi di tutti e le voci sulle possibili cessioni di Zielinski e Fabian Ruiz, altri due gioielli della rosa, più l’addio di capitan Insigne e del portiere Ospina, non faceva altro che certificarlo. Ma lo spettacolo visto al Bentegodi unito alle ultime operazioni societarie hanno completamente ribaltato il giudizio degli addetti ai lavori e soprattutto riacceso l’entusiasmo in città.

CALCIOMERCATO NAPOLI COSA PORTANO I NUOVI ACQUISTI

Aurelio De Laurentiis si è mosso in anticipo sostituendo Insigne con Kvicha Kvaratskhelia e l’esordio del georgiano in Serie A dopo un precampionato eccellente ha detto che la società è stata impeccabile su questo fronte. Kim Min-Jae non è ancora Koulibaly e forse non lo sarà mai, ma si muove già con la sicurezza di un veterano. Così i primi due acquisti si sono rivelati funzionali al progetto e ora toccherà capire cosa potranno portare i prossimi. Il Cholito Simeone è un’alternativa a Osimhen diversa da Petagna (e diversa da Osimhen): la generosità è la prerogativa principale, a Verona ha fatto vedere di aver ritrovato il senso del gol e spesso, storicamente, al suo primo anno in un club mostra le cose migliori, così l’unico rischio che si corre, se dovesse restare troppo spesso in panchina, è che perda fiducia e si eclissi come gli è capitato in altre stagioni. Ndombelé è un giocatore di spessore internazionale, completamente diverso da Fabian Ruiz di cui di fatto prenderà il posto in rosa: molto più fisico, sicuramente meno portato al palleggio e al tiro da fuori area, quasi certamente più continuo, con quella “cazzimma”, per dirla alla napoletana, che magari manca allo spagnolo. Infine Jack Raspadori, che può essere davvero la chiave di tutto: tatticamente è la variabile che può riportare il Napoli al 4-2-3-1, anche se per tutto il precampionato Spalletti ha lavorato sul 4-3-3, rivitalizzando lo spento Zielinski della passata stagione; tecnicamente è forse l’unico alter-ego di Mertens in circolazione, un perfetto nove e mezzo che sa inventare calcio e far gol, ma che ovviamente non può avere ancora lo stesso carisma del belga, pur avendo personalità. Se fa lo step da promessa a campione, il Napoli potrebbe trovarsi in rosa il miglior giocatore italiano in attività e regalarlo anche alla Nazionale di Mancini.

CALCIOMERCATO NAPOLI SPALLETTI È L’ARMA IN PIÙ

Il Milan ha vinto l’ultimo scudetto con una rosa obiettivamente inferiore a quella dell’Inter e di altre sue rivali, probabilmente Napoli compreso, perché, soprattutto nella seconda parte della stagione, ha trovato la propria forza nel gioco: il grande merito di Stefano Pioli è stato quello di convincere i suoi calciatori a credere nel miracolo lavorando l’uno per l’altro in campo e fuori dal campo, proponendo una squadra aggressiva. Il Napoli dell’anno scorso è stato a lungo più spettacolare del Milan e della stessa Inter, poi si è perso sul più bello perché gli è mancata la solidità. Ecco l’ultimo step che deve fare Spalletti: gli azzurri visti a Verona hanno dimostrato di saper giocare a memoria e la rosa, tecnicamente, non ha molto da invidiare alle altre big. Gli ultimi arrivi, oltretutto, danno di fatto all’allenatore la possibilità di variare le soluzioni almeno sul fronte offensivo e l’unico dubbio sono i pochi ricambi dietro, oltre a quello legato al portiere, se non dovesse arrivare Navas. Ma come ha detto Spalletti, le possibilità di divertirsi ci sono, sicuramente per lottare di nuovo per un posto tra le prime quattro e magari anche per sognare di nuovo lo scudetto.

(Credit: Getty Images)

(10)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE