PSG DONNARUMMA O KEYLOR NAVAS, VA FATTA UNA SCELTA

PSG DONNARUMMA O KEYLOR NAVAS, VA FATTA UNA SCELTA

PSG DONNARUMMA O KEYLOR NAVAS, VA FATTA UNA SCELTA

508
0

Gigio Donnarumma non ha vissuto la sua migliore stagione in carriera al Psg. Per la prima volta, dopo aver conquistato il posto da titolare al Milan ancora minorenne, si è spesso dovuto accomodare in panchina, anche se, a onor del vero, ha giocato quasi tutte le gare più importanti. La concorrenza con Keylor Navas non gli ha fatto bene, considerando il rendimento dell’azzurro, nel club e in Nazionale. E non ha fatto bene neppure al costaricano, visto che proprio da lui sono arrivate in settimana parole cruciali, che di fatto mettono la società davanti a una scelta.

PSG KEYLOR NAVAS AVVISA IL CLUB: “BISOGNA CHE LA SITUAZIONE CAMBI”

Bisogna che la situazione cambi in un modo o nell’altro”. Escludiamo che Keylor Navas conosca “Il Gattopardo”, celebre romanzo italiano di Tomasi di Lampedusa, dove i protagonisti volevano che tutto cambiasse affinché tutto rimanesse invariato. Ecco, il portiere del Psg si ferma semplicemente alla prima frase, e al massimo potrebbe aggiungere “affinché tutto torni come prima”, cioè con il posto da titolare garantito per lui e Donnarumma altrove. “A fine stagione – ha detto – avrò molte cose da valutare. Ho un buon rapporto con Gigio, non c’è nessun problema tra di noi. Ma io voglio giocare sempre. Non è una situazione semplice da gestire, quindi vedremo cosa succederà. Io e la mia famiglia stiamo bene a Parigi, ma bisogna che la situazione cambi, in un modo o in un altro”. Quale sarà il modo lo deciderà il Psg, in parte. Perché di questi tempi conta tanto anche la volontà dei calciatori e dei loro agenti.

PSG DONNARUMMA O KEYLOR NAVAS COSA PENSA POCHETTINO

Pochettino, allenatore del Psg, si è espresso in questi termini sulle parole di Keylor Navas: “Bisognerà ascoltare cos’ha da dire. La stagione è andata così, nessun club al mondo presenta la stessa situazione con due portieri di questo livello. La coabitazione e la concorrenza sono state buone, ma il futuro sarà diverso, perché entrambi avrebbero voluto giocare di più”. In verità la coabitazione non è stata così buona. O meglio, i due portieri non hanno mai litigato tra loro, ma di fatto nessuno dei due è apparso felice nel corso dell’anno.

PSG DONNARUMMA VIA? PESA L’INGAGGIO

Cosa può fare Gigio Donnarumma al termine della stagione? Ci fosse stato il Mondiale da giocare, probabilmente avrebbe potuto optare più agevolmente per un ritorno in Italia, ma ahinoi e ahilui, gli toccherà un mese e mezzo alla finestra. Quel gol di Trajkovski contro la Macedonia, con un tiro forse non imprendibile, è arrivato poche settimane dopo l’errore contro il Real Madrid, quando si è fatto rubare palla da Benzema avviando la rimonta dei blancos, al netto di un possibile fallo del francese. Andare via dal suo ambiente non ha giovato alla sua crescita, almeno in questa stagione, così in tanti, dopo le parole di Keylor Navas, hanno pensato a un possibile rientro in Serie A, destinazione Juventus più che Milan, visto che i rossoneri hanno blindato la propria porta con Maignan. Ma l’ingaggio di 7 milioni di euro netti all’anno di certo non aiuta un possibile trasferimento, anche perché, conoscendo Raiola, di certo non accetterà un gioco al ribasso da parte di possibili pretendenti. Insomma, l’ipotesi più probabile è che Donnarumma resti al Psg e che ad andare via sia Keylor Navas, anche se l’azzurro ha giocato meno partite del collega in campionato (15 contro 18), ma è stato impiegato entrambe le volte contro il Real agli ottavi di Champions.

(Credit: Getty Images)

(508)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE