CHAMPIONS LEAGUE, BARCELLONA E MANCHESTER UNITED NON POSSONO FALLIRE

CHAMPIONS LEAGUE, BARCELLONA E MANCHESTER UNITED NON POSSONO FALLIRE

CHAMPIONS LEAGUE, BARCELLONA E MANCHESTER UNITED NON POSSONO FALLIRE

95
0

Tra le gare del martedì sera di Champions League valevoli per la quinta giornata, occhi puntati su Barcellona e Manchester United che, sebbene in condizioni di classifica differenti, vivono una crisi nei rispettivi campionati che la vetrina europea può annacquare: giocano, rispettivamente, contro Benfica e Villarreal. In casa i Blaugrana, in trasferta i Red Devils. Di grande interesse anche Siviglia-Wolfsburg che si aggrappano all’ultimo treno utile per mantenere in vita speranze di qualificazione.

Barcellona-Benfica

Occhi puntati sulla squadra del neotecnico Xavi, alla sua prima presenza in panchina nella massima competizione europea dopo averne collezionate centosettanta e vinte ben quattro, di cui l’ultima nel 2015-16 da capitano. Incontro decisivo ai fini del passaggio del turno, con i portoghesi indietro di un punto ma con lo scontro diretto a favore (3-0 al Da Luz). Xavi dovrebbe confermare il classico 4-3-3, con Busquets, Gavi e De Jong a centrocampo, mentre le novità rispetto all’ultima gara in campionato sono rappresentate da Coutinho alto sinistra e Dest alto a destra. Nel 3-4-3 del Benfica, spazio al ritorno di Otamendi, assente nell’ultima partita contro il Pacos de Ferreira, che affiancherà Vertonghen e Morato; in mezzo al campo agiranno Weigl e Gilberto vista l’assenza di Joao Mario, affiancati da Pizzi e dall’ex blaugrana Grimaldo. Tridente offensivo composto da Silvia, Yaremchuk e Nunez, già in gol all’andata.

Siviglia-Wolfsburg

Gara spartiacque per gli andalusi, ancora senza vittorie nel girone G, inchiodati all’ultimo posto con appena tre punti. Pesanti però le assenze che gravano sulla formazione di Lopetegui: indisponibili Suso, Lamela, Jesus Navas ed En-Nesyri. Rientrano invece il Papu Gomez e l’ex Dortmund Delaney, ma entrambi partiranno dalla panchina. Spazio a Rakitic, Fernando e Jordan a centrocampo, mentre davanti agiranno Ocampos, Rafa Mir e Munir, per un tridente tecnico e fantasioso. Stato di forma ottimo per il Wolfsburg, il quale dopo l’esonero di Van Bommel e l’arrivo di Kohefeld, sembrerebbe aver trovato i giusti equilibri mancati sotto la guida dell’olandese. Dell’ultima ora la defezione di Casteels, positivo al Covid, rimpiazzato dal vice Pervan. Difesa a tre consolidata con Lacroix, Bornauw e Brooks; in mezzo Vranckx e Arnold che garantiscono dinamicità e qualità nel possesso. Gli esterni sono Baku e Roussilon, mentre alle spalle di Weghorst giocheranno Lukebakio e Nmecha, in gol contro il Salisburgo nella partita di inizio novembre.

Villarreal-Manchester United

Appaiate al primo posto del girone F a quota sette punti, Villarreal e Manchester United si giocano una buona fetta di qualificazione agli ottavi con primato annesso. Emery può schierare la formazione tipo, fatta eccezione per Gerard Moreno, ancora ai box, sostituito dall’ex Reims Dia. Davanti a Rulli agiranno Foyth, Pau Torres, Albiol e Pedraza; Coquelin e Trigueiros comporranno il centrocampo insieme a Dani Parejo, metronomo della squadra. In attacco, oltre al già citato Dia, ci saranno Yeremi Pino e Chekwueze. Red Devils ancora scossi dall’ultima sconfitta maturata in favore del Watford di Claudio Ranieri e dal conseguente esonero di Solskjear, cercano punti pesanti sia per il morale che per la classifica. Il neo tecnico Carrick dovrà fare a meno di Pogba, Varane e Greenwood, sostituiti rispettivamente da Lindelof, McTominay e Sancho. In difesa ci saranno anche Maguire, autore di una prestazione negativa lo scorso sabato, insieme a Wan Bissaka e Dalot. Confermati Bruno Fernandes e Rashford alle spalle di Ronaldo.

(Credits: Getty Image)

(95)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE