Champions League, le peggiori semifinali di sempre

Champions League, le peggiori semifinali di sempre

Champions League, le peggiori semifinali di sempre

16
0

Sono le peggiori semifinali della storia della Champions League. I fatti lo provano. Mai nella storia dopo l’andata le semifinali erano già state così morte e definite come quest’anno – ed ha cominciato a provarlo il ritorno Juventus-Monaco, una delle semifinali di ritorno con meno pathos nella storia. Una congiuntura incredibile – del quale stanotte giustamente si avvantaggerà il Real Madrid.

MAI COSI’ – Abbiamo analizzato tutte le semifinali nella storia della Champions League. L’unico precedente vagamente paragonabile risale al 2013: andata Borussia Dortmund-Real Madrid 4-1 e Bayern Monaco-Barcellona 4-0. Ma nonostante gli scarti maggiori, le semifinali però non erano entrambe chiuse rispetto a quest’anno. Infatti quest’anno all’andata hanno vinto entrambe le favorite, e per di più una delle due fuori casa. Mentre quella volta il risultatone del Borussia Dortmund fu una sorpresa, e dovendo ancora andare in casa della favorita. Infatti il Real Madrid al ritorno sfiorò l’impresa vincendo 2-0. Nulla da paragonare con quest’anno: detto della Juve, è vero che il Real Madrid dovrà andare dall’Atletico e questo non è mai una passeggiata, ma il vantaggio nel risultato e in termini tecnici pone un gap incredibile, e incredibile è come già le semifinali di una Champions siano morte dopo l’andata.

ATLETICO-REAL MADRID – Poi è ovvio, l’Atletico ci lascerà la pelle. Ma i colchoneros sono specialisti nel farlo e magari vincere con sofferenza. Ma vincere con un gol di scarto; magari con due quando proprio ti dica bene. Scordatevi invece una rimonta da 3 gol, e per di più a zero e contro il Real Madrid. La partita ad alta intensità peraltro bene si adatta a un Real di lotta e di governo come quello disegnato ormai da un anno e mezzo da Zidane, che non chiede altro che 90 minuti dove aspettare, controllare e contrattaccare.

CHE PARTITA SARA’ – Il fattore positivo per Simeone è che recupera tutti i titolari che vorrebbe. Il fattore negativo, è che è troppo tardi. Il 4-4-2 si scontra contro un quasi inedito 4-3-1-2 di Zidane, con Isco dietro le punte al posto di Bale, e finalmente il rientro in grande stile di Varane. Nonostante la buona stagione, Nacho deve però sempre guardarsi dal pericolo sui tagli a sinistra di Carrasco. Ma – sarà banale dirlo – state attenti all’asse Modric-Cristiano: il portoghese anche da fermo mette a nudo i limiti di Savic ma soprattutto Modric si avvantaggerà dello scarico di Isco, capace di concentrare marcatura su di sé.

COME FINIRA’ – SNAI rende l’onore delle armi all’Atletico, favorito a 2,50 contro il Real Madrid comunque vicino a 2,70. Al punto che il pareggio a 3,60 sembra quasi la migliore sintesi e pure più ricca. Strano per una partita dell’Atletico, ma vista la natura del match sia il Gol che l’Over sono altamente favoriti. Non ha bisogno e non vuole certo sprecare energie il Real Madrid. Al punto che un dignitoso 1-1 potrebbe essere più che sufficiente, non a caso quotato da SNAI come il risultato più probabile a 6.50.

Insomma, la preoccupazione più che l’autobus per il Calderon, è il volo per Cardiff…

(Credits: La Presse)

(16)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI