Champions League, ritorno del terzo turno preliminare

Champions League, ritorno del terzo turno preliminare

Champions League, ritorno del terzo turno preliminare

46
0

Ultimi 90’ della maratona estiva dei preliminari. Diverse qualificazioni sono ancora in ballo e noi andiamo a vedere le partite che potrebbero riservare più emozioni e magari qualche sorpresa.

BATE BORISOV – SLAVIA PRAGA (0-1, mercoledì 2 agosto ore 19.00)
Piccola impresa del BATE che all’Eden Arena resiste in 10 per 70 minuti all’assalto dello Slavia: l’1-0 finale è un risultato d’oro su cui i bielorussi possono contare per il ritorno a Borisov. Lo Slavia deve solo prendersi a schiaffi per non avere chiuso la qualificazione a Praga dopo aver persino colpito due volte i legni con l’ex-Cagliari Husbauer e Skoda. Il BATE farà a meno di Yablonski, autore del fallo che ha indotto il direttore di gara a concedere la massima punizione trasformata dallo stesso Skoda. Copione quasi scritto alla Borisov Arena per gli uomini di Jaroslav Šilhavý: difesa e contropiede, anche perchè il BATE in casa è imbattuto da 5 incontri (3 vittorie e 2 pareggi) mentre lo Slavia non vince una trasferta europea dal 2007 (8 pareggi ed altrettante sconfitte). Numeri sufficienti a dare i padroni di casa favoriti? Tutt’altro, il 2 infatti è a 2.35 contro il 3.05 dell’1! Fallire il play-off di Champions per la seconda stagione di fila sarebbe un piccolo dramma per il club padrone assoluto del calcio bielorusso, nonostante il paracadute dei play-off di Europa League sia pronto ad aprirsi. La pressione potrebbe indurre a commettere errori. Puntiamo sulla quota SNAI del Segna Gol 1 Team 2 a 1.90

FC COPENHAGEN – VARDAR 1947 SKOPJE (0-1 , mercoledì 2 agosto ore 19.00)
Il Vardar è a un passo dalla storia: mai un club macedone aveva raggiunto i play-off della Champions League. Il gol che mette i macedoni davanti al Copenhagen lo ha messo a segno Jonathan Boareto dos Reis, alla ribalta delle cronache per il suo soprannome che in Brasile, si sa, ti si appicica addosso diventando il tuo vero nome: ’Balotelli’. Il 28enne centravanti di Rio approda in Europa nella scorsa stagione dopo una carriera spesa attraverso club minori del suo paese (il passaggio più importante dallo Sport Recife). Nella sera in cui l’altro Balotelli, quello originale, segna e si infortuna, Jonathan la mette dentro con un tiro al volo da favola, un vero eurogol degno del suo idolo (cercatelo su Youtube, ne vale davvero la pena). C’è comunque da menzionare l’occasione d’oro capitata sui piedi di Thomson allo scadere dei 90’ che avrebbe rimesso in pari la partita e dato all’FCK il vantaggio del gol fuori casa. Contro il Malmoe gli uomini di Sedloski hanno dimostrato di essere in grado di difendere giocandosela anche lontano da casa (1-1) anche se a questo giro i campi sono stati invertiti rispetto alla qualificazione contro gli svedesi. Il Copenhagen ha perso appena un incontro in 9 uscite europee al Parken e dovrà fare la partita: inevitabile che concedano qualcosa anche perchè la squadra non sembra ancora avere un’identità chiara. Puntiamo sulla quota SNAI combobet No Gol e Under 2,5 a 2.10.

APOEL NICOSIA – V COSTANTA (0-1, mercoledì 2 agosto ore 19.00)
Se il nome Viitorul non vi dice nulla, quello di Gheorghe Hagi dovrebbe. Perchè c’è fondamentalmente lui, il Maradona dei Carpazi, dietro questo club ed il suo entusiasmate successo che sta richiamando l’attenzione del distratto mondo del calcio d’elite. Nato nel 2009 rilevando il titolo sportivo del CSO Ovidiu, il club è lo sbocco naturale della academy dell’ex nazionale romeno (Аcademia de fotbal Gheorghe Hagi) quasi interamente finanziata da Hagi personalmente, un progetto che rappresenta una valida alternativa alle folli spese (e non solo quelle sono folli) di Gigi Becali, padre padrone della ex-Steaua battuto sul campo a maggio ed in tribunale a luglio. Hagi è proprietario del club e mister della squadra che, dopo aver conquistato il titolo rumeno per la prima volta, è ad un passo dai play-off di Champions mentre i rivali di Bucharest sono in affanno in Europa League e rischiano l’eliminazione. Con strutture all’avanguardia per il paese ed una passione per la crescita di giovani talenti (il Băluță del Craiova ammirato contro il Milan è passato da qui dove è cresciuto anche il figlio d’arte Ianis, ora alla Fiorentina), il passaggio del turno con posto nella fase a gruppi dell’Europa League garantito, rappresenterebbe un’ingente iniezione di denaro per sostenere ed espandere il progetto ulteriormente. Un modello di successo per il quale è difficile non nutrire simpatia. Tuttavia i 90’ di Nicosia non saranno una passeggiata di salute: l’APOEL ha perso solo una volta nelle ultime 9 uscite europee pur faticando molto contro i lussemburghesi del Dudelange (1-0) nell’andata del turno precedente. Partita tirata per una quota SNAI del risultato esatto al Primo Tempo X a 2.00.

RIJEKA – SALISBURGO (1-1, mercoledì 2 agosto ore 20.45)
Pesantissimo il gol di Gavranovic che all’andata ha aperto (a sorpresa) l’incontro e costretto i tori rossi del Salisburgo a rincorrere. Dati alla mano, risultato giusto che rispecchia i valori visti in campo. Sfrontato il Rijeka che è andato in Austria a giocarsela fabbricandosi un risultato che per il ritorno dà fiducia ed un lievissimo vantaggio che li proietta come favoriti: i quotisti SNAI danno l’1 a 2.30 contro il 3.00 del 2. Il Salisburgo però, non è squadra che si crea problemi lontano da casa: 2 vittorie ed un pareggio nelle ultime 3 uscite. Il tecnico Marco Rose potrebbe dare il via libera al 19enne Gideon Mensah, uno dei protagonisti della UEFA Youth League (la Champions delle squadre primavera) vinta l’anno scorso. Il ragazzo ghanese ha compiuto tutta la preparazione con la prima squadra e scalpita per il debutto anche se non vuole darlo troppo a vedere: ’se il Mister dovesse darmi una possibilità adesso,’ ha detto a Goal.com ’non sarebbe un problema, dovrò solo lavorare duramente per dimostrare cosa sono in grado di fare.’ A lavorare duro dovrà essere l’intero Salisburgo visto che in campionato, tra stagioni precedenti (!) e quella in corso (3 partite disputate in Prva Liga finora), il Rijeka non perde in casa dal 21 settembre 2014! A livello europeo l’ultima sconfitta è più recente: 0-3 per mano dell’Aberdeen nel 2015, ma era la prima sconfitta in casa dal 2009 dopo 12 partite consecutive senza perdere (9 vittorie e 3 pareggi). Puntiamo sulla quota SNAI dell’X al Primo Tempo a 2.05.

AJAX – NIZZA (1-1, mercoledì 2 agosto ore 20.45)
Balotelli non potrà aiutare i compagni nella complicata trasferta dell’Amsterdam Arena. Il centravanti bresciano non recupera dall’infortuntio rimediato durante l’incontro in Costa Azzurra che ha costretto il tecnico a sostituirlo al 70’. Una porta che si apre per il 18enne attaccante camerunense Ignatius Kpene Ganago, messo sotto contratto ad inizi luglio per 5 anni. Il debutto europeo sul palcoscenico più grande e contro uno dei club più storici è da far tremare le gambe. Per i Lancieri il ruolino casalingo da 13 partite a questa parte è di grande conforto considerando il vantaggio del gol fuori casa: 8 vittorie e 5 pareggi il filotto dei padroni di casa. Puntiamo sulla quota SNAI combobet dell’1 con No Gol a 3.00.

BATE BORISOV – SLAVIA PRAGA (SEGNA GOL 1/TEAM 2 – 1.90)
FC COPENHAGEN – VARDAR 1947 SKOPJE (NG
+ U2,5 – 2.10)
APOEL NICOSIA – V COSTANTA  (X PT – 2.00)
RIJEKA – SALISBURGO (X PT – 2.05)
AJAX – NIZZA (1 + NG 2.95)

Scomessa 10€ – Possibile vincita 490,77€

 

(Credits: Immagine tratta dal web)

 

(46)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI