Champions League: tutto quello che c’è da sapere

Champions League: tutto quello che c’è da sapere

Champions League: tutto quello che c’è da sapere

5.39K
1

Meglio di così non poteva andare, o peggio, a seconda del punto di vista. I gironi Champions sono tra i più livellati di sempre sulla carta, e non è un caso: è la prima stagione in cui si qualificano direttamente le quarte classificate di Inghilterra, Spagna, Italia e Germania.

Differenti giudizi sui gruppi delle italiane, ma possiamo riassumerli così: malissimo per l’Inter, male per la Juventus, maluccio per il Napoli, benino per la Roma.
Molti ribaltano questo giudizio sulla Juve e sul Napoli, ecco perché si sbagliano.

GIRONE JUVE: MALE IL SORTEGGIO – Bisogna considerare che la Juve partiva dalla fascia 1, e il Napoli dalla fascia 2. Quindi la testa di serie forte non sarebbe mai capitata ai bianconeri. Ma il sorteggio è andato male: dividendo ogni gruppo in una ipotetica metà ‘alta’ di squadre forti, e una metà ‘bassa’ di squadre meno forti rispetto alle prime, la Juve ha pescato la seconda più forte dell’urna 2, il Manchester United, la terza più forte dell’urna 3, il Valencia, e la terza più forte dell’urna 4. Poi ovvio, la Juve rimane favorita e se lo United non si suicida sarà secondo, accoppiata qualificata per Snai a 1.55.

GIRONE NAPOLI: MALE MA NON MALISSIMO – Il gruppo della morte è quello del Napoli, ma il sorteggio non è poi così disastroso come sembri. Perché? Perché è la presenza del Napoli a renderlo così. Il PSG non è certo abbordabile, ma solo Bayern e Lokomotiv erano di livello più basso nella fascia 1, cosicché in fondo è un sorteggio normale. Malissimo ovviamente l’assegnazione del Liverpool, la mina vagante di tutto il sorteggio, mentre anche la Stella Rossa – a fronte di uno spaventoso fattore ambientale – non era certo tra le variabili più forti dell’urna 4. PSG/Liverpool qualificate per Snai sono a 1.63, ed è la più credibile. Cresce a 3.75 se il Napoli si qualificasse con il PSG, e a 4.50 se si qualificasse con il Liverpool.

GIRONE ROMA: BENE MA NON BENISSIMO – Uno vede Roma-Real Madrid e oltre a pensare a Totti che porta a scuola il Bernabeu, pensa subito che la Roma dopo aver beccato Chelsea e Atletico l’anno scorso anche stavolta continua ad avere sfiga. Ma dopo, a ben guardare, si rende conto che le cose sono andate molto meglio. Innanzitutto: proprio sicuri che il Real Madrid fosse il top dell’urna 1? Barcellona, City e Atletico potrebbero starle davanti. E poi il Cska, una delle due peggiori della terza fascia. E il Viktoria Plzen, una delle due peggiori in fascia quattro. Dunque è andata bene alla Roma, posto che è capace di stracciare Chelsea e Atletico e poi uscire con il Cluj. Quanto Roma e Real Madrid siano favorite lo testimonia l’1.30 Snai sulla loro qualificazione, la quota più bassa di tutta la fase a gruppi.

GIRONE INTER: SE TUTTO VA BENE, SIAMO ROVINATI – E poi c’è l’Inter. Oscar Wilde diceva: “Fate attenzione a quello che desiderate, perché potrebbe avverarsi”. L’avete voluta la Champions? Ed eccovela in faccia. La peggior rivale sia dell’urna 1 che della 2, poi certo è andata bene contro il PSV Eindhoven. Ma di nuovo peggio nella programmazione: perché la partita in casa con il PSV, i tre punti più possibili, è solo all’ultima giornata, quando già potrebbe non servire più… Non è umiliante dire che l’Inter difficilmente andrà oltre il terzo – eppure non sarebbe male prendere poi sul serio l’Europa League da febbraio.

CARROZZA ATLETICO – Nel Gruppo A sull’Atletico c’è certezza, sul Borussia Dortmund mica tanto. La fase di rinnovamento è appena iniziata, e sarà davvero difficile si innesti già, ma la fortuna per i tedeschi è che il Monaco si trova nell’identica situazione. Il Bruges non dovrebbe rappresentare un problema e così ci si muove tra il più possibile 1.70 Snai su Atletico/Dortmund e il più remunerativo 3.20 su Atletico/Monaco.

GRUPPO D – Morte, tasse e che il Porto becchi un gruppo scrauso in Champions, queste le certezze nella vita. Il girone D con Schalke, Galatasaray e Lokomotiv è un buon gruppo, ma di Europa League. L’equilibrio comunque apre le opzioni di scommessa. La testa di serie Lokomotiv paradossalmente e giustamente è la meno favorita. Abbiamo comunque i campioni di Portogallo e Turchia, dunque l’agonismo dovrebbe essere garantito. E il Porto giustamente mantiene il favore rispetto agli altri, anche se non così netto come sembri. Dunque la seconda piazza dovrebbe essere una partita tra Schalke e Galatasaray, e forse i tedeschi hanno un impianto tecnico leggermente più ampio: Porto/Schalke qualificati con 2.75 per Snai, Porto e Galatasaray 5.50, addirittura Schalke e Galatasaray a 6.50.

LUCKY BAYERN – Davvero in scioltezza per il Bayern. Contro Benfica, Ajax e Aek nel Gruppo E basta non distrarsi. Per la seconda piazza il Benfica, pur giocando peggio dell’Ajax, tuttavia applicando l’esperienza può farcela. Capretto sacrificatore l’Aek. A 2.10 Snai l’accoppiata Bayern/Benfica, giustamente dietro di un’incollatura tedesco e Ajax a 2.30.

IL PIACERE DI PEP – Il Gruppo F per il Manchester City non è solo una strada dritta. E’ anche piacevole per Guardiola, perché contro squadre come Shakhtar, Lione e soprattutto Hoffenheim dovrebbe poter dispiegare perfettamente il suo gioco arioso, vista la poca predisposizione al difensivismo puro delle avversarie. E’ molto combattuta la lotta per il secondo posto, poca differenza tra le tre, ma ovvio lo Shakhtar in Champions ha qualcosa per cui potremmo coniare il termine di ‘volponismo’ che la metà basta, e dunque occhio alla qualificazione con il City a 2.85 per Snai. Peraltro stessa quota se fosse il Lione a braccetto con gli inglesi, mentre addirittura più bassa se con il City ci andasse l’Hoffenheim, a 2.75. Sicuramente non dovrebbe mancare lo spettacolo. Ma quello, ad occhio e croce, dovrebbe esserci in ogni gruppo.

 

(Credits: Getty Images)

(5391)

Tancredi Palmeri Autore SNAI che tratta di calcio, con le quote presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(1)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI