FEYENOORD, ROMA E TOTTENHAM A CACCIA DELLA QUALIFICAZIONE

FEYENOORD, ROMA E TOTTENHAM A CACCIA DELLA QUALIFICAZIONE

FEYENOORD, ROMA E TOTTENHAM A CACCIA DELLA QUALIFICAZIONE

75
0

Tottenham e Roma erano le due squadre più forti della Conference League a inizio stagione e alla quinta giornata sono al secondo posto dei rispettivi gruppi. È messo meglio il Feyenoord, una delle outsider, che è al comando del proprio girone e oggi può strappare aritmeticamente il pass per gli ottavi se non perde a Praga contro lo Slavia alle 18.45. Gli Spurs, alla stessa ora, giocano sul campo del Mura e con un successo, a seconda del risultato di Rennes-Vitesse, potrebbero essere certi almeno del playoff contro una delle terze classificate dell’Europa League. Alle 21, invece, vanno in campo i giallorossi, in casa contro lo Zorya: anche in questo caso con tre punti il secondo posto è garantito.

CONFERENCE LEAGUE, ROMA-ZORYA LUHANSK

Le due gare contro il Bodo Glimt, con il tonfo pesante il Norvegia e il pari sofferto all’Olimpico, hanno lasciato delle scorie sul cammino della Roma. Oggi Mourinho, come detto, cerca almeno il pass per i playoff: basterà battere lo Zorya, all’andata travolto dalle reti di El Shaarawy, Smalling e Abraham. Saranno tutti e tre di nuovo in campo, con il difensore inglese che spera di trovare più spazio con il nuovo modulo (3-4-1-2), l’esterno ormai titolare fisso come quinto a sinistra e il centravanti che deve sfruttare ogni occasione per riscattarsi. Una grande occasione l’avrà anche Zaniolo, che dopo i novanta minuti in panchina a Genova dovrebbe giocare accanto ad Abraham con Mkhitaryan alle loro spalle, viste le condizioni non ottimali di Pellegrini, mentre il giovane Darboe avrà spazio a centrocampo.

CONFERENCE LEAGUE, MURA-TOTTENHAM

Antonio Conte ha esordito proprio in Conference League sulla panchina del Tottenham, tre settimane fa, battendo il Vitesse, poi in Premier ha ottenuto un buon pari sul campo dell’Everton e ha vinto in rimonta contro il Leeds. Il quarto impegno è sicuramente quello più morbido perché gli sloveni del Mura sono ultimi a quota zero con quattro sconfitte in quattro giornate. Il tecnico italiano dovrebbe dare una chance a Gollini tra i pali e a Dele Alli sulla trequarti, facendo riposare Lloris e Son, ma si affida al solito Harry Kane per i gol che potrebbero regalare almeno la sicurezza del secondo posto.

CONFERENCE LEAGUE, SLAVIA PRAGA-FEYENOORD

Il Feyenoord attraversa un gran momento con sei vittorie consecutive tra campionato e coppa che hanno consentito agli olandesi di avvicinarsi alla coppia di testa formata da Ajax e Psv in campionato portandosi a soli 2 punti dalla vetta, e di ipotecare il primato del girone in Conference League. Il nome del momento è quello di Bryan Linssen, 31 anni, valore di mercato poco più di 2 milioni: una vera rivelazione considerando che da ala si è trasformato in centravanti e ha già segnato 12 gol in questa stagione. Oggi, più che le sue reti, potrebbe servire non prenderne, cosa che al Feyenoord non sempre riesce, considerando che ne ha incassata una a partita in media. Ma lo Slavia Praga, secondo a -4, è decimato dalle assenze e con l’obbligo di vincere potrebbe lasciare molti spazi in contropiede agli olandesi.

(Credits: Getty Image)

(75)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE