Copa America, il ballo delle semifinali

Copa America, il ballo delle semifinali

Copa America, il ballo delle semifinali

63
6

Avreste scommesso un euro sugli Stati Uniti primi semifinalisti della Copa America? Se lo avete fatto, beh complimenti, ma da azzeccare non era forse così semplice. Soprattutto dopo l’esordio amarissimo davanti al proprio pubblico. Lo 0-2 contro la Colombia poteva tagliare le gambe all’11 di Klinsmann, ma invece è servito come sprone; uno stimolo per dimostrare che gli USA potevano dire la loro. E così è stato: dal ko iniziale gli americani hanno inanellato ben tre vittorie consecutive. La più importante, nel quarto di finale contro Ecuador. Apre le marcature il solito Dempsey, poi a metà ripresa il raddoppio americano con Zardes e il 2-1 della speranza di Arroya ad un quarto d’ora dalla fine. Il risultato però non cambierà più e allora ecco che i padroni di casa zitti zitti piombano un po’ a sorpresa in semifinale. L’ostacolo adesso però si fa davvero difficile: a Houston Dempsey e co. troveranno l’Argentina di Leo Messi che ha sconfitto agevolmente Venezuela. L’Argentina però non è solo il campionissimo del Barca. Là davanti Higuain non ha perso confidenza col gol e anche stanotte ha piazzato una bella doppietta, senza dimenticarci di Lamela, pronto in ogni occasione. Il 4-1 rifilato ai Venezuelani è in linea con le aspettative di una nazionale in un ottimo stato di forma.

A proposito di nazionali in grande forma, oltre all’Argentina non si può non menzionare il Cile. All’orizzonte potrebbe profilarsi l’ennesima finale e sarebbe la seconda consecutiva dopo quella dell’anno scorso. I cileni maltrattano pesantemente il Messico con un 7-0. Poker di Vargas, doppietta di Puch e gol di Sanchez che alla festa del gol, non manca mai. Davvero strana la storia di Edu Vargas:  una sorta di Dottor Jeckill e Mr. Hyde. Poco prolifico nelle squadre di club, cecchino pauroso e spietato in nazionale. Il Messico è spazzato via nonostante il primo tempo si fosse chiuso solo sul 2-0 per i cileni. Alla festa dei cileni non partecipa però Vidal, unico neo della notte festosa…un cartellino giallo gli farà saltare la semifinale contro la Colombia. Niente da dire per il Messico che fin qui si era ben comportato: troppo forte questo Cile.

L’ultimo match che ha regalato la quarta semifinalista della Copa America è stato Perù-Colombia, forse il meno spettacolare tra i match dei quarti di finale. Alla fine dei novanta minuti e dei supplementari il risultato fermo sullo 0-0 non cambia e sono quindi i rigori a decretare chi incontrerà il Cile in semifinale. Nulla da fare per il Perù: la freddezza non è una qualità dei suoi rigoristi che sbagliano due penalties su quattro. James Rodriguez, Cuadrado, Moreno e Perez invece sono infallibili e regalano la gioia della semifinale al Cile. Ecco quindi gli accoppiamenti per le semifinali di Copa America: a Houston si giocheranno un posto per la finale USA-Argentina, a Chicago, Colombia-Cile.

(Credits: La Presse)

(63)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE