Copa del Rey | Barcellona – Siviglia: ribaltone catalano?

Copa del Rey | Barcellona – Siviglia: ribaltone catalano?

Copa del Rey | Barcellona – Siviglia: ribaltone catalano?

270
0

Non c’è pace per il Barcellona quest’anno: dopo l’affaire Messi di quest’estate, il triste inizio in Liga e la scoppola presa in Champions dal PSG di Mbappé (anche se ancora non è detta l’ultima parola), un altro uragano travolge i catalani con l’arresto dell’ex presidente Bartomeu, reo di aver foraggiato una società il cui compito era di screditare persone e calciatori scomodi (tra cui Messi, Piqué, Xavi e Guardiola). Ma se i guai legali e il Barcagate turbano la tranquillità dei calciatori, in campo iniziano a germogliare con la primavera prestazioni importanti, come il 2 a 0 in trasferta proprio contro il Siviglia in campionato che ha riavvicinato il Barca alla capolista Atletico Madrid. Poco meno di un mese fa però i blaugrana in una partita tiratissima subirono dai Rojiblancos due gol nella semifinale d’andata di Copa del Rey.

Riusciranno Messi e compagni a ribaltare il passivo? Vediamo insieme i dati cosa dicono!

 
GOLEADA AL CAMP NOU?
Remuntada è la parola d’ordine che circola negli ambienti della squadra catalana. L’obbiettivo è quello di mettersi alle spalle i magri risultati raccolti finora per tentare un rush finale di stagione all’altezza delle aspettative nelle tre competizioni in corso. Guardare al passato potrebbe fornire l’ispirazione giusta ai blaugrana: nel 2019 il Barcellona perse per 2 a 0 i quarti di finale di Copa del Rey contro il Siviglia, ma nel match di ritorno al Camp Nou si impose con un 6 a 1 epocale che spalancò le porte alla finale poi vinta contro l’avversario di sempre, il Real Madrid. Di certo il Siviglia non dormirà sonni tranquilli.

 
UNA STAGIONE SENZA TROFEI?
Le motivazioni del Barcellona sono molteplici, ma su tutte campeggia l’incubo di ritrovarsi per due stagioni consecutive senza titoli da esporre in bacheca. Già la scorsa stagione la squadra di capitan Messi aveva interrotto la striscia che perdurava da 12 anni di almeno una vittoria in una delle competizioni stagionale e un replay di questa triste parabola discendente è ora concreto. In Supercoppa i catalani sono stati sconfitti dall’Athletic Bilbao, in Champions la situazione pare compromessa e nella Liga l’Atletico Madrid dista 5 punti ma con una partita in meno. Il ritorno della semifinale potrebbe essere la chance per rilanciarsi e tentare di conquistare la Copa del Rey numero 31 della storia blaugrana.

 
IMBATTIBILITÀ IN CASA BLAUGRANA
Guardando i precedenti contro il Siviglia pare evidente la difficoltà della squadra ospite ad imporsi nella tana del Barca: il club guidato da Lopetegui non espugna il Camp Nou dal gennaio 2010 e da allora ha raccolto le briciole, 14 sconfitte e due pareggi. Il Siviglia però è in striscia positiva nei match in trasferta con 5 vittorie tra Liga e Coppa, incluso il match deciso ai supplementari contro il Leganes, e solo un gol subito in questa sequenza. Basterà per fermare i catalani?

 
QUALI SARANNO I GIOCATORI DECISIVI?
Il portiere del Siviglia Bono nel match d’andata è stato straordinario, riuscendo a intercettare 5 tiri in porta. Due parate clamorose su Lionel Messi hanno garantito alla sua squadra un clean sheet determinante, il sesto di fila in Copa del Rey. Blindare la porta al Camp Nou potrebbe essere una medaglia da affrancare al petto con orgoglio per il 29enne marocchino, ma ci riuscirà? Il migliore del Barca in Copa del Rey per rendimento è Antoine Griezzmann che ha realizzato 2 gol e 3 assist in tre partite. Nella categoria assistman inseriamo il terzino Jordi Alba, capace di fornire in stagione 10 passaggi decisivi, ex-aequo con la seconda punta francese. Uno dei due potrebbe fornire l’assist vincente, ma chi imbucherà la palla in rete? Ousmana Dembelé, prelevato nell’agosto del 2017 dal Borussia Dortmund per la ragguardevole cifra di 140 milioni, in tre anni di Barca non ha ancora giustificato la somma spesa. Il talento c’è e qualche gol è arrivato (26 in quattro stagioni), ma ancora manca di concentrazione. Nell’ultimo match della Liga proprio contro il Siviglia ha aperto le marcature imbeccato dal solito Lionel Messi. Chissà se si ripeterà come primo marcatore!

 
(Credits: Getty Images)

(270)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE