COPPA ITALIA PREVIEW OTTAVI DI FINALE

COPPA ITALIA PREVIEW OTTAVI DI FINALE

COPPA ITALIA PREVIEW OTTAVI DI FINALE

22
0

Quando il gioco si fa duro… Siamo alla seconda settimana degli ottavi di finale di Coppa Italia, fase in cui fanno il loro debutto le migliori otto del campionato scorso. In un turno che ha tanto il sapore di Serie A spicca la presenza del Lecce, unica squadra del campionato cadetto ancora in corsa per l’accesso ai quarti.

Lazio – Udinese: In campionato fu puro spettacolo con le tifoserie che si trovarono a vivere una montagna russa di emozioni con il 3-1 Udinese alla fine del primo tempo poi ribaltato dalla Lazio e infine il pareggio del 4-4 riacciuffato dai friulani. Da allora però è cambiato tanto, Gotti ha lasciato la guida dell’Udinese e ora su quella panchina c’è Gabriele Cioffi, alle prese con un focolaio Covid che ha limitato le scelte dell’allenatore. Dall’altra parte la Lazio di Maurizio Sarri è concentrata sul recuperare posizioni in campionato dopo essersi risollevata dal pareggio di Empoli e la sconfitta con l’Inter. I biancocelesti dovranno fare a meno dell’infortunato Pedro, al suo posto Zaccagni che affiancherà nel tridente Immobile e Felipe Anderson mentre, sulla fascia destra, si rivede Lazzari a cui quest’anno è stato spesso preferito Hysaj. Dall’altra parte sarà compito di Pussetto, Deulofeu e Beto trovare la via per il gol che permetterebbe all’Udinese di proseguire il cammino dopo le convincenti vittorie con Ascoli e Crotone.

Juventus – Sampdoria: Smaltita la delusione per la sconfitta in Supercoppa, la Juventus ha ripreso il passo in campionato e si accinge ad affrontare la Sampdoria in questa gara secca che porta ai quarti. La partita arriva in un momento particolare per i blucerchiati che nelle ultime ore hanno sostituito D’Aversa per riaffidarsi al maestro Giampaolo in cerca di quella scossa che possa invertire il trend negativo e riportare la squadra ai livelli di 3 anni fa. L’obiettivo primario, per entrambe le formazioni, è passare il turno ma ciò non toglie che, in un calendario denso di impegni, si possa dare spazio a chi fin ad ora ne ha avuto meno. Allegri deve fare a meno di Kean e De Ligt squalificati. Danilo e Chiellini non sono in ottime condizioni, motivo per il quale al fianco di Rugani potrebbe vedersi De Winter. Davanti potrebbe toccare a Kaio Jorge far coppia con Morata. In casa Samp, invece, la prima mossa di Giampaolo sarà schierare in porta Ravaglia mentre per l’attacco il tandem d’eccezione Caputo-Torregrossa.

Sassuolo – Cagliari: Sassuolo e Cagliari si sfidano per il diritto di affrontare la vincente tra Sampdoria e Juventus. Le due squadre hanno fin qui svolto campionati diversi così come per la ripresa del campionato che ha visto i neroverdi faticare più del previsto mentre per i sardi sono arrivate le prime soddisfazioni. Dionisi, visti i tanti indisponibili, dovrà avvalersi del turnover che per sua fortuna esula l’attacco dove agiranno Berardi, Raspadori e Kyriakopoulos alle spalle di Defrel, primo gol in campionato nell’ultima giornata, con Scamacca pronto a subentrare qualora ce ne sia bisogno. Sarà rivoluzione invece in casa Cagliari con Mazzarri deciso a puntare sui giovani per far rifiatare le pedine fondamentali nella lotta salvezza. Il tecnico rossoblù opterà per Radunovic tra i pali con davanti i centrali Iovu, Carboni e Obert. In attacco sarà il primavera Desogus ad agire alle spalle di Gagliano e Pavoletti.

Inter – Empoli: Il tabellone ha deciso che sarà l’Empoli la prima avversaria dei freschi vincitori della Supercoppa in questo torneo. La partita si preannuncia molto divertente se si vede il percorso dei toscani fin qui: 4 gol al Vicenza e altrettanti al Verona. Dopo il pareggio di Bergamo probabile turnover per Inzaghi che ha bisogno di far rifiatare alcuni titolarissimi. Sicuramente non ci sarà Marcelo Brozovic, squalificato e stanco, mentre in difesa si dovrebbero rivedere dal ‘1 D’Ambrosio e Ranocchia. Al centro riposeranno Barella e Calhanoglu con due tra Sensi, forse all’ultima partita con l’Inter, Gagliardini e Vecino pronti a prendere il loro posto. In attacco possibile coppia argentina con Lautaro e Correa. Dovrebbe optare per il turnover anche Andreazzoli a partire dalla difesa con il ritorno di Romagnoli e il centrocampo composto da Stulac, nel ruolo di regista, Bandinelli e Asllani. In attacco scalpitano per una maglia da titolare Mancuso e La Mantia

Roma – Lecce: Esordio con trappola per la Roma di Jose Mourinho che all’Olimpico dovrà superare il Lecce per guadagnare l’accesso ai quarti e andare avanti in un torneo importante per far dimenticare le delusioni raccolte fin qui in campionato. Hanno tutto da guadagnare invece i salentini che, dopo aver vinto meritatamente con Parma e Spezia, sognano il colpaccio con i giallorossi. Tra i padroni di casa nuovo debutto per Sergio Oliveira dopo che l’allenatore portoghese ha scoperto di poter fare affidamento su di lui fin da subito. Ad accompagnare il neoacquisto nella fase di impostazione/interdizione sarà molto probabilmente Cristante data l’assenza di Pellegrini, alle prese con un risentimento muscolare. In avanti spazio ad un tridente inedito ma esplosivo con Zaniolo, El Shaarawy e Felix. Come già detto, invece, il Lecce ci crede, motivo per quale Baroni farà scendere in campo la migliore formazione che prevede il tridente più prolifico della Serie B, quello composto da: Strefezza, Di Mariano e Coda.

(22)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE