Europa League, andata del terzo turno preliminare

Europa League, andata del terzo turno preliminare

Europa League, andata del terzo turno preliminare

167
0

Terzo ed ultimo atto dei preliminari che hanno occupato il calendario estivo e ci saluteranno la settimana prossima con le gare di ritorno. In gioco già diverse squadre di richiamo internazionale insieme alla ’nostra’ Atalanta che apre le danze della nostra bolletta alle 18:00 in Israele.

HAPOEL HAIFA-ATALANTA (ore 18:00)
Dopo la grande abbuffata di reti, l’Atalanta prova a ripartire col piede giusto per mettere al sicuro un posto ai play-off già nella gara di andata e quindi la parola d’ordine è dimenticare Sarajevo.
Gli Squali di Haifa sono tornati nelle competizioni europee dopo ben 18 anni, tanto è stato il lasso di tempo passato dalla stagione 1999-2000 quando rimbalzarono dalla Champions League alla Coppa UEFA sfidando, tra le altre, Valencia e Ajax e raccogliendo, in 8 partite, 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il club, cugino ’povero’ del Maccabi, dopo quella favolosa esperienza è passata attraverso diverse vicissitudini comprese alcune umilianti retrocessioni. Una storia travagliata che oggi vede la luce con questa doppia sfida all’Atalanta di Gasperini. Dopo gli otto gol rifilati al Sarajevo, Nir Klinger (tecnico dell’Haifa) avrà cominciato a preoccuparsi anche se è uno che sa come si fa: nel 2004, alla guida del Maccabi Tel Aviv, fermò la Juventus di Capello 1-1 in Israele. Quasi certo che l’ex nazionale israeliano (83 presenze con la maglia del suo paese) abbandonerà lo sfrontato 4-3-3 visto contro gli islandesi dell’FH, un’atteggiamento coraggioso dettato dall’1-1 maturato al ’Sammy Ofer Stadium’ che accoglie stasera gli orobici.

Contenere l’Atalanta e possibilmente colpirla con le ripartenze il canovaccio della partita degli israeliani che ovviamente non sono favoriti (1 a 8.00!). Il gol della qualificazione è venuto dai piedi di Ali Elbaz, 26enne attaccante con la valigia in mano visto che il club lo gira in prestito da quando ne aveva 20. Il tecnico Klinger punta sul 30enne greco Athanasios Papazoglou (proveniente in questa stagione dal club di serie A belga KV Kortrijk), ma non è detto che grazie a questo goal Elbaz non abbia fatto breccia nella formazione di stasera. Per l’Atalanta si tratterà di studiare attentamente la formazione israeliana e coglierne i lati deboli che hanno permesso agli avversari islandesi di metterli in difficoltà nella gara di andata del secondo turno. Con una settimana di preparazione in più nelle gambe ed il campionato alle porte (gli israeliani, invece, cominciano il 25 agosto) la Dea è superfavorita con il 2 a 1.35. Noi puntiamo sulla quota SNAI Combo 2 con Goal a 2.95.

BESIKTAS-LASK (ore 20:00)
Al Besiktas è bastato spingere leggermente sull’acceleratore per schiantare la resistenza del piccolo B36 Torshavn, squadra faroese che, in andata, era riuscita a contenere il potenziale offensivo di Quaresma&Co. Anzi, il portoghese ancora deve vedersi in campo visto che si è appena aggregato al gruppo dopo avere consumato le vacanze post mondiali. La scena se la prende una punta giamaicano-canadese, Cyle Larin, che nel ritorno ghiotto di gol (6-0) firma la tripletta personale: attaccante di scorta arrivato a gennaio dall’Orlando City, Larin finora aveva messo a segno 4 reti nelle sole 4 presenze in Süper Lig anche grazie ad un’altra tripletta rifilata al Sivasspor. Gol preziosi in una fase della stagione che potrebbero dare alla giovane punta gradi nelle preferenze del tecnico Senol Günes che deve fare i conti con l’età delle altre punte, Vagner Love (34) e Negredo (32), e col fatto che in Cina se ne sono andati i 14 gol messi a segno da Talisca, il brasiliano in prestito dal Benfica e miglior marcatore bianconero della passata stagione. A tre giorni dal campionato, Günes potrebbe ripuntare alla riconferma della formazione titolare vista contro il malcapitato B36, un 4-3-3 con Babel vertice sinistro e Lens vertice destro a fianco di Larin ed il trio Arslan-Medel-Adriano a centrocampo. La difesa dovrebbe essere ancora priva del centrale croato Vida, protagonista con la Croazia fino a meno di un mese fa. Per gli ospiti austriaci il discorso potrebbe chiudersi già in andata: la vittoria dei turchi è data a 1.21. Noi puntiamo sulla quota SNAI Over 3,5 a 2.55.

VITESSE-BASILEA (ore 20:00)
Sfida niente male questa tra gli olandesi del Vitesse ed il Basilea, squadra dall’ottimo pedigree europeo con oltre 200 partite al suo attivo nelle due maggiori competizioni europee. Il Vitesse ce lo ricordiamo per la doppia sfida contro la Lazio di Inzaghi nella passata stagione caratterizzata da due prestazioni gagliarde. L’obiettivo è farcela anche quest’anno, ma l’urna non è stata benevola con il Vitas se consideriamo le altre sfide in tabellone. La formazione guidata nientepopodimeno che da Leonid Slutski, ex cittì della disastrosa spedizione russa in Francia nel 2016, conta su Eduardo in porta e Matavz in attacco. Tuttavia, i gol nel 3-1 contro il Viitorul che ha garantito la qualificazione, sono arrivati dal centrocampo (Bero e Beerens) e dalla difesa (Clark-Salter). Il club olandese è noto per i suoi legami col Chelsea di Abramovich e, non a caso, il proprietario del club è Valeriy Oyf, altro milionario russo sulle orme di Aleksandr Chigirinsky da cui ha acquistato le quote di maggioranza proprio lo scorso maggio. Non è la prima gara ufficiale per gli svizzeri che hanno già giocato ben 3 incontri di campionato con un bottino uguale: una vittoria, un pareggio ed una sconfitta, ma soprattutto concedendo ben 5 reti in 3 partite. Non imperforabli e per questo il Gol è quasi scontato a 1.50. Noi puntiamo sulla quota Combo X con Gol a 3.90.

ZORYA-BRAGA (ore 20:30)
Partita che si giocherà al ’Metallurh’ di Zaporizhia visto che Luhansk, di cui il club è originario, è una delle repubbliche separatiste oggetto del conflitto in Ucraina: i bombardamenti del 2014 sulla città ne hanno distrutto l’impianto di casa, l’Avanhard’, ed il club si è spostato a meno di due ore da Luhansk. Il club portoghese ha appena confermato il prestito per due stagioni del centrocampista difensivo Joao Palhinha, l’anno scorso al Belenenses, immediatamente al seguito della squadra guidata da Abel Ferreira che lo ha fortemente voluto e lo farà probabilmente debuttare in biancorosso. Della spedizione fanno parte altri 19 giocatori ma non il talentino Trincao, il 18enne visto in Finlandia all’Euro Under 19 in azione contro l’Italia di Nicolato. Ferreira applica un 4-4-2 solido ed attento a non concedere dietro (appena 29 le reti nella scorsa stagione in 34 gare di campionato). Con il primo impegno di campionato alle porte, il Braga potrebbe non avere fretta di chiudere in Ucraina rinviando i conti alla prossima gara e centellinando lo sforzo in una fase della stagione in cui le gambe devono ancora assorbire i carichi della preparazione estiva. Per questo le quote SNAI sono abbastanza equilibrate: 1 a 3.75 contro il 2.05 del 2.00 ed il pareggio dato a 3.00. Noi puntiamo sul Parziale-Finale X-2 a 5.00

SEVILLA- ZALGIRIS (ore 21:45)
Al Siviglia è bastato il minimo sindacale per superare gli ungheresi dell’Ujpest sommando un 7-1 finale alla fine dei 180’. La qualificazione era già in ghiaccio dopo il 4-0 dell’andata al Sanchez-Pizjuan. Con tutta la buona volontà e la simpatia per lo Zalgiris di Vilnius che si godrà una sfida europea di prestigio, anche qui il risultato promette di essere largo e senza diritto di replica visto che l’1 è a 1.03 e l’Over 3,5 a 1.57. Per questa punteremmo sul risultato esatto di 5-0 che è sotto quota SNAI Altro a 2.75.

HAPOEL HAIFA-ATALANTA (2+G – 2.95)
BESIKTAS-LASK (O3.5 – 2.55)
VITESSE-BASEL (X+G – 3.90)
ZORYA-BRAGA (X-2 – 2.90)
SEVILLA- ZALGIRIS (Altro – 2.75)
SCOMMESSA 10€ – POSSIBILE VINCITA 4033,94€

Gioca sempre responsabilmente!

Credits: Getty Images

(167)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI