Europa League, fase a gruppi: le quote del quarto turno

Europa League, fase a gruppi: le quote del quarto turno

Europa League, fase a gruppi: le quote del quarto turno

131
1

Consueto focus sulle italiane per il nostro giovedì europeo, con tutte e tre le formazioni che potrebbero già chiudere la qualificazione in questo turno (sì, anche il Milan, a patto che vinca). In considerazione anche la gara interna dell’Arsenal contro la Stella Rossa e la trasferta in Norvegia dello Zenit di Roberto Mancini in casa del Rosenborg.

APOLLON-ATALANTA (Gruppo H, ore 19:00)
Ci sono due cose che possono impedire all’EuroAtalanta di qualificarsi in questo turno: la pessima forma in campionato (solo 2 vittorie nelle ultime sei partite contro squadre della parte destra della classifica) e l’ottimo ruolino casalingo dei padroni di casa in Europa (8 partite senza perdere, 5 vittorie ed un pareggio). Per l’Atalanta ci vogliono una vittoria e la contemporanea sconfitta dell’Everton a Lione (possibile) per mettere in ghiaccio i sedicesimi. Per evitare rilassamenti da ‘ce l’abbiamo fatta’, dirigenza e tecnico si sono messi d’accordo per un ritiro preventivo: la Dea è in clausura a Zingonia da domenica sera. Stare insieme per analizzare la rimonta subita con l’Udinese (‘gravissima’ l’ha definita Gasperini), smaltirne le tossine ‘in gruppo’ ed andare a Cipro con la mentalità giusta per chiudere il discorso in anticipo e concentrarsi sulla gara interna con la SPAL di domenica pomeriggio prima della pausa. L’Apollon sarà privo dello squalificato Roberge ma il tecnico di Grugliasco ha dovuto fare i conti con gli infortuni di Cornelius (schiena, ma è partito per Nicosia) e Gomez (si porta appresso il pestone patito contro la Samp, non ha giocato domenica e non scenderà in campo stasera). Se gli orobici si presentano con la giusta concentrazione e si confermano ‘squadra da torneo’, possono portare a casa i 3 punti: l’ultima vittoria in trasferta risale al 1990 (0-1 a Instanbul contro il Fenerbahce). I quotisti ci credono con la quota SNAI del 2 a 1.70.

AEK-MILAN (Gruppo D, ore 19:00)
Domenica l’orologio è tornato indietro di un’ora. Ma se dovessimo metterlo indietro di un mese, ci sarebbe da meravigliarsi della piega che ha preso la stagione del Milan. Nonostante i rossoneri abbiano fatto del loro peggio per complicarsi la vita anche in Europa League, la squadra di Montella può già passare stasera se vince. Un grosso ‘se’ visto che in campionato è successo una sola volta nelle ultime 6 partite e nelle due ultime uscite europee si conta un successo stentato (contro il Rijeka) e lo scialbo 0-0 contro l’AEK di due settimane fa. L’emblema delle difficoltà del Milan è Bonucci, talmente irriconoscibile che Liivaja, al termine dei 90’ di San Siro, lo ha definito ‘indebolito’ e ‘normale’: parole che, da sole, dovrebbero caricare il 19 rossonero, al ritorno in campo dopo la squalifica in campionato e che gode dela fiducia totale del tecnico alla vigilia ‘metterlo in discussione in assoluto credo che sia illogico perché noi crediamo in lui’. Tornerà Andre Silva, a cui tocca convincere Montella che può fare il titolare anche in Serie A dopo che Kalinic ha sbagliato più di quanto abbia segnato nei serratissimi 270’ della settimana scorsa. L’AEK sente l’odore di colpaccio e potrebbe mettere in grosso imbarazzo il Milan senza cambiare tattica: squadra coperta e contropiedi veloci, d’altronde il saldo differenza reti del Milan in Serie A è pari a zero (16 reti fatte e 16 subite) e la squadra di Manuel Jimenez ha segnato 2 reti nell’unica uscita all’OAKA Spiros Louis (2-2 con l’Austria Vienna). Due i precedenti in questo stadio contro il Milan: 1 vittoria ed 1 pareggio a favore dei Kitrinomavri. Andiamo per la quota SNAI combobet dell’X con Gol a 4.75

LAZIO-NIZZA (Gruppo K, ore 21:05)
Basta un pareggio all’Aquila per planare serenamente sui sedicesimi. Vincere, tuttavia, garantirebbe il primo posto, ossia evitare le squadre ripescate dalla Champions League. I biancocelesti sono, insieme ad Arsenal, FCSB e Zenit, l’unica squadra a punteggio pieno dopo 3 giornate ed Inzaghi vuole chiudere il discorso Europa League prima di ricevere l’Udinese domenica pomeriggio. La Lazio non è sazia e dopo i record in campionato (miglior saldo punti, gol fatti e differenza reti nelle prime undici giornate di tutta la storia biancoceleste) punta decisa a stupire anche in Europa. Dopo la convincente prova di Benevento, Nani dovrebbe essere schierato dal primo minuto anche stasera a fianco del bomber di coppa, Caicedo (Immobile sicuro assente): il portoghese proverà a mettere a segno anche il primo gol europeo da laziale ed in imbarazzo Inzaghi nel fare la formazione per il weekend. La pressione maggiore è comunque sulle spalle di Balotelli&Co.: dopo aver perso in casa con i biancocelesti, Les Aiglons devono vincere se vogliono giocarsi il primo posto fino alla fine e con un’altra trasferta (ad Arhnem contro il Vitesse) da mettere in conto all’ultima giornata. Non facile. Visti i molti impegni ravvicinati, la Lazio potrebbe avere delle pause nel corso del match, ma non riusciamo a capire come possa perdere questa partita. Ghottissima la quota SNAI combobet 1 con Gol a 3.00.

ARSENAL-CRVENA ZVEZDA (Gruppo H, ore 21:05)
Minimo sindacale. Con tutto il rispetto per gli avversari di questo gruppo (ci sono anche BATE e Colonia), non ci si aspettava altro dall’Arsenal che, stasera e verosimilmente, chiuderà il discorso qualificazione all’Emirates Stadium lasciando alle altre le briciole (il secondo posto). La squadra di Wenger lo sta facendo tutto sommato in scioltezza e praticamente schierando per la maggior parte i ragazzini di casa, usando l’Europa League come una palestra per i più talentuosi giocatori provenienti dalla academy. Non potrebbe fare altrimenti il tecnico alsaziano visto che, come da qualche anno a questa parte, le maggiori critiche le riceve per la coerente incapacità di rimanere almeno in lotta per il titolo sino all’ultima giornata. La musica non cambierà nemmeno per questa gara di ritorno (a Belgrado è finita 0-1 per i Gunners) visto che domenica pomeriggio l’Arsenal è atteso dall’importante trasferta all’Etihad Stadium contro il Manchester City (-9 il gap dei londinesi dalla capolista solitaria), partita che viene vista come l’ultima spiaggia per le residue ambizioni di Sanchez&Co. Qualora la Stella Rossa dovesse pure piazzare il colpaccio (molto improbabile con la quota SNAI del 2 a 7.50…), i padroni di casa manterrebbero la testa del girone ed avrebbero ancora 2 partite per chiudere il discorso. Piuttosto interessante la quota SNAI combobet dell’1 con Gol a 3.05.

ROSENBORG-ZENIT (Gruppo L, ore 21:05)
Per lo Zenit di Roberto Mancini il discorso invece è un po’ diverso ed anche delicato sul piano psicologico per quanto sta succedendo in campionato. Loro in testa alla Premier (russa) c’erano. Adesso, invece, si trovano ad inseguire sulla scorta di quattro deludenti prestazioni fruttate un punto, inclusa la cocente quanto meritata sconfitta nello scontro diretto contro il Lokomotiv Mosca, prima cacciatore ed ora lepre a +3 sulla squadra del ‘Mancio’. In un mese lo Zenit ha polverizzato il vantaggio in campionato (dopo 11 giornate era a +4) ed ha perso male contro la soprendente rivale. ‘Mancini ha portato una mentalità vincente,’ ha confessato Criscito, 6 anni di Zenit alle spalle ‘ci ha detto che era importante partire bene in campionato e ci siamo riusciti.’ Ora c’è la crisi da gestire a cavallo di due lunghe trasferte visto che dopo la trasvolata in Norvegia, toccherà andare a Kazan (nel Tatarstan, ma è 1 ora e mezzo di volo alla fine) dove lo Zenit non lascia punti dal 2015 e non può lasciarne adesso. Forze da dosare e spendere bene. Andiamo sulla quota SNAI dell’X al Primo Tempo a 2.15.

APOLLON-ATALANTA (2 – 1.70)
AEK-MILAN (X+GOL – 4.75)
LAZIO-NIZZA (1+GOL – 3.00)
ARSENAL-CRVENA ZVEZDA (1+GOL – 3.05)
ROSENBORG-ZENIT (X PT – 2.15)
Scommessa 10€ – Possibile vincita 1588,55€

(131)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

Commento(1)

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI