Europa League, fase a gruppi: seconda giornata

Europa League, fase a gruppi: seconda giornata

Europa League, fase a gruppi: seconda giornata

246
0

Come sempre focus sulle italiane (Milan e Lazio) nella nostra consueta panoramica sulla giornata di Europa League, la seconda, che chiude la settimana europea ed offre altri interessanti incontri che andremo ad analizzare e per i quali vi daremo le quote più interessanti da giocare.

MILAN-OLYMPIACOS (ore 18:55)
E’ la squadra di Gattuso a inaugurare la serata delle italiane che sperano di completare il quadro vincente già dipinto in Champions League da Juventus, Roma, Napoli ed Inter. I rossoneri cercano continuità di risultati anche in Europa: dopo il brillante successo di Reggio Emilia contro il Sassuolo (1-4), il Milan prova per la prima volta nel corso di questa stagione a vincere due partite di fila tra campionato e coppa. Non sarà facile visto che Gattuso ha un’ottima opinione dell’avversario greco: ’questo è un girone da Champions,’ ha affermato in conferenza stampa riferendosi a Betis e Olympiakos ’siamo tre squadre che hanno nulla da invidiare a chi gioca nella competizione più importante’ mancherà la musichetta, ma meglio che i suoi giocatori facciano finta di sentirla prima del fischio iniziale, anche perchè per riportare la chiesa (il Milan) al centro del paese (l’Europa) serve anche fare risultati importanti in questa competizione: ’dobbiamo fare il massimo per riportare il Milan agli antichi livelli europei,’ ha detto Giacomo ’Jack’ Bonaventura, uno che quei livelli ha fatto appena in tempo a vederli in tivù da ragazzino. Nonostante un calendario di Serie A agevole (domenica c’è il Chievo in casa) rispetto all’Olympiacos (hanno perso col PAOK nel weekend scorso e sono attesi dall’infuocato derby con l’AEK in quello venturo), Gattuso opterà per un moderato turnover: Castillejo, Bakayoko, Zapata ed ovviamente Reina titolari in coppa. Il tecnico di Corigliano Calabro fissa l’obiettivo, ovvio ma non troppo prima di questa sfida e della successiva contro il Betis che definiranno le sorti del girone: passare il turno. Anche perchè, il pareggio tra Olympiakos e Betis ha spalancato le porte della ’fuga’ dei rossoneri che, con un successo stasera, potrebbero cominciare a vergare la bozza del contratto di ipoteca sulla qualificazione. L’unico precedente a San Siro è anche di ottimo auspicio: 3-1 nella Coppa dei Campioni del 1959 con la tripletta di Danova che suggellava il successo rossonero nel ritorno del primo turno dopo il pareggio in Grecia (2-2). I bookies danno piena fiducia all’Euro-Milan con l’1 a 1.45, ed è scontato il gol di Higuain al ritorno in questa partita (Marcatore Sì a 1.00!). Noi puntiamo su un goal ’dalla panchina’ e sulla voglia di Patrick Cutrone di mettersi in mostra in Europa con Marcatore Sì a 2.75.

EINTRACHT FRANKFURT-LAZIO (ore 21:00)
Avendo vinto entrambe alla prima giornata (e col medesimo risultato, 2-1) la partita del ’Frankfurt Stadion’ è quasi un mini-spareggio alla fine del quale anche un pareggio (X a 3.40) potrebbe stare bene ad entrambe le squadre. Quello di Inzaghi non è però il tipo di XI che si accontenta del punto: in Serie A sa solo vincere (4 volte) o perdere (3), segno che la ricerca del massimo risultato è sempre la priorità dell’XI biancoceleste, scevro da calcoli e se non è in giornata (come nel derby) non riesce a racimolare nemmeno il minimo sindacale. Certo, la sconfitta nel derby Inzaghi l’avrebbe evitata volentieri in cambio di un punto, ma ci mette la faccia e si prende la colpa: ’non mi è andato giù l’atteggiamento generale, ma il primo responsabile sono io. Siamo tutti quanti arrabbiati perché sappiamo cosa voglia dire perdere un derby a Roma. Ora però ce lo dobbiamo lasciare alle spalle velocemente.’ Già, perche’ l’Eintracht non è una ’squadretta’ ed è arrivata sin qui battendo il Bayern Monaco in finale di coppa di Germania e vincendo a Marsiglia (finalista a maggio, giova ricordarlo) nella prima giornata di Europa League. Se in Bundesliga vivono tra centro e bassa classifica (hanno 7 punti dopo 6 giornate), in Europa fanno la parte dei leoni e proveranno a sfruttare il fattore ’stadio’ come be evidenziato da Inzaghi: ’giocheremo in uno stadio da 50mila posti che sarà completamente pieno; è una squadra tosta, dotata di parecchie individualità. Dovremo stare molto attenti’, atmosfera da derby, avversario da derby ed attenzione da derby, quella mancata sabato scorso all’Olimpico. Tuttavia, le necessità di turnover (domenica c’è la Fiorentina all’Olimpico) potrebbero esigere un ampio rimaneggiamento dell’XI titolare in cui potrebbero ’sopravvivere’ i soli Acerbi e Milinkovic-Savic, uno che nel derby ha deluso parecchio e che magari potrebbe riprendersi la scena: molto ghiotta l’opzione SNAI per il serbo Marcatore Sì a 3.75. Sarà un ’derby’ speciale quello tra Acerbi e Marco Russ, il 33enne difensore dell’Eintracht ha sconfitto un tumore come il suo avversario biancoceleste: ’dopo il dramma vissuto il destino ci fa incontrare. Vorrei scambiare la maglia con lui a fine partita’ ha rivelato alla Gazzetta dello Sport. L’Eintracht sarà privo di Willems, espulso a Marsiglia e squalificato. Partita dal Gol scontato a 1.63, noi puntiamo sulla quota SNAI dell’Over 3,5 a 2.95 per una gara che promette divertimento.

SPARTAK MOSCA-VILLAREAL (ore 21:00)
Dopo il colpaccio della CSKA contro il Real Madrid in Champions League, al calcio russo, e moscovita, comincia a venire l’acquolina in bocca vedendo un’altra spagnola atterrare all’Aeroporto Sheremitievo della capitale. ’Ottobre Rosso’ contro ’Sottomarino Giallo’, una sfida sommergibilistica in cui lo Spartak guidato dal Comandante Carrera spera di sferrare il siluro mortale ai danni degli incursori di Calleja, che sbarcano a Mosca da favoriti (2 a 2.40) ma non troppo (1 a 2.95) e dopo avere toppato l’esordio contro i sorprendenti Rangers di Steven Gerrard (2-2). E’ una sfida delicata, Calleja ne è cosciente: ’l’inizio del match sarà la chiave della partita,’ ha detto il tecnico madrilegno in conferenza stampa ’lo Spartak inizierà con molta intensità e cercando subito il goal, se, come nelle partite di Liga, terremo botta, la partita potrebbe prendere i binari a noi preferiti.’ Tradotto, basterà che la foga agonistica dello Spartak si plachi per cominciare a tessere il tipico palleggio iberico volto a ’nascondere’ il pallone all’avversario. Per la Spagna l’incubo russo è cominciato col Mondiale, quando la Sbornaya (la nazionale della Federazione) ha fatto fuori la Roja, ma Calleja non vuole farsi intimorire dalle statistiche: ’le accettiamo, ma non credo debbano condizionarci, veniamo qui per smentirle e vincere.’ Ovvio ostentare sicurezza, ma fattore climatico (Mosca con i suoi 7’C si tinge già d’inverno inoltrato per gli standard mediterranei) ed ambientale seguente la debacle madridista, potrebbero giocare brutti scherzi. Le assenze degli squalificati Emerenko (per doping) e Luiz Adriano, e del ribelle Glushakov (ha apertamente criticato Carrera ed è stato messo ai margini) potrebbero favorire gli spagnoli. Puntiamo sul Parziale-Finale 2-2 a 3.90.

KRASNODAR-SIVIGLIA (ore 21:00)
C’è anche il Siviglia sull’aereo per la Russia nel tentativo di spezzare l’incantesimo. ’Qualche’ chilometro più a sud, non lontano al Mar Nero, la squadra di Pablo Machin affronta il Krasnodar, vincente in Turchia contro il debuttante Akhisar nella prima giornata. Squadre appaiate a 3 punti, ma Siviglia dallo spessore tecnico nettamente superiore: rimangono i favoriti per i bookies SNAI col 2 a 2.15. Machin rispetta l’avversario, secondo in campionato dietro lo Zenit e partito bene in Europa League: ’il nostro morale è alto, e pur avendo entrambe le squadre una forma simile, il Krasnodar ha messo dentro un numero più nutrito di vittorie rispetto a noi ed è partita in Europa senza subire goal.’ Di gol il Siviglia ne ha fatti cinque al povero Standard Liegi, con mattatori Banega (2) e Yedder (2). Machin confida su Quincy Promes, uno che il calcio russo lo conosce anche fin troppo bene (4 stagioni allo Spartak Mosca) ed è ancora a secco: ’ha giocato qui, conosce l’avversario e molti dei suoi giocatori; Quincy è convocato e ha la concreta possibilità di cominciare, è un giocatore eccellente che qui in Russia ha fatto molti goal (59 in 115 presenze – ndr) ma da noi sta giocando un po’ lontano dalla porta per il buon momento degli altri compagni e perchè dovevamo adattarlo al gioco della squadra e non ha potuto ancora mostrarci la sua vena per il goal.’ Solo una presenza per Promes e zero reti infatti, se fosse il suo turno a questo giro? Ghiotto il Marcatore Sì a 2.60, ma la doppietta giocata in singola fa ancora più gola a 9.50, perchè no?

CHELSEA-VIDI (ore 21:00)
L’inizio slow del Chelsea di Sarri in Europa League (solo 0-1 a Salonicco contro il PAOK nell’esordio) potrebbe prendere un’accelerata ai danni del malcapitato Vidi, l’ex Videoton, che ritorna sul palcoscenico europeo della fase a gruppi dopo 5 anni esordendo con un sconfitta casalinga contro il BATE Borisov. Se già contro i greci il turnover era stato minimo, figuriamoci per l’esordio in casa ed in attesa di andare a Southampton (zona retrocessione) nel weekend di Premier League: il Sarri-ball (l’equivalente inglese del nostro ‘Sarrismo’) potrebbe abbattersi sugli ungheresi come una tempesta autunnale. Le quote sono anche fin troppo chiare: 1 a 1.09 ed il 2 a 25.00, il Gol a 2.30 e l’Under 2,5 a 3.65. Il Vidi praticamente non ha scampo a ‘Stanford Bridge’. Puntiamo sul Risultato Esatto 4-0 a 7.50.

MILAN-OLYMPIAKOS (Cutrone Marcatore Sì a quota SNAI 2.75)
EINTRACHT FRANKFURT-LAZIO (O3,5 a quota SNAI 2.95)
SPARTAK MOSCA-VILLAREAL (Parziale/Finale 2-2 a quota SNAI 4.00)
KRASNODAR-SIVIGLIA (Promes Marcatore Sì a quota SNAI 2.55)
CHELSEA-VIDI (Risultato Esatto 4-0 a quota SNAI 7.50)
Scommesa 10€ – Possibile vincita 6206,06€

 

(Credits: Getty Images)

(246)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI