Europa League, le quote dei quarti di finale

Europa League, le quote dei quarti di finale

Europa League, le quote dei quarti di finale

256
0

Comincia il countdown che ci porterà alla finale di Lione del 16 maggio. Notevole l’exploit ’Red Bull’ che al sorteggio evita il ’derby’ ai quarti di finale e si proietta verso le semifinali, ma prima dovrà affrontare la nostra Lazio (Salisburgo) ed il Marsiglia (Lipsia). Strafavorite per la vittoria finale rimangono l’Atletico Madrid (2.25 in antepost) e l’Arsenal (3.75) che evitano lo scontro diretto e se la vedranno con Sporting Lisbona e CSKA Mosca, le ultime del carro: il loro passaggio del turno è quasi scontato, Arsenal a 1.20 e Atletico a 1.15. Andiamo a vedere nel dettaglio ciascuno dei 4 incontri con un ovvio ed ampio focus sull’unica italiana rimasta in corsa qui e probabilmente nell’intero panorama europeo.
Calcio d’inizio unico per tutti alle 21:05

LAZIO-SALISBURGO
L’urna di Nyon ha sicuramente regalato un sorriso a Simone Inzaghi, nonostante il tecnico piacentino lo abbia negato ai microfoni: sono state evitate trasferte lunghe (Mosca, Lipsia e Lisbona) ed avversari quotati (Arsenal e Atletico Madrid) per pescare i ’vicini’ del Salisburgo. ’Poteva andare peggio,’ ha commentato a caldo l’emissario biancoceleste a Nyon, Angelo Peruzzi, il che la dice lunga sul sospiro di sollievo tirato a Formello durante la diretta del sorteggio. L’ex portiere però non si illude ed ha già avvertito la squadra: ’non sarà facile: è una buona squadra, sono giovani e motivati.’ Giovani lo sono di sicuro: l’età media dell’ultimo XI sceso in campo dopo la sosta, e che ha vinto 2-0 contro il Wolfsberger, è 25,7 anni; la Lazio che ha maciullato il Benevento e posto fine alla crisi di risultati (3 partite consecutive senza vittorie) li segue a 26,4. Motivati lo potrebbero essere davvero. Proiettati a vincere in scioltezza il loro 12esimo titolo austriaco (sono a +8 sullo Sturm Graz a 8 partite dal termine), e dopo avere fatto fuori nientemeno che il Borussia Dortmund, la squadra di Marco Rose punta ad un altro scalpo eccellente: ’abbiamo analizzato bene la Lazio, sappiamo che ha punti deboli,’ ha affermato con sicurezza il tecnico nato a Lipsia ma mai transitato dall’altra succursale e salito in prima squadra partendo dall’U16 del club austriaco.’Tatticamente è una squadra molto disciplinata, è molto italiana,’ ha continuato individuando le principali qualità degli uomini di Inzaghi ’saranno partite diverse rispetto a quelle con Real Sociedad e Dortmund, ma vogliamo confrontarci su questi livelli e vogliamo far loro male.’ Leggendo tra le righe, è chiaro che l’ex terzino sinistro del Mainz non si aspetta gli stessi spazi concessi da spagnoli e tedeschi, ma dovrà sfruttare tutto ciò che la Lazio concederà nella partita di andata. Questa volta per Immobile&Co sbagliare la prima gara come fatto a Bucharest (1-0) ed a Roma con la Dynamo (2-2) potrebbe rivelarsi fatale visto che il Salisburgo ha consolidato le qualificazioni nella gara di ritorno, vincendo contro la Real Sociedad (2-1, andata 2-2 in Spagna), e tenendo il Dortmund sullo 0-0 a Salisburgo (un evento che in precedenza si era verificato solo 2 volte ed in Bundesliga per una squadra che segna sempre anche quando perde, Bayern a parte). Inzaghi sente puzza di bruciato e si mette il cappello da pompiere: ’dissi subito che il sorteggio non era fortunato come sembrava. Troveremo una squadra forte e organizzata, che dal preliminare di Champions League è uscito per differenza reti.’ Guai a distrarsi quindi, anche perchè c’è da tenere in conto anche la situazione ammoniti: Immobile, Milinkovic-Savic, Luis Filipe e Lukaku rischiano di saltare il ritorno se finiscono nel taccuino arbitrale. Lukaku, però, potrebbe non giocare visto che Lulic è recuperato. A Rose manca l’attaccante sudcoreano Hee-Chan (squalificato) il che dovrebbe beneficiare l’attaccante norvegese Guldbrandsen a fianco di Munas Dabbur nel 4-3-1-2 austriaco. I favori del pronostico (Lazio passa il turno a 1.55 contro il 2.35 del Saliburgo) Inzaghi li rimanda al mittende: ’abbiamo le stesse possibilità di passare il turno. Spesso, in gare così, sono gli episodi a decidere. Speriamo siano a nostro favore.’ Il tecnico vuole arrivare sino alla fine perchè ’a due partite dalla semifinale l’Europa League non può non essere un obiettivo importante. Abbiamo sempre onorato questa competizione, ma ora si fa sul serio.’ Quindi la scusa della distrazione del campionato non verrà accettata, tanto più che Milan ed Inter hanno rallentato nel derby e ci sono ancora tante partite per risalire a bordo del treno Champions. Con la spinta del pubblico biancoceleste (35,000 biglietti già venduti!) la Lazio vuole vivere una grande serata europea trascinata dal suo bomber, Ciro Immobile: il numero 17 non ha alcun avversario davanti a sé nella corsa al titolo di capocannoniere della competizione visto che Aduriz (Athletic Bilbao) e Moraes (Dynamo Kiev) sono stati eliminati nel turno precedente. Puntiamo sul Combo Marcatore e segno al 90’, Immobile più 1, a 2.65 e visto che probabilmente è l’ultima italiana rimasta in Europa, consentiteci un ’Forza Lazio!’.

ARSENAL-CSKA MOSCA
Con tutto il rispetto dovuto per la CSKA Mosca, terza in campionato dietro le rivali cittadine Lokomotiv e Spartak, questo turno sembra un ’no go’ per i russi che, a sorpresa, hanno eliminato il Lione negli ottavi di finale. Conforto per la CSKA arriva dall’unico precedente a Londra contro l’Arsenal: 0-0 nella Champions League del 2006-07, per il resto 5 sconfitte nelle ultime 5 uscite contro squadre inglesi (le ultime due in autunno contro lo United di Mourinho). Per quanto di buono abbiano fatto vedere sinora, il divario con una squadra di Premier rimane e si farà sentire. Sul piano disciplinare, il difensore russo Nababkin salta per squalifica mentre Natcho e Wernbloom potrebbero saltare il ritorno se il direttore di gara slovacco, Pavel Kralovec, dovesse sventolargli il giallo. La motivazione dell’Arsenal alla vigilia di questa partita è altissima: Wenger sa benissimo che raggiungere la finale e vincerla è l’unico modo per accedere alla Champions League visto che i Gunners sono marginalizzati in campionato (sesti a 13 punti dal Tottenham a 7 giornate dalla fine e con in mezzo il Chelsea per l’Europa League a +5). Uno status che costringe i Gunners a concentrarsi sull’Europa League per tutto il mese usando la Premier come ’palestra’ per tenere in forma l’XI tipo del tecnico alsaziano. XI che farà necessariamente a meno dell’ineligibile Aubemeyang, Wenger mette in rampa di lancio il connazionale Lacazette, stagione tormentata la sua ed in cerca di riscatto: ’non ho ancora deciso se schierarlo, ma è abile e arruolabile,’ ci credono i quotisti SNAI che danno il suo gol a 2.25 stasera. Vittoria dell’Arsenal all’Emirates scontata: 1.35 contro il 10.00 del 2 ed il 4.75 dell’X. Il Gol potrebbe non essere un’utopia però, ed a 2.10 è una quota ghiottissima visto che sia contro l’Östersunds che contro il Milan i Gunners almeno un gol lo hanno concesso.

ATLETICO MADRID-SPORTING CP
Partita diversa, ma copione simile a Madrid: Atletico favorito, Sporting all’inseguimento. Le quote sono agli estremi del turno: la più bassa per il successo in casa (1.30 per l’1) e la più alta per il successo fuori casa (12.00 per il 2). Numeri che, insieme al ruolino dello Sporting nella vicina Spagna, sembrano condannare i lusitani alla più annunciata delle sconfitte ed eliminazioni: in 12 trasferte oltreconfine lo Sporting ha collezionato appena 3 pareggi perdendo 9 volte. Uno dei 3 pareggi è lo 0-0 del 2009-10 in Europa League proprio contro l’Atletico Madrid che, seguito dal 2-2 a Lisbona, diede la qualificazione ai Colchoneros grazie ai gol in trasferta. Lo 0-0 è però abbastanza remoto come risultato secondo i quotisti SNAI: 9.75 per un finale che darebbe nel ritorno due risultati su due alla squadra di Simeone. I padroni di casa sono dei rulli compressori in questa fase ad eliminazione diretta in cui sono arrivati dalla Champions: 4 partite e 4 vittorie; ma se prendiamo il ruolino in casa in Europa League, si tratta persino di ben 14 vittorie nelle ultime 15 partite disputate per lo più nel vecchio Estadio Vicente Calderon. La curiosità è che nelle uniche due uscite al nuovo Metropolitano in Europa League, l’Atletico non ha mai concesso un goal agli avversari (1-0 e 3-0 le vittorie contro Copenhagen e Lokomotiv Mosca); lo Sporting invece ha segnato sia ad Astana nei sedicesimi che a Plzen contro il Viktoria negli ottavi e per questo confidiamo nell’ottima quota del Gol a 2.50.

LIPSIA-MARSIGLIA
Contrariamente a quanto possiate pensare, qui i favori del pronostico non pendono tutti a favore del Marsiglia. Entusiasmo a parte, l’organizzazione del Lipsia, che ha eliminato il Napoli ed ha fatto fuori anche un altro italiano (Mancini ed il suo Zenit), vede la possibilità di una storica semifinale a quasi 9 anni dall’inizio della scalata che ha proiettato il club della multinazionale delle bibite energetiche dall’Oberliga (quinta serie del calcio tedesco) fino ai vertici della Bundesliga ed alla prima stagione europea di sempre. Il tecnico austriaco Hasenhüttl (non chiedeteci perchè un tecnico tedesco sieda a Salisburgo ed uno austriaco qui in Germania…) deve rinunciare a Orban squalificato ed ha ben quattro giocatori a rischio squalifica per il ritorno in Francia: Augustin, Demme, Poulsen e Sabitzer. Lo stesso per Rudi Garcia che rischia di perdere Amavi, Lopez, Ocampos e Rami al Velodrome se si faranno ammonire stasera. Il Lipsia azzecca sempre la gara di andata: 1-3 al Napoli e 2-1 allo Zenit, risultati su cui poi ha fondato la propria qualificazione al turno successivo. Poco confortante il ruolino dell’OM in Germania: solo una vittoria e due pareggi in 8 incontri. Dati che spiegano l’1 a 1.70 contro il 5.00 del 2. Più equilibrato il divario antepost per il passaggio del turno: Marsiglia a 2.00 e Lipsia a 1.75, scarti minimi che potrebbero suggerire che la qualificazione si deciderà tutta al Velodrome il 12 aprile. Optiamo per l’X a 3.80.


LAZIO-SALISBURGO
 
(IMMOBILE MARCATORE SI + 1– 2.65)
ARSENAL-CSKA MOSCA (GOL– 2.10)
ATLETICO MADRID-SPORTING CP (GOL– 2.50)
LIPSIA-MARSIGLIA (X– 3.80)
Scommessa 10€ – Possibile vincita 535,63€

 

Gioca sempre responsabilmente.

(Credits. Getty Images)

(256)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI