Europa League, le quote della Finale Marsiglia-Atletico

Europa League, le quote della Finale Marsiglia-Atletico

Europa League, le quote della Finale Marsiglia-Atletico

611
0

Fari puntati su Lione per la Finale di Europa League che stasera (ore 20:45) vede a confronto l’Olympique Marsiglia di Rudi Garcia e l’Atletico Madrid di Diego Simeone. Senza girarci troppo attorno, i Colchoneros erano e rimangono i favoriti visto che la quota SNAI antepost li dà vincitori della loro terza Europa League a 1.35 contro il 3.00 del Marsiglia. Ma i francesi sono ‘padroni di casa’ e la possibilità di vincere un trofeo nello stadio dei rivali del Lione è una motivazione extra che sicuramente giocherà un ruolo importante nella testa dell’XI di Garcia.

QUI MARSIGLIA – Nessun giocatore marsigliese p squalificato, ma Rudi Garcia deve fare i conti con due giocatori in dubbio di non poca rilevanza: Rolando in difesa (problema alla caviglia) e Mitroglou in attacco (acciacco muscolare alla coscia). Soffrono anche Sarr (spalla) e Payet (coscia), ma quest’ultimo dovrebbe farcela: un suo gol stasera è dato a 6.00 dopo che il nazionale francese ha strategicamente saltato la trasferta di Guingamp nel weekend scorso (3-3). Nel match in cui Thauvin ha messo a segno una doppietta (22 reti in Ligue 1, vicecannoniere dietro Cavani, stasera il suo nome sul tabellino è dato a 4.00), si è rivisto in campo per la seconda volta consecutiva il portiere Mandanda, dopo la lunga assenza per un infortunio muscolare: la sua gara è durata solo 67’ visto il rosso rimediato per aver steso in area Briand lanciato a rete, una circostanza che potrebbe convincere Garcia ad insistere con Pelé tra i pali anche in finale. Se Rolando non ce la fa, chiavi della difesa a Luiz Gustavo, mentre a centrocampo, nel 4-2-3-1, Anguissa potrebbe essere un’alternativa a Lopez dopo i 90’ disputati contro il Guingamp. Senza Mitroglou, invece, titolare in avanti sarà Germain con la carta Clinton N’Jie sempre pronta in corsa. Garcia sa di non essere favorito, ma se ne fa una ragione: ‘lo sappiamo, ma daremo tutto, perchè giocare contro una squadra come l’Atletico è una grossa opportunità per noi visto ciò che ha fatto in Europa il club spagnolo,’ rispetto ma non timore visto che la finale si gioca ‘a casa’ e ci si gioca un posto diretto in Champions League che risparmierebbe i patemi dell’ultima di campionato ‘anche questa è un’opportunità come lo è vincere un trofeo che nessuna squadra francese ha mai alzato prima.’ Vale la pena ricordare che l’Olympique è l’unico club francese ad aver vinto un trofeo europeo, la Champions League del 1992-93 contro il Milan, esattamente 25 anni fa, una ricorrenza che lo stesso Garcia non ha fatto a meno di citare alla vigilia della gara. Nefasti invece sono i precedenti in Europa League/Coppa UEFA, due finali perse con Parma (1998-99) e Valencia (2003-04), e quelli contro l’Atletico Madrid, una sconfitta a Madrid (2-1) ed un pareggio in casa nella Champions League del 2008-09 (0-0). Ma la statistica non ha né le gambe né il fiato per giocarsela e Garcia vuole entrare nella storia.
Probabile formazione (4-2-3-1): Pelé; Sakai, Rami, Luiz Gustavo, Amavi; Lopez, Sanson; Thauvin, Payet, Ocampos; Germain.

QUI ATLETICO – Tutti convocati. Anche José Jimenez e Vitolo che non sono al 100%. Probabile però che Savic e Correa rimpiazzino i due acciaccati, rispettivamente al centro della difesa ed a destra nel 4-4-2 di Simeone. Già, Simeone, il presente assente. Il tecnico argentino, infatti, pur fisicamente a Lione, dovrà scontare la terza giornata di squalifica europea (sono quattro in tutto) dopo gli insulti all’arbitro Turpin al termine della gara di andata contro l’Arsenal. Torna invece dalla squalifica Vrsaljko, ma il Cholo potrebbe ancora affidarsi all’esperienza di Juanfran nella posizione di terzione destro. Per il ruolo di terzino sinistro si prospetta un ballotaggio tra Filipe Luis e Lucas Hernandez, visto che il primo sembra aver completamente recuperato dall’infortunio ed ha fatto tutti i 90’ contro il Getafe sabato scorso (vittoria in trasferta per 0-1). Nonostante i favori del pronostico, Simeone non si fida: ‘sono molto pericolosi,’ afferma pensando a come siano riusciti ad eliminare il Salisburgo ai supplementari dopo la grande rimonta austriaca ‘possono crearci molti problemi a centrocampo ed in attacco.’ Simeone sente però la responsabilità ed il dovere (ha usato queste precise parole) di arrivare sino in fondo: ‘dopo che siamo stati eliminati dall’Europa League, abbiamo abbracciato questa competizione con serietà ed entusiasmo, il ruolo di favoriti ci ha responsabilizzato, ed ora eccoci qua.’ Non lo dice, ma il pensiero di poter eventualmente sfidare Zidane (da sempre un tifoso dell’OM) ed il Real nuovamente in una finale europea (quella di Supercoppa del 15 agosto a Tallinn) è un ulteriore stimolo a vincere il trofeo già messo in bacheca dal club nel 2009-10 e nel 2011-12. Se l’OM farà da ‘padrone di casa’, si sentirà sicuramente a casa Antoine Griezmann, la star più attesa della finale e che potrebbe essere alle ultime uscite con la maglia biancorossa (lo attenderebbe il Barcellona). Il 27enne nazionale francese, infatti, non solo è nato a Mâcon (45 minuti da Lione), ma in questo stadio ha segnato diverse reti importanti: una doppietta contro l’Irlanda ad Euro 2016 ed un goal in rovesciata con la maglia della Real Sociedad in Champions League. ‘Spero di continuare a mantenere degli ottimi ricordi,’ si è augurato alla vigilia: un suo goal stasera è dato a 2.50 ma se puntate al bis della doppietta del 2016, la quota è davvero sontuosa a 8.75!
Probabile formazione (4-4-2): Oblak; Juanfran, Giménez, Godín, Lucas; Koke, Saúl Ñíguez, Gabi, Correa; Griezmann, Costa

CHE FINALE VEDREMO? – Scordatevi di vedere troppi gol: l’Under 2,5 a 1,55 è quasi una certezza per questa finale, e se Simeone reputa (a ragione) il Marsiglia pericoloso dalla cintola in su, è più che probabile che lascerà volentieri l’iniziativa alla squadra di Garcia per poi colpirla in contropiede come da ripassato copione colchonero. Non improbabile un X al Primo Tempo a 1.95 o, se volete spingervi sul risultato esatto dopo i primi 45’, ecco la quota di 2.40 per lo 0-0.
Il vantaggio minimo dell’Atletì (0-1) è dato invece a 3.85 mentre quello francese (1-0) a 6.25.
Per il risultato al 90’ superfavorito rimane ovviamente l’Atletico col 2 a 1.95, mentre l’1 è dato 4.25.
L’X (3.20) porterebbe ovviamente ai supplementari dove l’Atletico rimane favorito a 2.90 (2) contro il 5.00 dell’1. Calci di rigore? Molto remota l’ipotesi per i bookies SNAI visto che il No è a 1.10.

SNAI Europa League Finale

Gioca sempre responsabilmente.

(Credits: Getty Images)

(611)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI