Europa League, ritorno del terzo turno preliminare

Europa League, ritorno del terzo turno preliminare

Europa League, ritorno del terzo turno preliminare

56
0

Gli anticipi di ieri hanno visto la storica qualificazione dell’FK Suduva ai play-off (mai una squadra lituana era approdata a questo traguardo attraverso i tre turni preliminari) e quella dell’Austria Vienna. Il quadro si completa stasera e noi abbiamo scelto cinque partite con la qualificazione in bilico e la possibilità di sorprese.

VIDEOTON FC – BORDEAUX (1-2, ore 19:00)
Il gol fuoricasa segnato da Scepovic e che aveva rimesso temporaneamente il match in pari, dà speranza al Videoton per il ritorno di questa sera. Alla squadra di Nikolic basterebbe la vittoria minima (1-0) per passare il turno grazie ai gol fuoricasa. Nell’unico precedente in casa contro una squadra francese, gli ungheresi vinsero proprio con questo punteggio: era il Paris Saint-Germain ma parliamo della Coppa UEFA 1984-85, secoli fa quando il Videoton raggiunse la finale poi persa contro il Real Madrid. Risultato di misura a parte, la partita dello Stade de Bordeaux è stata nettamente nelle mani dei girondini che hanno avuto in Sankharé il mattatore della serata con una doppietta. Negativo il bilancio dei francesi fuori casa nelle ultime 4 uscite: 2 pareggi e 2 sconfitte mentre il Videoton è ancora imbattuto in questa stagione europea in Ungheria. L’ultima sconfitta risale proprio al terzo turno preliminare dell’estate scorsa quando si arresero (0-1) ai danesi del Midtjylland. Puntiamo sulla quota SNAI del 2 a 1.85.

LYNGBY – FC KRASNODAR (1-2, ore 19:45)
Il Krasnodar ha dovuto faticare più del previsto per portare questo vantaggio in Danimarca: era stato il Lyngby, infatti, ad aprire le danze prima che i russi potessero ristabilire la parità in rapida successione. Il vantaggio è arrivato solo in recupero e grazie al gol di una riserva entrata all’81’:  Magomed-Shapi Suleymanov, 17enne di Makhachkala al debutto assoluto con la prima squadra! Al Lyngby Stadion gli uomini di Igor Shalimov dovranno mostrare maggiore concretezza se non vogliono rischiare un tonfo storico: il club del magnate Galitsky non ha mai fallito l’approdo alla fase a gruppi dell’Europa League nelle 3 passate edizioni (il club ha debuttato in Europa League ed in Europa in general nel 2014-15). Il Lyngby, ritornatoci dopo 18 anni in Europa, cerca la storica qualificazione ai play-off cercando di sfatare il ’tabù russo’: era stato proprio il Lokomotiv Mosca a fermare il cammino danese nella coppa UEFA del 1999-2000. Nel doppio confronto, i vichinghi persero sia fuori (0-3) che in casa (1-2). Puntiamo sulla quota SNAI del Gol con Over 2,5 a 2.10.

MARITIMO – BOTEV PLOVDIV (0-0, ore 20:00)
Lo 0-0 dell’andata rispetta i valori visti in campo in una partita che è stata avara di emozioni. Per i bulgari ci sono due risultati su tre visto che un pareggio con gol apre le porte dei play-off, un risultato che hanno ottenuto solo 2 volte in 16 trasferte di Coppa UEFA/Europa League dal 1978 ad oggi. Il Maritimo in casa è imbattuto da 5 partite: 2 vittorie e 3 pareggi il bottino. Porte scorrevoli nella rosa del Maritimo: il difensore Mauricio si è accasato in Giappone (Urawa Red Diamonds) mentre il brasiliano Everton è recuperato dopo un infortunio; il tecnico dovrà comunque rinunciare anche a Coronas e Fabio China (entrambi infortunati) ed ai nuovi acquisti Ibson, Fabio Pacheco e Fabricio, non inseriti nella lista UEFA. Per agevolare il cammino europeo dei portoghesi, il debutto in Primeira Liga è stato spostato a martedì prossimo. Puntiamo sulla quota SNAI dell’X al Primo Tempo a 2.10.

HAJDUK SPALATO – BROENDBY IF (0-0, ore 20:30)
Dopo l’impresa del Rijeka in Champions League (eliminato il Salisburgo) l’Hajduk prova a copiare i cugini adriatici ricevendo i danesi del Broendby. Lo 0-0 dell’andata mette a disposizione degli ospiti il pareggio con gol per lasciare la Croazia e veleggiare verso i play-off. Più facile a dirsi che a farsi perchè l’Hajduk ha vinto le ultime quattro uscite europee sul terreno del Poljud: è infatti dall’estate del 2015 che non perde (0-1 contro lo Slovan Liberec). Puntiamo sulla quota SNAI dell’X al Primo Tempo a 2.25.

OSJEK – PSV EINDHOVEN (1-0, ore 20:45)
Se l’Osjek confermasse il risultato dell’andata (ma basta anche il pareggio), l’eliminazione del PSV sarebbe probabilmente il risultato più eclatante di questo terzo turno preliminare. I croati, inoltre, approderebbero per la prima volta ai play-off di Europa League ad appena la seconda partecipazione (l’ultima nel 2012-13), un risultato enorme per un club lontano dallo strapotere della Dinamo Zagabria e dal lustro delle potenze adriatiche e che nel ranking UEFA occupa lo stesso posto (242) dei kazakhi del Kairat Almaty. Allo Stadion Gradsky Vrt il PSV dovrà fare quello che in Europa non riesce a fare da 9 partite: vincere, sono infatti 4 i pareggi e 5 le sconfitte lontano dal Philips Stadion. L’ultima vittoria europea in trasferta risale alla fase a gruppi dell’Europa League del 2014-15 quando i biancorossi vinsero 0-1 contro la Dynamo Mosca. Puntiamo sulla quota SNAI del Gol a 2.00.

VIDEOTON FC – BORDEAUX (2 – 1.85)
LYNGBY – FC KRASNODAR (GOL+O2,5 – 2.10)
MARITIMO – BOTEV PLOVDIV (1 PT – 2.10)
HAJDUK SPALATO – BROENDY IF (X PT – 2.25)
OSJEK – PSV EINDHOVEN (GOL – 2.00)

Scommessa 10€ – Possibile vincita 367,13€

 

(Credits: La Presse)

(56)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI