Ritorna l’Europa League: Ecco le quote di questa sera

Ritorna l’Europa League: Ecco le quote di questa sera

Ritorna l’Europa League: Ecco le quote di questa sera

486
0

Con il ritorno della Champions League è anche tempo per la seconda competizione europea di riaprire i battenti. Seconda per modo di dire visto che le decadute dalla massima competizione europea affollano il tabellone per incontri di sicuro interesse e valore. Riserviamo un ovvio occhio di riguardo alle italiane rimaste in corsa (Roma e Fiorentina) che riprendono il cammino europeo con complicate trasferte in Spagna e Germania. I sedicesimi di finale ci propongono il derby della Famiglia Pogba di scena all’Old Trafford tra United a St.Etienne. “Da Champions” l’incontro tra Anderlecht e Zenit. Sembra tutto facile sulla carta per il Tottenham di Pochettino a Gent. Le 5 quote per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League.

BORUSSIA M.GLADBACH-FIORENTINA (ore 19:00)
Bianconeri contro Viola. Non è la Serie A, ma la combinazione di colori potrebbe accendere la fantasia fiorentina. Aggiungete che un certo Gigi Buffon è apertamente tifoso di “A German Club” (un club tedesco, nome “alternativo” allo scioglilingua Moenchegladbach) ed ecco che la Fiorentina potrebbe essere ulteriormente motivata a dare un dispiacere ai padroni di casa tedeschi. Paulo Sousa suona la carica: “serve l’impresa” ha detto in conferenza stampa aggiungendo che la Fiorentina ha bisogno di “coraggio ed ambizione, perché se giochiamo da Fiorentina possiamo vincere ovunque”. Tra i due club precedenti non ce ne sono, ma il Gladbach ha una lunga tradizione con i club italiani che parte dal 1971 (Coppa Campioni) e da una lattina di una celebre bibita gassata che atterrò sulla testa di “Bonimba” Boninsegna diventando materiale per l’abile Avvocato Prisco: il ricorso in tribunale cancellò il pesantissimo 7-1 patito in Germania. Altri tempi. Il Gladbach naviga nella centro-classifica della Bundesliga avendo ripreso la stagione a fine gennaio alla grande: 1 pareggio e 3 vittorie consecutive. Per la Fiorentina, batosta di Roma a parte, è stato anche un buon inizio 2017. Contro l’Udinese è apparsa totalmente ristabilita dopo la sberla dell’Olimpico, sempre sicura dei propri mezzi e sospinta dai suoi gioielli, Bernardeschi e il ritrovato Babacar (Federico Chiesa è squalificato). Il palcoscenico avanti però sarà per Nikola Kalinic che cercherà di migliorare il già discreto bottino accumulato nella fase a gruppi (4 reti). Ruolini opposti nelle ultime 3 partite europee: tedeschi mai vincenti al Borussia-Park (2p e 1s), Fiorentina in positivo nelle 3 trasferte della fase a gruppi (1p e 2v), anche se c’è da dire che il Gladbach ha dovuto affrontare calibri come Barcellona e Manchester City. A disturbare la vigilia viola, il ruolino negativo contro le tedesche: solo 2 vittorie in 10 incontri e mai fuori casa (1p e 4s). Questo spiega perché i viola non siano favoriti per la vittoria al 90’: il 2 è dato a 3.75 contro il 2.00 dell’1. Fiducia nel Gol (1.65) mentre sostanziale equilibrio sull’Under ed Over 2,5, (1.90 vs. 1.80). Noi vi proponiamo la nuova quota SNAI che combina segno finale, Gol/NoGol ed Under/Over (la trovate all’evento sotto NEW) offrendovi la combinazione X con Gol e Over 2,5 a 4.25.

GENT-TOTTENHAM (ore 19:00)
Pochettino arriva all’appuntamento dell’Europa League nella condizione ideale dal punto di vista del calendario: nel weekend, al posto della Premier, gli Spurs saranno impegnati in FA Cup, competizione nella quale vedremo il vero turnover. In Belgio il tecnico argentino opterà per la migliore formazione possibile al netto dei soliti infortuni. Per il Gent potrebbe farsi notte fonda molto presto visto che il Tottenham ha l’occasione di sfatare il tabù belga: mai vinto negli unici tre precedenti. Partita quasi senza storia visto che gli Spurs sono dati vincenti quasi come una certezza col 2 a 1.75. Noi puntiamo sulla quota SNAI del 2 già al Primo Tempo a 2.35.

VILLAREAL-ROMA (ore 21:05)
I padroni di casa spagnoli arrivano ai sedicesimi di finale dalla Champions alleggeriti di Alexandre Pato, passato in Cina alla corte di Cannavaro e del Quanjian. Escribà potrebbe ritrovare il veterano Soldado, sinora indisponibile per il grave infortunio al ginocchio avvenuto in precampionato ad agosto 2016. Miglior sorte non è toccata ad Alessandro Florenzi: appena rientrato dalla grave lesione al crociato, il 25enne laterale romano deve rinunciare alla trasferta del Madrigal per una distorsione al medesimo ginocchio, l’entità della quale sarà stabilita domani. Per Spalletti, che teme il peggio per il 25enne romano, cambierà poco sotto questo punto di vista dato che ha già adattato la Roma all’assenza di uno dei suoi giocatori più rappresentativi. Il tecnico di Certaldo è pronto comunque ad un lieve turnover che include la presenza tra i pali di Alisson al posto di Szczesny. L’intenzione, però, è quella di non stravolgere troppo l’XI iniziale per mantenere la tensione alta sino al 26 febbraio, quando i giallorossi affronteranno l’Inter per un incontro decisivo in chiave qualificazione alla Champions 2017-18. Il Siviglia insegna che alle spagnole in Europa League piace comandare, per questo, a differenza della fase a gruppi, il turnover del tecnico valenciano potrebbe essere limitato anche se le diffide di Dos Santos, Ruiz, Rukavina e Borrè e lo scontro diretto in vista contro la Real Sociedad per il posizionamento in Europa League potrebbero influire su alcune scelte dell’ultimo minuto nel 4-4-2 tipico del sottomarino giallo tornato alla ribalta continentale dopo anni bui. La voglia è proprio quella di rivivere una grande notte europea di fronte ad una grande squadra come la Roma, turista per caso in Europa League, e magari proprio con l’aiuto di un italiano: Nicola Sansone, 7 reti in 20 presenze nella Liga anche se recentemente ai box per un problema al ginocchio. Villareal leggermente favorito (1 a 2.55 contro il 2.85 del 2) per una partita che potrebbe riservare Gol da entrambe le parti (a 1.70 contro il 2.05 del NoGol). Noi puntiamo sulla quota SNAI per il risultato esatto al Primo Tempo 0-0 a 2.80.

ANDERLECHT-ZENIT (ore 21:05)
La campagna europea dello Zenit è stata una delle più eccitanti sul piano delle prestazioni e dei risultati: gol e partite riacciuffate per i capelli hanno caratterizzato la fase a gruppi del club di San Pietroburgo che, per affrontare i sedicesimi di finale si sono dotati nientemeno che di Branislav Ivanovic, di ritorno in Russia dopo le stagioni passate a Mosca alla Lokomotiv che lo aiutarono a fare il salto in Premier League. Il grosso problema per gli ospiti sarà riprendere la stagione competitiva dopo oltre 2 mesi di pausa. Infatti l’ultimo incontro ufficiale risale all’8 dicembre quando i Sine-Belo-Golubye (i biancocelestiblu) persero 3-2 ad Alkmaar nell’ultimo incontro di Europa League prima del letargo invernale. A parte il ritiro in Turchia condito da qualche amichevole, la squadra di Lucescu dovrà misurarsi con un impegno vero e proprio dopo tante settimane di relativa tranquillità. A turbare il sonno degli ospiti l’attaccante polacco Lukasz Teodorczyk, 17 reti in 26 partite in campionato, capocannoniere della Jupiler League. Per i biancomalva le squadre russe sono rappresentate dal brutto ricordo del preliminare di Champions di questa stagione perso contro il Rostov e costato la qualificazione ai play-off. I brutti ricordi non finirebbero qui visto che l’Anderlecht ha già incontrato gli ospiti nella fase a gruppi sia dell’Europa League che della Champions vincendo solo una volta, l’ultima, per 1-0 a Bruxelles. Lo Zenit porta a Bruxelles il cannoniere della competizione, il brasiliano Giuliano. Potrebbero esserci Gol già nel Primo Tempo con la quota SNAI a 4.25.

MANCHESTER UNITED-ST.ETIENNE (ore 21:05)
Inutile girarci troppo attorno, l’interesse mediatico intorno a questo incontro di Europa League sta tutto nel Derby dei Pogba. Valori alla mano, sembra difficile immaginare la quinta della Ligue 1 che possa impensierire la sesta della Premier League, anche perché lo United è in ripresa e la FA Cup di domenica permette a Mourinho di limitare il turnover stasera all’Old Trafford. Di certo non negherà la possibilità a Paul Pogba di giocare contro il fratello maggiore Florentin. Il terzino sinistro del St.Etienne sembra favorito su M’Bengue, in dubbio per un evidente carenza di forma nell’ultimo squarcio di stagione dopo l’infortunio al ginocchio in autunno. Lo United ha già incontrato e battuto Les Verts in Europa: era la la Coppa delle Coppe 1977-78 e nel ritorno giocato a Plymouth finì 2-0 dopo l’1-1 in Francia. All’Old Trafford, in 11 confronti, i Red Devils non hanno mai perso contro qualsiasi avversario d’Oltremanica (8 vittorie e 3 pareggi). Per Zlatan il verde del St.Etienne è come il rosso per un toro: 14 goal segnati nelle 13 occasioni maturate durante il suo soggiorno a Parigi, un vero incubo. Lo svedese potrebbe incrementare il suo bottino stagionale europeo (solo 2 i gol sin qui segnati in 5 presenze) e chiudere il discorso qualificazione all’andata. Puntiamo sulla quota SNAI per l’Over 3,5 a 2.80.

BORUSSIA M.GLADBACH-FIORENTINA (X+G+Over – 4.25)
GENT-TOTTENHAM (2 PT – 2.35)

VILLAREAL-ROMA (Ris. Esatto PT 0-0 – 2.80)
ANDERLECHT-ZENIT (Gol PT – 4.25)
MANCHESTER UNITED-ST.ETIENNE (O3,5 – 2.80)

Scommessa 10€ – Possibile vincita 3.208,98€

(Credits: La Presse)

(486)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi ar... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI