Europeo U19: Italia a caccia del titolo!

Europeo U19: Italia a caccia del titolo!

Europeo U19: Italia a caccia del titolo!

332
0

Manca dal 2003 quando l’Italia con i goal di Della Rocca e Pazzini (si, quel Pazzini) portarono il secondo titolo nella competizione di categoria (il primo nel 1958 quando si chiamava ancora UEFA Junior Tournament) nella finale contro il Portogallo del cannoniere Paulo Sergio Goncalves. Sulla strada degli Azzurri di Paolo Vanoli proprio l’Inghilterra battuta in quella lontana finale del 1958.
Nell’altra semifinale Portogallo e Francia ridanno vita alla finalissima di Euro 2016.

INGHILTERRA-ITALIA (ore 12.00)
Il primo posto è sfuggito per una questione di goal segnati: 3 quelli dell’Italia (a firma Federico Di Marco dell’Inter, 2, e Manuel Locatelli del Milan, 1) contro i 6 messi a segno dai lusitani (2 di Buta). Poco male, per vincere bisogna batterle tutte. In dono arriva l’Inghilterra del cittì Aidy Boothroyd (un passato al Watford) e di Dominic Solanke e Isaiah Brown, gemelli del goal (2 ciascuno) sia in nazionale che al Chelsea da cui provendono e verso cui ritorneranno dopo un prestito al Vitesse (prima esperienza da pro) sull’asse Londra-Arnhem messo sotto osservazione dalla federazione olandese un paio di anni fa. Ha detto Mourinho di Solanke: ‘se non arriva al vertice, deve chiedersi perchè’. La nazionale si fonda sul blocco dei Blues che ha vinto la Youth League. Nonostante abbiano vinto di misura tutti e 3 gli incontri nel gruppo B e con lo stesso identico risultato (2-1), gli inglesi hanno praticamente sbaragliato la concorrenza chiudendo come l’unica compagine a punteggio pieno. A livello U19 i Leoni sono una potenza: 14 finali disputate (come la Spagna) e 9 titoli vinti (1 in meno degli iberici). Ma i titoli in campo non giocano, Boothroyd lo sa benissimo: ‘sono una squadra molto buona,’ ha esordito parlando della nazionale di Vanoli ‘altrimenti non sarebbero qui e sarà difficile giocarci contro’. L’ultimo incontro risale proprio alla fase di Elite (le qualificazioni agli Europei di categoria): ‘ci ricordiamo di loro da quella partita in Macedonia, però di tempo ne è passato’. Una partita disputata in condizioni particolari visto che gli inglesi erano qualificati ed all’Italia serviva un punto per battere la concorrenza della Finlandia. Punto doveva essere, e punto fu: 0-0. L’altro precedente più recente risale anche alle qualificazioni: 0-0 (luglio 2008). Non sarà facile per i ragazzi di Vanoli, a corto di esperienza nel calcio che conta: Joshua Onomah del Tottenham ha già esordito in Premier nel gennaio scorso. Onomah è il cervello del centrocampo inglese, dispensatore di assist. Vanoli però non si pone limiti e cerca di stimolare i suoi ad andare oltre l’appagamento per avere raggiunto le semifinali ed il Mondiale Under20: ‘ai ragazzi ho detto che l’avventura non è finita qui e che davanti a noi c’è una strada da percorrere sino in fondo. Chiedo loro determinazione e concentrazione’. Magari traendo ispirazione dall’Italia di Conte, gli Azzurrini lo stanno già facendo: miglior difesa dell’Europeo (2 goal) ed organizzazione tattica e difensiva che riscuote l’apprezzamento delle concorrenti. Tuttavia, la favorita rimane l’Inghilterra che vince al 90’ a 1.85 (1) contro il 3.70 assegnato all’Italia (2) dai quotisti SNAI. La quota del pareggio è a 3.40. Se credete nell’ennesimo 0-0 al 90’, la quota è molto ghiotta: 9.00! Noi ci sentiamo di consigliarvi l’Under1,5 a 3.20.

PORTOGALLO-FRANCIA (ore 17.00)
Deja-vu. La ferita è ancora fresca. Che ci crediate o meno, sono passati solo 10 giorni dalla notte di Saint-Denis, vi sembrava di più vero? Per i francesi non sarà mai abbastanza. Tempo per riprendersi ce n’è, ma il prossimo grande appuntamento è tra due anni. Nel frattempo conviene ‘consolarsi’ con quello che il convento passa. Gli Under19 francesi si stanno facendo onore in Germania guidati da Ludovic Batelli, uno che è in federazione dal 2013 avendo guidato U20 ed U18.  Da qui sono passati anche Kondogbia, Umtiti e Pogba, semifinalisti Euro U19 2012 contro la Spagna poi diventata campione. Ma chi sono i Pogba del futuro? Un nome spicca su tutti: Jean-Kevin Augustin, punta del PSG. Il ragazzo ha messo a segno 5 degli 8 goal dei Bleuets. Nel suo club vanta già 13 presenze (418’, esordio nell’agosto 2015) ed 1 goal. In Youth League ha sospinto i suoi sino alla finale col Chelsea persa 2-1: 5 goal in 8 partite. Francesi favoriti, Augustin non ci pensa: ‘a questo punto non esistono favoriti, la partita si svolgerà in tutt’altro contesto…loro comunque sono arrivati davanti all’Italia ed hanno eliminato la Germania’. Anche i quotisti SNAI sono dell’opinione che a questo punto sia difficile individuare i favoriti: il Portogallo vincente al 90’ è dato a 2.80 (1) contro il 2.35 della Francia (2). Noi puntiamo sulla Francia vincitrice (2) in combobet con il Goal a 4.45.

INGHILTERRA-ITALIA (U1,5 – 3.20)
PORTOGALLO-FRANCIA (GOAL – 4.45)

Scommessa 10€ – Possibile vincita 142,40€

(Credits: La Presse)

(332)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con diversi articoli su 'Four Four Two' e sulla stampa locale estone.

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI