Europei | Quali saranno le altre due semifinaliste?

Europei | Quali saranno le altre due semifinaliste?

Europei | Quali saranno le altre due semifinaliste?

524
0

L’Italia approda alle semifinali degli Europei dopo aver sconfitto i numeri 1 al mondo del Belgio per 2-1 all’Allianz Arena di Monaco. A colpire la retroguardia dei diavoli rossi ci hanno pensato Nicoló Barella e Lorenzo Insigne, a nulla è servito il rigore allo scadere del primo tempo trasformato da Lukaku. Spagna che ha avuto più problemi del previsto contro la Svizzera con il risultato dopo i 90 minuti fermo 1-1. Questa volta gli elvetici non sono riusciti a vincere la lotteria dei rigori e salutano il torneo comunque a testa alta.

 
Oggi in campo le “migliori terze” qualificate: Danimarca – Repubblica Ceca e in serata l’Ucraina che allo stadio Olimpico incontra l’Inghilterra, con i britannici alla ricerca del primo trofeo nei Campionati Europei.

 

DANIMARCA – REPUBBLICA CECA, IL SINISTRO DI SCHICK ANCORA DECISIVO?
La Repubblica Ceca vola a Baku per i quarti di finale dei Campionati Europei contro la Danimarca, dopo aver approfittato della superiorità numerica per battere l’Olanda 2-0. I cechi sono diventati la prima squadra dal 1980 a impedire agli Oranje di effettuare un solo tiro in porta, e un’altra solida prestazione difensiva contro la Danimarca è probabile, anche perché non hanno ancora subito più di 1,5 gol in quattro partite durante questa edizione (la prima volta che hanno raggiunto un tale risultato giocando come Repubblica Ceca). In sette presenze agli Europei come nazione indipendente, la Repubblica Ceca ha raggiunto per la quarta volta i quarti di finale. L’ultima ultima vittoria contro la Danimarca (5 pareggi, 1 sconfitta da allora) è arrivata proprio in questa fase degli Europei del 2004 (3-0). A Patrik Schick manca un gol per eguagliare il record di Milan Baroš del maggior numero di gol in una singola fase finale europea. Finora l’ex Roma e Samp ha siglato 4 reti in 4 presenze e nelle ultime 30 apparizioni con la maglia della Nazionale ha trovato il gol in 15 occasioni. Inoltre, Schick ha realizzato tre gol di sinistro in questo Europeo, e l’unico giocatore a segnare più di tre reti di sinistro in una singola edizione è stato Antoine Griezmann a EURO 2016.

 
La Danimarca ha raggiunto questa fase per la prima volta dal 2004 (ve lo ricordate il biscottone?), grazie alla sua prima vittoria nella fase a eliminazione diretta in questo torneo dopo quella a sorpresa del 1992. La vittoria per 4-0 sul Galles è stata la seconda partita consecutiva degli Europei a produrre 4 gol e solo la terza partita con uno scarto di reti così rilevante (Jugoslavia, 5-0 nel 1984). I danesi hanno condotto 1-0 a fine primo tempo nelle ultime tre partite, mentre hanno segnato il gol del vantaggio in sette delle precedenti nove gare internazionali (6 vittorie, 1 pareggio, 2 sconfitte). Le loro ottime prestazioni sono enfatizzate dalla conquista di almeno sei calci d’angolo in più rispetto agli avversari in tre delle quattro partite a Euro 2020. La Danimarca ha effettuato 18.8 tiri totali e 7.3 tiri in porta: si tratta di un record per i biancorossi in una singola edizione tra Europei e Mondiali. Mikkel Damsgaard ha preso parte a sette gol in sei presenze con la nazionale maggiore (tre gol e quattro assist) e nell’ultimo match contro il Galles è il giocatore che ha creato più occasioni da gol (3).Il doriano darà il suo contributo anche oggi?

 

UCRAINA – INGHILTERRA, SI ANDRÀ AI SUPPLEMENTARI?
Il gol nel finale di Artem Dovbyk ha visto l’Ucraina battere la Svezia per 2-1 dopo i tempi supplementari e qualificarsi per il primo quarto di finale di un Europeo. Ora i ragazzi di Shevshenko incontrano a Roma la temibile Inghilterra, una nazionale che l’Ucraina ha battuto solo una volta in sette scontri diretti (2 pareggi, 4 sconfitte), inclusa la sconfitta per 1-0 ad EURO 2012, in quello che è stato l’unico incontro precedente in un grande torneo. L’Ucraina ha segnato solo tre gol nei sette incontri contro i britannici, mai più di uno a partita e le ultime quattro sfide hanno prodotto solo quattro reti in totale (due per squadra). L’Ucraina però vanta dalla fine del 2018 un trend non totalmente negativo contro squadre classificate nelle prime dieci posizioni della classifica FIFA (2 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte). Andriy Yarmolenko ha segnato (due reti) o fornito un assist (tre) in cinque delle otto marcature dell’Ucraina agli Europei. Inoltre, con cinque partecipazioni attive al gol, Yarmolenko è, al pari di Andriy Shevchenko (quattro centri, un passaggio vincente), il giocatore che ha messo lo zampino in più gol con l’Ucraina tra Mondiali ed Europei.

 
L’Inghilterra ha raggiunto il quarto di finale per la terza volta nelle ultime quattro presenze in un Europeo, grazie alla vittoria per 2-0 contro la Germania a Wembley, in quella che è stata la prima vittoria ad eliminazione diretta contro i tedeschi dopo la finale dei Mondiali del 1966. Questo risultato ha dato agli uomini di Gareth Southgate la quarta partita consecutiva ad EURO 2020 in cui hanno mantenuto la porta inviolata, rendendo l’Inghilterra la seconda squadra nella storia degli Europei a non subire gol in nessuna delle sue prime quattro partite. L’unica squadra ad aver mantenuto la porta inviolata in ciascuna delle prime cinque partite del torneo in un Mondiale o Europeo è stata l’Italia nel 1990. Ciascuna delle precedenti tre partite dei quarti di finale dell’Inghilterra agli Europei è andata ai tempi supplementari e ai rigori: dopo aver superato la prima di queste contro la Spagna nel 1996, l’Inghilterra ha perso ai rigori contro il Portogallo nel 2004 e contro l’Italia nel 2012. Finora Raheem Sterling ha segnato tre dei quattro gol dell’Inghilterra a EURO 2020, mentre solo due giocatori hanno segnato di più per questa Nazionale in una singola edizione del torneo: Alan Shearer nel 1996 (cinque) e Wayne Rooney nel 2004 (quattro). Intanto, Harry Kane si è finalmente sbloccato…

 

 

(Credits: Getty Images)

(524)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE