Finale Play-off serie B: Frosinone-Palermo

Finale Play-off serie B: Frosinone-Palermo

Finale Play-off serie B: Frosinone-Palermo

114
0

Come da pronostici, sono Palermo e Frosinone a contendersi la terza piazza nella massima serie. Nella finale di andata, il Palermo ha vinto di misura contro il Frosinone (2-1). Brividi per il Frosinone che, come al solito, si infila in un tunnel pericoloso: contro il Cittadella, nella semifinale di ritorno, aveva riaperto i i giochi a quindici minuti dalla fine (la miglior classifica ciociara ha concesso l’accesso alla finale), ed adesso si è fatta rimontare nei 90’ della ’Favorita’. Domani sera l’ultimo atto della lunga stagione cadetta al ’Benito Stirpe’ (ore 20:30).

COSA È SUCCESSO A PALERMO?
– Riavvolgendo il nastro del film del ’Barbera’ non possiamo non aver notato il dominio dei rosanero nell’arco dei 90’. Il gol di Ciano, che La Gumina ha definito letteralmente ’un gol della madonna’, è stato un fulmine sul cielo sereno dell’inizio partita, ma non ha scalfito la solidità e le convinzioni della squadra di Stellone. Il tecnico affrontava la partita sicuramente carico di emozioni dopo le sei indimenticabili stagioni al Frosinone, ma ha mostrato cinismo e voglia di vincerla già nella formazione: 3-4-1-2 offensivo con il solo Coronado lasciato libero di variare sullo spartito e creare panico tra le linee frusinati. Il venticinquenne brasiliano ormai si è ritagliato un ruolo importantissimo nello scacchiere rosanero ed il suo impiego insieme alla fisicità di Nestorovski ed al talento di la Gumina fanno ben sperare in caso di approdo in A. Approdo che è ad un passo visto che a Frosinone adesso basta anche un pareggio per la promozione, un evento di cui lo stesso capitano macedone è convinto a fine partita: ’siamo 10-20 volte più forti del Frosinone!’. Effettivamente, il risultato non rispecchia il dominio territoriale imposto dal Palermo, le continue sgroppate di Alesaami e la solidità difensiva del trio dell’est Rajkovic-Dawidowicz-Struna, sorpreso solo in occasione della rete del vantaggio ospite. Troppo timido il Frosinone che forse non crede ai propri occhi quando il tabellone della ’Favorita’ mostra lo 0-1 in suo favore e punta a conservare il risultato sino al 90’. Seguiti in Sicilia da 15 eroici tifosi, i canarini tornano a casa con le pive del sacco ed un piccolo record: la sfortunata autorete di Terranova è la prima in assoluto nelle finali dei play-off di Serie B. Il passo da canarino a pulcino nero è sempre breve.

COSA CI ASPETTA A FROSINONE? – Ormai non c’è più nulla da perdere in una stagione in cui il Frosinone ha perso molto: la Serie A diretta innanzitutto e la partita di andata a Palermo. Il pareggio non basta più ovviamente, ed alla quarta partita (2 pareggi ed una sconfitta) di questi play-off, il Frosinone può solo vincere se vuole salire in A. Longo dovrà valutare la condizione di Paganini, uscito malconcio a causa del solito ginocchio: la sua assenza sarebbe pensantissima per la difesa del Frosinone nella quale si cerca anche il recupero di Brighenti. Con le spalle al muro, il Frosinone dovrà attaccare e inevitabilmente scoprirsi concedendo qualcosa a Coronado&Co. Difficile prevedere una partita a senso unico, tuttavia, perchè il Palermo ha mostrato di avere gamba e tecnica per controllare il match quasi a piacimento: lo scarto col Frosinone è evidente ed il punto di vantaggio in classifica (Frosinone 72, Palermo 71) è più da attribuire ai brutti periodi vissuti dai rosanero che ad una superiorità tecnica dei ciociari. I tifosi in trasferta saranno molti di più dello sparuto gruppetto che si è sobbarcato 900km di strada in un giorno feriale, ed abbiamo visto come la spinta della ’Favorita’ abbia aiutato la squadra di Stellone a rimontare il Frosinone. Sul fattore pubblico per il ritorno conta soprattutto Moreno Longo: ’’la rabbia che abbiamo visto nel finale proveremo ad utilizzarla per la gara di ritorno andando a vincere davanti al nostro pubblico che penso possa incidere molto per ribaltare questa situazione.’’
Insomma, di sicuro non sarà una partita noiosa, quindi se Croazia-Nigeria non fornisce adeguato intrattenimento, sapete su chi contare.

LE QUOTE – Attaccare senza scoprirsi e magari senza concedere un gol al Palermo con una difesa probabilmente rattoppata: auguri a Longo che fino a sabato sera dovrà risolvere questo enigma di equilibrismo tattico. Per noi significa Gol a quota 1.90 secondo i bookies SNAI che, ad onor del vero, vedono l’opzione No Gol (1.75) come più probabile. Favorito è il Frosinone (1 a 2.05), ma col Palermo che può comodamente puntare al pareggio, l’X a 3.00 sembra davvero un regalo. Ottima anche l’opzione Parziale-Finale X-X a 4.25. Per i quotisti SNAI, il pareggio più probabile al 90’ è l’1-1 (5.75), mai uscito negli ultimi sei precedenti: l’ultimo ed unico pareggio risale allo 0-0 del 2016-17 al ’Matusa’, risultato che adesso paga 7.50 la posta. Frosinone che non ha mai vinto in casa col Palermo: un pareggio ed una sconfitta (0-2, dato a 15.00 per l’incontro di domani) negli unici due precedenti.

(114)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI