Francia, tra le favorite per Russia 2018. Ecco perché

Francia, tra le favorite per Russia 2018. Ecco perché

Francia, tra le favorite per Russia 2018. Ecco perché

118
0

Rien ne va plus, les jeux sont faits… manca pochissimo, i giochi sono fatti per i Mondiali 2018 e il girone C è pronto. Tra pochissimo la nazionale transalpina vivrà il primo match contro l’Australia (sabato 16 giugno ore 12).

Sicuramente la Francia di Deschamps (già campione del mondo da calciatore nel 1998) è favorita (insieme a Spagna, Portogallo, Germania, Brasile e Argentina + un eventuale Belgio di giovani talenti), ma non sarà facile battersi con l’Australia di Cahill e non sarà nemmeno semplice successivamente affrontare la Danimarca di Eriksen, fenomeno del Tottenham. Meno spaventoso per il girone C il Perù, ma comunque da non sottovalutare, soprattutto visti i recenti problemi della nazionale francese.

Infatti durante l’allenamento di martedì l’ex Milan Rami ha colpito alla caviglia Mbappè (del Psg). Così l’attaccante ha dovuto abbandonare l’allenamento. Visto il tanto vociare e le grandissime preoccupazioni dei più Mbappè stesso ha scritto su Twitter “Solo una botta”.

Mbappè è uno dei giocatori più attesi e anche dei più popolari. Vi ricordate quando a dicembre per i suoi 19 anni si era tinto i capelli di bianco? Su di lui si è recentemente pronunciato anche Zlatan Ibrahimovic che, intervistato da Fifa.com sulle possibili stelle a Russia 2018, ha risposto: “Pogba e Mbappé: “Il primo è veloce e forte tecnicamente, il secondo anche se ancora non ha raggiunto il top è pronto per fare il salto”.

Ma il giovane talento e Pogba non sono gli unici di spicco nella loro nazionale: l’abbondanza di giocatori ha infatti spinto il CT Deschamps a lasciare fuori campioni come Lacazette, Martial e Rabiot; notevole invece la presenza di Matuidi, unico giocatore della nostra serie A (Juventus).

Simpatico l’episodio che ha coinvolto Griezmann alla conferenza stampa della sua Nazionale, dove l’ufficio stampa ha imposto ai giornalisti di fare domande soltanto in lingua francese. Molti infatti volevano sapere indiscrezioni di calciomercato, dato che il giocatore è conteso tra la sua squadra attuale (Atletico Madrid) e il Barcellona. Così un giornalista spagnolo ha provato comunque a fargli la domanda sul futuro club avvicinando il microfono al traduttore vocale del telefonino. Griezman si è messo a sogghignare, ma dall’ufficio stampa si sono innervositi e gli hanno ordinato di non rispondere.

Ecco gli altri 23 convocati della Francia:

Portieri
Lloris (Tottenham), Areola (PSG), Mandanda (Marsiglia)

Difensori
Hernandez (Atletico Madrid), Kimpembe (PSG), Mendy (Man City), Pavard (Stoccarda), Rami (Marsiglia), Sidibé (Monaco), Umtiti (Barcellona), Varane (Real Madrid)

Centrocampisti
Kanté (Chelsea), Matuidi (Juventus), N’Zonzi (Siviglia), Pogba (Man United), Tolisso (Bayern Monaco)

Attaccanti
Dembele (Barcellona), Fekir (Lione), Giroud (Chelsea), Griezmann (Atletico Madrid), Lemar (Monaco), Mbappé (PSG), Thauvin (Marsiglia)

Tra loro alcuni spiccano anche per doti extra calcistiche: le loro mogli! Esempio? Charlotte Pirroni, ex Miss Costa Azzurra è la compagna di Florian Thauvin, mentre la attesissima Marion Aréola è la stupenda moglie di Alphonse Aréola, portiere della Nazionale francese

E giusto per ricordare quanto potrà fare la Francia, si sono festeggiati ieri i 20 anni dal trionfo nel Mondiale ’98 giocato appunto in Francia. Così le leggende della nazionale francese che vinsero la Coppa (3-0 VS il Brasile) sono nuovamente scese in campo sotto la guida di Zinedine Zidane, in una sfida amichevole a Nanterre, sfidando una selezione di ex giocatori della stessa epoca, ai quali si è aggiunto anche Usain Bolt.

Un amarcord per guardare al futuro. E che la corsa abbia inizio!

(118)

Stefania Cattaneo Stefania Cattaneo, per gli amici Stefy, segni particolari: amante del calcio e di tutto ciò che brilla come le sue scarpe in video. Presenta le previ... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI