FROSINONE, UNA NUOVA STELLA STA NASCENDO: ARIJON IBRAHIMOVIC

FROSINONE, UNA NUOVA STELLA STA NASCENDO: ARIJON IBRAHIMOVIC

FROSINONE, UNA NUOVA STELLA STA NASCENDO: ARIJON IBRAHIMOVIC

107
0

Il Frosinone di Di Francesco sta disputando un ottimo campionato, nonostante lo scetticismo iniziale per via di un mercato improntato molto sui giovani. Ma sono stati proprio i giovani arrivati in estate ad aver spinto i ciociari verso il centro della classifica, con 15 punti raccolti in 11 giornate. Soulè, Okoli, Reiner e Ibrahimovic, uno che con quel cognome non può di certo passare inosservato. Proprio lui, che con Zlatan non ha nessuna parentela, è stato protagonista dell’ultimo successo del Frosinone contro l’Empoli, fornendo un assist a Cuni e realizzando la rete del raddoppio.

 

FROSINONE: CHI È IBRAHIMOVIC

Tedesco classe 2005, Arijon Ibrahimovic è cresciuto nelle giovanili del Bayern Monaco, prima di passare in prestito al Frosinone durante l’ultima sessione di calciomercato. 3.5 milioni per il riscatto in favore dei ciociari, con i bavaresi che si sono tenuti il controriscatto. Ibrahimovic nasce come trequartista, ma grazie alle sue caratteristiche, ha giocato spesso come esterno, sia a destra che a sinistra. Destro naturale, è abile nel dribbling e ama svariare su tutto il fronte offensivo. In queste prime presenze in Serie A ha già dimostrato di avere grande personalità, qualità non banale per un ragazzo non ancora diciottenne. Una prova ne è anche il modo in cui ha lasciato la Baviera, con un “O prima squadra o vado via”: un imposizione decisa che lo ha di fatto portato in Italia.
Sono 4 le presenze in Serie A e una in Coppa Italia, dove ha segnato il gol decisivo per il passaggio del turno contro il Torino.

 

IBRAHIMOVIC: UN COGNOME PESANTE VISSUTO CON LEGGEREZZA

L’anno scorso, intervistato dalla tv del Bayern, Arijon ha parlato del paragone con il suo omonimo più celebre, ironizzando con un filo di superbia:

“Abbiamo lo stesso cognome, giochiamo nella stessa posizione e anche io segno qualche gol. Ma lui è un po’ più bravo di me”

Per Ibra e il suo Frosinone, domenica ci sarà la sfida più difficile del campionato, contro l’Inter capolista in quel di Milano. Ci sarà di nuovo un Ibrahimovic ad accedere le luci di San Siro?

 

(Credits: Getty Images)

(107)

Redazione Redazione SNAI Sportnews... VAI ALLA PAGINA AUTORE