HAALAND AL MANCHESTER CITY È UFFICIALE, CENTRAVANTI VERO PER GUARDIOLA

HAALAND AL MANCHESTER CITY È UFFICIALE, CENTRAVANTI VERO PER GUARDIOLA

HAALAND AL MANCHESTER CITY È UFFICIALE, CENTRAVANTI VERO PER GUARDIOLA

101
0

 

Erling Braut Haaland è un calciatore del Manchester City. O meglio, lo sarà a partire dal 1° luglio ed è già una notizia ufficiale. Il centravanti più promettente del mondo (e già tra i più forti insieme a Benzema e Lewandowski) vestirà la maglia del club più ricco del mondo, stando almeno ai dati pubblicati a marzo da Deloitte, in base ai quali aveva superato per fatturato Real Madrid, Bayern e Barcellona. Probabilmente moltissime società avrebbero potuto permettersi di pagare al Borussia Dortmund la clausola rescissoria da 60 milioni, in pochi avrebbero potuto pagare un ingaggio superiore a quello che gli inglesi offriranno all’attaccante: tra i 20 e i 30 milioni a stagione.

 

 

HAALAND AL MANCHESTER CITY INVESTIMENTO DA 350 MILIONI

 

Le cifre ufficiali probabilmente non le avremo mai, ma a quanto pare l’investimento del Manchester City si aggira intorno ai 350 milioni. Tenendo conto che l’accordo con il giocatore, in realtà, non è stato ancora formalizzato, alla clausola va aggiunto il costo delle commissioni, a quanto pare tra i 40 e i 70 milioni di euro, lo stipendio va calcolato al lordo e moltiplicato per 5 anni, che dovrebbe essere la durata del contratto, così si arriva a circa 200 milioni, anche se il giocatore, a dispetto dei 21 anni, vanta già una discreta esperienza internazionale, oltre che numeri incredibili.

 

 

HAALAND AL MANCHESTER CITY ECCO UN BOMBER DA OLTRE 150 GOL

 

I gol segnati in carriera con i club da Erling Haaland sono al momento 154 in 199 partite, in Champions sono 12 in 13 presenze. A questi vanno poi aggiunti i 15 in nazionale. L’ultima stagione è stata la meno eclatante, semplicemente perché il norvegese ha avuto diversi problemi fisici che, tra l’altro, lo hanno fermato nel momento clou e hanno contribuito all’eliminazione del Borussia Dortmund prima dalla Champions e poi dall’Europa League. Ma quando è rientrato, ha ripreso a segnare continuità: allo strapotere fisico da ariete vecchio stampo, Haaland unisce la velocità ed è questo connubio che lo rende in prospettiva il migliore al mondo. Quando affinerà la tecnica, già ottima, diventerà sensazionale, ed è questa la grande sfida di Guardiola.

 

 

HAALAND AL MANCHESTER CITY LA RESA DI GUARDIOLA

 

Pep Guardiola sta per vincere la seconda Premier League consecutiva, la quarta nella sua carriera, che, se arrivasse, rappresenterebbe il suo trentaduesimo trofeo. Tanta roba. Al Manchester City, come spesso al Barcellona, questi trionfi sono arrivati seguendo la sua storica massima: “Il miglior centravanti è lo spazio”. Quando il Bayern gli comprò Lewandowski, però, era convinto di fargli un favore, eppure Pep non riuscì mai a riproporre in Baviera il calcio spettacolare del Barça e soprattutto non conquistò la Champions. Al Manchester City, pur non toccando mai le vette blaugrana rese possibili anche grazie a tre geni del calcio come Messi, Xavi e Iniesta, Guardiola ha messo su negli anni una squadra fantastica, che ha quasi sempre giocato con centravanti atipici o con il falso nove, come in questa stagione. Ma la Champions, anche stavolta, non è arrivata. Sarà anche per questo allora, rivedendo le occasioni sprecate dai vari Grealish e Foden al ritorno contro il Real, ma anche i tanti gol mancati all’andata, che Pep ha cambiato idea e ha deciso che un centravanti vero gli serve. Così ha bussato alle porte del club e gli ha chiesto Haaland.

 

(Credit: Getty Images)

(101)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE