Inter per l’onore, Napoli per il futuro

Inter per l’onore, Napoli per il futuro

Inter per l’onore, Napoli per il futuro

663
0

Non bisogna farsi traviare dalle luci della ribalta di un martedì Champions che ha smarmellato tutti i riflettori possibili sull’Italia. La missione di Inter e Napoli è ben diversa: per quanto entrambe siano in piena corsa per la qualificazione, tuttavia l’Inter si gioca l’onore, il Napoli invece si gioca il futuro.

INTER-BARCELLONA – Il risultato confortante del Camp Nou, l’assenza irripetibile di Messi, il record d’incassi inorgogliente di San Siro, e la lusinghiera striscia di 7 vittorie consecutive in campionato: tutte assieme stanno forse facendo dimenticare la reale dimensione delle cose.

Ovvio, il Meazza sogna notti simili, e ovvio, tutto è possibile. Ma il Barcellona rimane due categorie superiore, l’Inter è una squadra in divenire, e soprattutto la situazione di classifica è tale per cui la vera partita che conta è il futuro viaggio a Londra invece che l’accoglienza dei blaugrana a Milano. Non a caso un punto a Wembley sarebbe ben più decisivo di un pareggio stasera, che farebbe gonfiare il petto ma cambierebbe relativamente poco in classifica.

Va tenuto a mente che per quanto l’ultimo Inter-Barça a San Siro sia storico, tuttavia sia figlio unico, visto che il Barcellona ha tenuto la porta inviolata contro l’Inter in 6 dei suoi 7 precedenti europei.

Fin qui la ragione, ma poi certo come fai a resistere all’emozione.

CHE PARTITA SARÀ – Persiste l’idea di Spalletti nel credere che il Barcellona si batta tenendo il pallone. Da quando esiste il Barça contemporaneo, nessuno c’è riuscito con quella strategia, ma tant’è. Eppure qualcosa si muove nell’incrollabile credo spallettiano: da 2 partite (quelle giocate senza Nainggolan a dire il vero, che stasera ci sarà) l’Inter ha smosso il 4-2-3-1 per applicare un 4-3-3 che ha prodotto un parziale di 8 gol fatti e 0 subiti nonostante il robusto turnover, e soprattutto una fluidità di gioco migliorata esponenzialmente. Sarebbe un delitto per Spalletti fare un passo indietro, perché è evidente come Brozovic sia esaltato dall’avere compagni con cui dialogare, e come Politano e Perisic siano più incisivi se più accentrati invece che confinati sulla linea laterale.

Certo, tutto è accademia quando poi si guarda ai catalani: senza Messi, hanno trovato la manovra brasiliana, con Arthur che scala posizioni, Coutinho che scala le difese, e Rafinha che scala credibilità. E Suarez che si riprende tutto quello che è il suo.

COME FINIRÀ – Tuttavia è un dato di fatto: il pistolero non segna in trasferta in Champions dallo scandalo di 3 anni e 2 mesi, ed è un dato che pesa. Il Barça frullerà gioco ma l’Inter ha la possibilità di inceppare gli ingranaggi alzando il livello di intensità. Forse non è sufficiente anche per vincerla, però sicuramente per complicare la serata blaugrana. Il perno della manovra era e rimane Busquets, e forse proprio là rischiano di saltare i giochi per l’Inter, perché ce n’è troppi da tenere, e su Busquets serve un pressing efficace della prima linea che non sempre Icardi è capace di fare, anche perché l’argentino potrebbe farsi ingolosire dal mismatch con Lenglet su qualche transizione, forse l’unico varco tecnico che l’Inter si può aprire.

Le quote SNAI sono piuttosto nette, eppure non spietate verso l’Inter: vittoria blaugrana a 2.10, contro quella nerazzurra a 3.55 e un pareggio non così improponibile a 3.35. Già a Barcellona si è visto comunque che l’Inter riesce a fare massa, ecco allora che l’X al Primo Tempo a 2.20 potrebbe avere molto senso. E l’Inter ha anche una panchina decente. Ma da lì il Barcellona può fare alzare Messi (anche se non dovrebbe succedere) e insomma l’onorevole 0-1 a 9.00 per Snai sembra essere, in una maniera o nell’altra, l’opzione più probabile.

NAPOLI-PSG – Al San Paolo invece ci si gioca la vita. Con il pareggio continua l’agonia di questo girone tricefalo, con la vittoria è qualificazione sicura, con la sconfitta invece solo un miracolo potrebbe evitare il peggio. Semplicemente.

Il Napoli sa che può giocare a scacchi, perché il punticino di vantaggio costringe il PSG a doversi andare a cercare la vittoria. Cosa a cui i parigini sono naturalmente portati, e a cui sono geneticamente esposti: Tuchel avrà anche aggiustato la formazione dal Secondo Tempo con il Napoli in poi, un 3-4-3 che dà maggiore protezione, ma rimangono tuttavia gli spazi tra le spalle di Verratti e Rabiot, e le facce della linea difensiva. Ed è lì che Ancelotti vuole andare a colpire di nuovo con il suo 4-4-2 d’ordinanza, con la velocità di Insigne e Mertens nello stretto che manda in crisi i legnosi movimenti difensivi.

A questo, aggiungeteci il corollario dei ritorni: quello di Buffon in Champions League e in Italia, e quello di Edi a rompere i cuori di Napoli.

CAVANI ‘NGRATO – Sognando di poterlo scippare in estate al PSG, nel frattempo i napoletani si augurano di intasare di emozioni i muscoli del Matador uruguagio. Che però potrebbe non scendere in campo, lasciando la zona a un Mbappé semplicemente esplosivo che recupera posizioni nel Pallone d’Oro, e che rischia di esporre la non brillantissima fase di forma di Albiol.

Estremamente livellate le quote, ma a sorpresa per SNAI la spunta il PSG con un 2.45 contro il Napoli a 2.75, e un pareggio a 3.50.

Con il PSG si sa, i gol arrivano, e soprattutto in condizioni di necessità: questo Napoli però ha equilibrio tattico e mentale. E allora il pareggio potrebbe essere davvero l’opzione più indicata, forse replicando proprio il risultato del Parco dei Principi, non a caso il 2-2 ha una quota a 10.00 per Snai insolitamente bassa.

TOTTENHAM-PSV EINDHOVEN – È vero, manca mezza squadra al Tottenham, e giocherà il terzo portiere, ma è francamente vergognoso che alla terza giornata ancora non abbia vinto. Quota popolare di SNAI sulla’1 a 1.38, già nel Primo Tempo a 1.77.

STELLA ROSSA-LIVERPOOL – La seconda partita al Marakana dopo il pareggio all’esordio con il Napoli. Non ci sarà nemmeno l’elvetico kosovaro Shaqiri per non creare tensioni. Ma anche così, il destino della Stella Rossa è segnato: 2 con handicap a
quota 1.53.

SCHALKE-GALATASARAY – Turchi con mezza squadra fuori, e proveranno a portare via un punto con pressing e lotta, aiutati dal vasto contingente di tifosi turchi. Senza però la formazione titolare c’è un evidente limite, si capisce allora l’1 SNAI a 1.55.

PORTO-LOKOMOTIV – Manca ancora Aboubakar ai portuensi, però tra i 7 punti di testa di una squadra e gli 0 in coda dell’altra passa tutta la differenza tra due compagini rispettivamente credibile e improponibile: Porto vincente per SNAI sia al Primo che al Secondo Tempo a 1.87.

ATLETICO-BORUSSIA DORTMUND – Il terzo big-match, che meriterebbe un’attenzione tutta propria a dire il vero. Due settimane fa la peggiore sconfitta di Simeone, contro l’unica altra imbattuta d’Europa insieme alla Juventus. Dunque non c’è in ballo solo il primato del girone (anche perché la qualificazione dovrebbe essere garantita). L’Atletico ha perso le buone sensazione di settembre, il Dortmund è un sogno senza confini, che però potrebbe tirare leggermente il freno a mano considerando che si giocherà Der Klassiker con il Bayern nel weekend, partita in prospettiva ben più fondamentale. Tanto più che una sconfitta contenuta lascerebbe comunque il primato al Dortmund in virtù del 4-0 di due settimane fa.

Metà titolari fuori però per i colchoneros, sperando che Griezmann ritrovi la vena contro l’umorale Akanji, mentre il Borussia rinuncia a Schmelzer ma soprattutto si gioca il talismano Alcacer dal primo minuto, anche se le attenzioni sono a sinistra sul wonderboy Sancho, contro il rivedibile Juanfran.

SNAI dà giustamente favorito l’Atletico a 2.00, ma forse l’opzione Gol è la più conveniente a 1.70.

MONACO-BRUGES – Con il Monaco penultimo in Francia, Titì Henry potrebbe essere portato a non rischiare nemmeno la grana di andare in Europa League a disperdere forze. Il Bruges sembra volerlo anche di più, e sicuramente non soffre la solita messe di infortunati a cui i monegaschi sono sottoposti da inizio stagione: interessante la X a 3.45, o in alternativa sul sicuro il Gol per SNAI a 1.50.

snai_cavani_napoli

(Credits: Getty Images)

(663)

Tancredi Palmeri Autore SNAI che tratta di calcio, con le quote presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI