JUVENTUS-SALERNITANA ALLEGRI LANCIA I BABY

JUVENTUS-SALERNITANA ALLEGRI LANCIA I BABY

JUVENTUS-SALERNITANA ALLEGRI LANCIA I BABY

5
0

Moise Kean è alla settima stagione da professionista, ma è un classe 2000, testimonial della Juventus millennial che vedremo oggi, ore 20.45, molto probabilmente contro la Salernitana. Per rilanciarsi dopo il deludente pareggio di Firenze e la sconfitta di Parigi, Massimiliano Allegri decide di affidarsi ai baby, anche perché mercoledì arriva il Benfica e sarà una gara chiave per la qualificazione agli ottavi di Champions. Il turnover, allora, è necessario.

JUVENTUS-SALERNITANA QUANTI RAGAZZI IN CAMPO

Federico Gatti non è giovanissimo, ha 24 anni, ma è comunque un esordiente in Serie A. Fa parte della new wave bianconera che comprende anche Nicolò Fagioli e Fabio Miretti, ai quali potrebbero essere affidate le chiavi del centrocampo, con la supervisione di Paredes. Del resto mancano Locatelli, Rabiot e Pogba, mentre McKennie potrebbe essere un’arma chiave a gara in corso, così come Milik e Cuadrado.

JUVENTUS-SALERNITANA ALLEGRI HA BISOGNO DI RISPOSTE

Qual è la vera Juventus, quella che per un tempo ha dominato contro la Roma, quella che ha messo paura al Psg nella ripresa o quella timorosa di Firenze? Massimiliano Allegri va a caccia di risposte, anche se l’allenatore, davanti alle telecamere, non mostra mai la minima titubanza e, anzi, fa “finta” di arrabbiarsi soltanto quando la sua squadra è bella e perdente, come a Parigi. Non vuole complimenti, ma solo punti. Anche e soprattutto oggi, perché contro le medio-piccole, in particolare in casa, Max accetta solo vittorie. Lanciare contemporaneamente molti giovani in campo è un rischio calcolato: dopo due trasferte complicate, i big potrebbero tirare il freno a mano in vista del Benfica, mentre i baby hanno un entusiasmo coinvolgente.

JUVENTUS-SALERNITANA NICOLA CERCA IL COLPACCIO

La Salernitana non è l’avversario morbido della scorsa stagione, capace di ravvivarsi solo nel finale. Dopo aver costretto la Roma a soffrire all’esordio, ha collezionato quattro risultati utili di fila, con tre pari contro Udinese, Bologna ed Empoli e il netto successo con la Sampdoria. Davide Nicola ha scelto di fatto una formazione titolare e su quella sta insistendo, in particolare a centrocampo, con Candreva a destra, Mazzocchi a sinistra, Maggiore play, Coulibaly e e Vilhena interni. L’unico cambio rispetto alla sfida con l’Empoli potrebbe essere Daniliuc al posto dell’infortunato Gyomber, mentre Bonazzoli è favorito su Piatek per far coppia con Dia. Ma al di là degli uomini, i granata proveranno a rendersi pericolosi facendo densità in mezzo al campo e ripartendo in velocità: il duello tra Fagioli e Vilhena sarà quello più interessante.

JUVENTUS-SALERNITANA LE PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (4-3-3): Perin; De Sciglio, Gatti, Bonucci, Alex Sandro; Fagioli, Paredes, Miretti; Kean, Vlahovic, Kostic. All. Allegri.
Salernitana (3-5-2): Sepe; Fazio, Daniliuc, Bronn; Candreva, Coulibaly, Maggiore, Vilhena, Mazzocchi; Bonazzoli, Dia. Allenatore: Nicola.

(Credit: Getty Images)

(5)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE