La carica dei 45mila voti per il Best XI del campionato

La carica dei 45mila voti per il Best XI del campionato

La carica dei 45mila voti per il Best XI del campionato

436
0

Per chiudere il campionato, manca solo mandarlo in archivio con i migliori della stagione. Ecco allora il Best XI della Serie A secondo noi, ma anche secondo i tifosi (in 3 casi le scelte differiscono), come da sondaggio con circa 45mila voti su Twitter. Il modulo scelto è il 4-3-3, il più utilizzato in campionato, adattando ovviamente qualcuno. Per ogni posizione un vincitore e altri 3 candidati. Inoltre, segnaliamo anche chi era già presente nel Best XI dopo il girone d’andata.

PORTIERE
Nomination:
PERIN (3%) – La sua annata migliore, da titolare della Nazionale. Ha eliminato anche gli errori.
BUFFON (19%) – Criticato ingiustamente, è sempre là, decisivo quando serve, speriamo continui.
HANDANOVIC (7%) – Un altro a cui non si perdona niente, ma ha dato all’Inter almeno 6-8 punti.

Vincitore:
ALISSON (69%) – Stratosferico, si è imposto come miglior giovane al mondo, e forse top5 assoluto.
(A metà campionato, in ordine: Handanovic, Alisson, Perin, Buffon)

TERZINO DESTRO
Nomination:
CANCELO (50%) – Il più votato dai tifosi. Per noi il secondo, vedi le defaillance difensive alla fine.
HYSAJ (36%) – Sicuro e affidabile, e accompagnato da Sarri a essere sempre più offensivo.
TOLOI (4%) – Uno di quelli che abbiamo adattato, sarebbe laterale destro a 3. Grande annata.

Vincitore:
MARUSIC (10%) – Scoperta pazzesca di Inzaghi. Esterno a centrocampo, o quinto in difesa.
(A metà campionato: Marusic, Florenzi, D’Ambrosio, Hysaj)

CENTRALE DESTRO
Nomination:
ALBIOL (10%) – Al suo apice. Maturità decisiva, e personalità nei momenti di difficoltà in attacco.
FAZIO (17%) – Anche per lui la miglior stagione. Il centrale più affidabile d’Argentina, e della Roma.
CALDARA (7%) – Al netto degli infortuni, comunque una sicurezza impressionante per un giovane.

Vincitore:
SKRINIAR (66%) – Complimenti all’Inter per averci creduto, perché non sembrava così brillante.
(A metà campionato: Skriniar, Albiol, Caldara, Benatia)

CENTRALE SINISTRO
Nomination:
KOULIBALY (55%) – Vince per i tifosi, per noi dietro per un’incollatura per il rosso fatale a Firenze.
MIRANDA (7%) – Le sbavature cominciano ad aumentare, ma la testa aiuta il resto della squadra.
DE VRIJ (11%) – Ha tenuto da solo un reparto che nemmeno gli si avvicina come livello, sorpresa.

Vincitore:
CHIELLINI (27%) – Mastodontico. Continua a migliorare, ha supplito anche all’addio di Bonucci.
(A metà campionato: Chiellini, Koulibaly, De Vrij, Miranda)

TERZINO SINISTRO
Nomination:
MARIO RUI (11%) – Da oggetto misterioso, a pezza d’emergenza, a titolare affidabile. Bravissimo.
PALOMINO (3%) – Anche lui adattato da esterno sinistro a 3. Incredibile adattamento alla Serie A.
RICARDO RODRIGUEZ (15%) – Ci sono molti errori, ma è anche molto prezioso in fase offensiva.

Vincitore:
KOLAROV (71%) – Rendimento clamoroso. Il regista difensivo della Roma, più gol e assist.
(A metà campionato: Kolarov, Ghoulam, Lulic, Spinazzola)

INTERNO DESTRO
Nomination:
CRISTANTE (20%) – Era difficilissimo confermarsi. E’ riuscito a fare anche meglio. Habemus futuro.
BARELLA (8%) – Che progressione. L’interno puro con più qualità tra gli italiani, non solo giovani.
MATUIDI (24%) – Subito incisivo. Che lo rimpiangano a Parigi. La Juve ha fatto il miglior affare.

Vincitore:
ALLAN (48%) – Calato alla fine, ma fino a marzo il migliore in assoluto del Napoli. Dominante.
(A metà campionato: Allan, Barak, Barella, Parolo)

CENTRALE
Nomination:
PJANIC (39%) – Sempre decisivo, anche se troppi cartellini e nei momenti topici tende a sparire.
SANDRO (4%) – Assurdo averne uno del Benevento, ma ha cambiato una squadra disperata.
TORREIRA (9%) – Il possibile erede di Jorginho, magari con meno metodicità e più dinamismo.

Vincitore:
JORGINHO (48%) – C’è anche quando non si vede. Grande sicurezza. Se lo vuole Guardiola…
(A metà campionato: Cristante, Pjanic, Torreira, Jorginho)

INTERNO SINISTRO
Nomination:
VERETOUT (1%) – Dal 1999 un centrocampista non segnava così tanto a Firenze: era Rui Costa.
NAINGGOLAN (16%) – Meno esplosivo dell’anno scorso, ma comunque uno dei migliori interpreti.
HAMSIK (8%) – Pur nell’inesorabile declino, ha dato la saggezza imprescindibile per il Napoli.

Vincitore:
MILINKOVIC-SAVIC (75%) – Il più votato, un plebiscito. Miglioramento esponenziale. Padrone.
(A metà campionato: Milinkovic-Savic, Veretout, Hamsik, Bonaventura)

ESTERNO DESTRO
Nomination:
ILICIC (9%) – Nessuno in Serie A la tocca come lui. Il meglio dell’Atalanta è venuto con lui in campo.
FELIPE ANDERSON (15%) – Impressionante girone di ritorno. Non può stare in panchina.
POLITANO (8%) – Sta a vedere che la valutazione per lui alla fine non fosse così esagerata.

Vincitore:
DOUGLAS COSTA (68%) – Il migliore della squadra campione. Anche disciplinato tatticamente.
(A metà campionato: Dybala, Suso, Verdi, Chiesa)

CENTRAVANTI
Nomination:
IMMOBILE (26%) – Media-gol impressionante. Gli manca ancora un pizzico di personalità.
QUAGLIARELLA (2%) – Stramigliorato il primato personale di gol in stagione. Se lo meritava.
HIGUAIN (9%) – Molti meno gol, ma forse mai così presente e importante nei momenti più difficili.

Vincitore:
ICARDI (63%) – Fenomeno puro, 100 gol in 4 anni, e nelle condizioni disastrate dell’Inter. Capitano.
(A metà campionato: Icardi, Immobile, Higuain, Inglese)

ESTERNO SINISTRO
Nomination:
LUIS ALBERTO (20%) – Di sicuro la grande sorpresa assoluta. Fatale per la Lazio il suo infortunio.
DYBALA (43%) – Scelto dai tifosi. Ma è crollato dopo essere stato il migliore di tutti all’andata.
PAPU GOMEZ (4%) – Meno costante soprattutto in Italia, ma capace di vincere certe partite da solo.

Vincitore:
INSIGNE (33%) – Si è caricato il gioco del Napoli. Magnifico, ma non Maradona. Ha dato tutto.
(A metà campionato: Insigne, Quagliarella, Ilicic, Mandzukic)
Per la fine del campionato, ecco anche il sondaggio sull’allenatore

ALLENATORE
Nomination:
ALLEGRI (28%) – Quarto doblete di fila, niente da dire. Anche se è stato uno scudetto diverso. E forse per questo, visti i numeri leggendari, lo ha scelto soltanto il 28% dei 3500 votanti.
DI FRANCESCO (12%) – Sia l’incredibile avventura in Champions, sia la sicurezza raggiunta. Perché la notte contro il Barcellona è unica, ma raramente la Roma è stata così tranquilla.
GASPERINI (4%) – Ma come fa? Cessioni a go-go, grande cavalcata europea, incredibile rimonta in campionato, e pure le semifinali di Coppa Italia dopo 20 anni per l’Atalanta. Merita una grande.

Vincitore:
SARRI (56%) – Non potremo mai sapere quello che poteva essere e non è stato, al netto degli errori arbitrali. Rimane però che nessun secondo aveva mai fatto 91 punti. E non aveva Maradona.

Best XI
Alisson;
Marusic, Skriniar, Chiellini, Kolarov;
Allan, Jorginho, Milinkovic-Savic;
Douglas Costa, Icardi, Insigne

Totale nomination:
Napoli 9
Juventus 8
Atalanta 7
Lazio 6
Inter 5
Roma 5
Sampdoria 2
Genoa 1
Milan 1
Cagliari 1
Benevento 1
Fiorentina 1
Sassuolo 1

(436)

Tancredi Palmeri Autore SNAI che tratta di calcio, con le quote presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI