LIGUE 1, C’È VITA OLTRE AL PSG?

LIGUE 1, C’È VITA OLTRE AL PSG?

LIGUE 1, C’È VITA OLTRE AL PSG?

341
0

A sfogliare le classifiche non si fa troppo peccato a dubitare che il romanticismo sportivo abbia definitivamente lasciato le lande del calcio. A suon di ingaggi stellari, diritti televisivi e una certa onnipresenza settimanale, il mondo del pallone riesce a fare numeri da capogiro, ma rischia anche di seguire un copione che non ammette più sorprese.

Succede un po’ in tutti i campionati, ma mai come quest’anno in Ligue 1, dove un Paris Saint-Germain faraonico, progettato e modellato per vincere tutto ciò che c’è in palio, si ritrova ad affrontare la nona giornata con 9 punti di distacco dalla seconda in classifica. Considerando le possibilità finanziarie della squadra, l’impresa che fu del Lille nella precedente stagione appare ancora più epica. Eppure, proprio a fronte dei mancati risultati dello scorso anno, il team messo in piedi da Mauricio Pochettino e dalle risorse pressoché infinite del presidente Nasser Al-Khelaïfi sembra aver già chiuso i conti per il 2021/22 con un equazione praticamente risolta in partenza. Basti pensare che una triade d’attacco comprendente Messi, Neymar e Mbappé non è che la punta dell’iceberg di una formazione che annovera Hakimi, Sergio Ramos, Wijnaldum, Donnarumma, così come Verratti, Di Maria, Bernat, Icardi e Marquinhos, ha delle potenzialità sono praticamente infinite, con buona pace di qualunque avversario.

Naturalmente è ancora troppo presto per mettere una pietra sopra al torneo e riorganizzarsi per quanto possibile nell’anno che verrà, perché un paio di ruoli da discreti antagonisti il Lens, l’Olympique Marsiglia e il Nizza, a poco a poco, sembra stiano riuscendo a ritagliarselo, anche se il divario è ancora troppo elevato per impensierire davvero la macchina d’assalto del PSG, vincente in otto gare su otto. Le sfide in programma per questa settimana d’altronde paiono confermare un solco già ben scavato tra numeri 1 e aspiranti tali.

 

I numeri della nona giornata 

Per la nona giornata, il match più insidioso sembra spettare al Marsiglia atteso domenica sul campo del Lilla, mentre questa sera, nell’anticipo del venerdì, il Lens affronta in casa il Reims, mentre il Nizza ha dalla sua un buon asso per mettere in cassa tre punti preziosissimi ospitando all’Allianz Riviera il Brest penultimo in classifica. Proprio la formazione della Costa Azzurra risulta una della squadra più in forma al momento, con Amine Gouiri cannoniere a quota 5 gol seguito dai compagni Andy Delort e Kasper Dolberg a 4 e una significativa differenza reti di 15 centri e solo 3 subiti che ne fanno un primato nelle statistiche di stagione.

Difficile pensare invece che Pochettino al momento si senta pressato dal 7° posto del Lione, che spesso in Ligue 1 ha interpretato il ruolo complicato di terzo incomodo, visto che al momento il team di Bosz ha inanellato una serie diprestazioni altalenanti, tra cui proprio la sconfitta rimediata all’ultimo minuto con il PSG. Esattamente come pochi pensieri arrivano dalle parti del Principato, dove il Monaco di Niko Kovač prova a risalire la china dopo un avvio di stagione tutto da dimenticare.

Bisognerà attendere quindi qualche passo falso del PSG schiacciasassi e delle prestazioni eccellenti negli scontri diretti, per provare a vedere se davvero non c’è posto per nessun altro lassù in vetta.

 

(Credits Getty Images)

(341)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE