MANCHESTER CITY-LIVERPOOL SPAREGGIO PER LA PREMIER

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL SPAREGGIO PER LA PREMIER

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL SPAREGGIO PER LA PREMIER

543
0

Manchester City-Liverpool somiglia a uno spareggio anche se siamo soltanto alla trentaduesima giornata. Oggi alle 17.30 all’Etihad gli occhi del mondo intero saranno puntati sulla partitissima tra le due squadre che, con pochi dubbi, possono essere definite le più forti del pianeta. Guardiola è in testa al campionato con un punto di vantaggio su Klopp e spera di restarci anche al termine dell’incontro: vincendo, per, darebbe probabilmente lo strappo definitivo per il secondo titolo consecutivo.

 

 

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL FILOSOFIE A CONFRONTO

 

Klopp si è preso la Premier del 2020 riportando sul Mersey un titolo che mancava da trent’anni. Guardiola si è preso la rivincita nella stagione successiva, di fatto dominando, più di quanto non avesse fatto in occasione dei due tronfi precedenti. In ogni caso sono loro i padroni d’Inghilterra, uno spagnolo, anzi, un catalano e un tedesco. Identità che si riflettono in campo, con Pep che, pur allontanandosi progressivamente dall’irripetibile tiki-taka di Barcellona, è rimasto fedele al possesso palla, al recupero in tempo breve, allo spazio come miglior centravanti possibile. E dall’altro lato c’è Klopp con il suo Gegenpressing che non sarà una sua invenzione, ma che con lui è diventato celebre e vincente: lui amava le battaglie sul fango, in Premier ci sono i campi più belli che si siano mai visti, ma i suoi Reds lottano, con folate da esercito all’assalto.

 

 

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL DUELLO INFINITO

 

All’andata, nell’unico confronto stagionale finora disputato, finì 2-2 con il Liverpool che scappò due volte e il Manchester City che lo riprese in entrambe le occasioni. Oggi si gioca il secondo atto, ma non sarà di sicuro l’ultimo, perché sabato prossimo ci sarà la semifinale di FA Cup, ancora all’Etihad, e in tanti, probabilmente, sognano una finale di Champions tra le due squadre più spettacolari, perché il Real Madrid di oggi garantisce le solite fiammate di alta classe, con Modric e Benzema, ma non ha lo stesso spessore tecnico e atletico dal punto di vista del collettivo, mentre difficilmente il Chelsea ripeterà l’exploit della scorsa stagione e il Bayern rischia persino l’eliminazione ad opera del Villarreal.

 

 

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL VINCERE È IL MIO MESTIERE

 

I numeri di Manchester City e Liverpool sono impressionanti. Guardiola ha vinto 23 partite su 30 in Premier, Klopp si è fermato a 22, ma ne ha perse meno, appena due, e in Champions, nella fase a gironi, ha fatto 6 su 6 e l’unico ko è arrivato al ritorno degli ottavi contro l’Inter, dopo il 2-0 di San Siro. Entrambe le squadre arrivano all’appuntamento al top: il City non avrà dato spettacolo contro l’Atletico Madrid, ma è riuscito a penetrare nel muro con De Bruyne portando a casa l’ottavo risultato utile consecutivo, mentre il Liverpool ha avuto vita facile contro il Benfica arrivando a cinque successi di fila. In Premier League, poi, i Reds hanno pareggiato l’ultima volta a Stamford Bridge il 2 gennaio, poi sono arrivate dieci vittorie che li hanno riportati a -1 dal City.

 

 

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL DA DE BRUYNE A SALAH TUTTE LE STELLE IN CAMPO

 

Manchester City-Liverpool si preannuncia una gara dall’alto contenuto spettacolare anche perché tutte le stelle saranno in campo. A Guardiola mancheranno solo Ruben Dias e Palmer, tutto sommato due comprimari, Klopp li ha tutti a disposizione. Così ci si aspetta il meglio dai grandi giocatori che saranno schierati, a partire da Kevin De Bruyne, l’uomo che meglio interpreta il calcio di Pep tra gestione del pallone, recupero immediato e inserimenti negli spazi, e Mohamed Salah, devastante in campo aperto. E se l’unico possibile dubbio di Klopp è legato al centravanti (Diogo Jota o Firmino), Guardiola può sorprendere variando di più davanti, con Sterling e Gabriel Jesus candidati alla panchina e Grealish chiamato alla consacrazione definitiva insieme a Foden, altro baby d’oro della nazionale inglese.

 

 

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL, LE PROBABILI FORMAZIONI

 

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Stones, Laporte, Cancelo; De Bruyne, Rodri, Bernardo Silva; Mahrez, Foden, Grealish. Allenatore: Guardiola.

Liverpoool (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Henderson, Fabinho, Thiago Alcantara; Salah, Firmino, Mané. Allenatore: Klopp

(543)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE