Napoli – Roma | Decisivo il secondo tempo

Napoli – Roma | Decisivo il secondo tempo

Napoli – Roma | Decisivo il secondo tempo

49
0

È giorno di Big Match per la Serie A! Oggi, in quello al momento è ancora chiamato San Paolo, si gioca Napoli-Roma, la prima partita di campionato degli azzurri senza il loro idolo di sempre Maradona. Quindi non giriamoci troppo intorno, per i partenopei questa partita è particolarmente importante, dove vincere non è solo una questione di 3 punti ma è anche un modo per omaggiare il più grande giocatore di tutti i tempi.

Ora, però, lasciando un attimo perdere i sentimentalismi, parliamo del match in chiave più tecnica perché è vero che il Napoli scenderà in campo con una voglia incredibile di vittoria, ma la Roma di Fonseca non è di certo da meno. Sono 3 i punti che dividono i giallorossi dagli azzurri quindi anche se è presto (molto presto) per parlarne, questa è una partita davvero importante in chiave scudetto.

NAPOLI, MERTENS BESTIA NERA DEI GIALLOROSSI!
Tranne il 4-1 contro l’Atalanta, i partenopei in casa hanno subito due pesanti sconfitte contro Sassuolo e Milan che hanno messo in evidenza le incertezze del club. È stata la vittoria contro il Rijeka a interrompere questa striscia negativa di sconfitte casalinghe e quello che Gattuso chiede ai suoi è di replicare anche contro la Roma per far vedere che ci sono anche loro alla corsa per lo scudetto!
Il Napoli ha vinto quattro delle ultime sette sfide di Serie A contro la Roma (1N, 2P), un solo successo in meno rispetto a quelli ottenuti nelle precedenti 23 sfide (6N, 12P) – dal 2016/17. Contro nessuna squadra i giallorossi hanno perso più partite di campionato (quattro). Quella partenopea è la miglior difesa nei primi tempi di questo campionato, con soli due gol incassati (la Roma segue a quota tre), per cui non ci aspettiamo una grande quantità di gol nei primi 45’, ma durante il secondo tempo è quasi certo che il tridente d’attacco partenopeo Insigne, Mertens, Lozano darà del filo da torcere alla difesa capitolina, specie il belga dato che Dries ha segnato cinque gol nelle ultime sette partite di Serie A contro la Roma. Che sia proprio lui a decidere le sorti della partita?

ROMA, DZEKO E MKHITARYAN PER I 3 PUNTI
I giallorossi stanno vivendo un buon momento, sia in campionato che in Europa League. La squadra di Fonseca, dopo un avvio un po’ traballante, pare abbia trovato la giusta quadra. In cinque delle ultime sei gare giocate ha tenuto la porta inviolata, contando anche il 2-0 sul campo del Cluj di giovedì scorso, ma contro il Napoli stasera ci saranno dei problemi in più in difesa date le numerose assenze per covid. Assenze che sicuramente non saranno sfuggite all’attenzione di Gattuso, ma la squadra capitolina non dovrà abbassare la guardia anche perché i partenopei sanno che davanti hanno una squadra che ultimamente segna, segna eccome.
Dzeko e Mkhitaryan partiranno titolari e Fonseca punterà soprattutto su di loro. Henrikh Mkhitaryan ha segnato cinque gol nelle ultime due partite di campionato: prima di lui, l’ultimo giocatore della Roma a realizzare due marcature multiple consecutive era stato Edin Dzeko nel 2017. Proprio il numero 9 giallorosso ha realizzato due doppiette contro il Napoli in Serie A, entrambe al San Paolo: contro nessuna squadra l’attaccante ora in forza alla Roma conta più marcature multiple nei maggiori cinque campionati europei. La difesa partenopea, che insieme a quella del Parma è l’unica a non aver ancora subito gol nei primi 15 minuti di partita, dovrà fare particolarmente attenzione al centravanti della Roma che potrebbe essere il primo marcatore del match.
Un altro dato importante è che la Roma ha segnato 74 gol in casa del Napoli in Serie A: solamente Milan e Juventus (entrambe a 87) hanno fatto meglio in trasferta contro i partenopei. Quindi si può dire che il San Paolo è un campo amico quasi più per i giallorossi che per gli azzurri quando si sfidano le due.

Probabili formazioni:

NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Demme, Fabian Ruiz; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens.

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Cristante, Ibanez; Karsdorp, Veretout, Pellegrini, Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko.

 

(Credits: Getty Images)

(49)

Greta Torri Son giovane, tifosa, appassionata di storia del calcio e delle tifoserie. Gli steward degli stadi di tutta Europa mi fanno “ciao”. Forse ho esager... VAI ALLA PAGINA AUTORE