Le 5 conseguenze di un Mondiale senza Italia

Le 5 conseguenze di un Mondiale senza Italia

Le 5 conseguenze di un Mondiale senza Italia

12.81K
0

1. Andremo in vacanza senza problemi.

Diciamolo: avremmo organizzato la nostra estate in base al Mondiale, inutile negare.
Matrimoni spostati, vacanze spezzate per vedere la prima partita del girone contro Panama, umore condizionato dalle prestazioni degli azzurri.
Non andando ai Mondiali possiamo tranquillamente andare in luoghi sperduti senza tv e internet, sbronzarci e sbattercene di tutto quello che accade durante la massima competizione.

 

2. Sarà un’estate meno dolorosa.

Se agli Europei abbiamo rischiato la semifinale con Pellè e Giaccherini qualificarci al Mondiale avrebbe fatto volare la nostra fantasia.
E forse è stato meglio perdere in una notte di novembre che in finale ai rigori in Russia.

 

3. Ci toccherà lavorare.

Dite pure addio a sale conferenze adibite a stadi o alle possibilità di uscire prima dal lavoro. Ci toccherà lavorare otto ore al giorno 5 giorni su 7. Le partite dell’Italia viste in compagnia di capi e colleghi non saranno più una scusa per darsi meno da fare.

 

4. Guarderemo le partite senza ansia.

Ad ogni pallone toccato un sussulto, ad ogni cross sbagliato un’imprecazione, ad ogni gol mancato un santo convocato dal paradiso.
Ci risparmieremo giorni di ansia, malumori, litigi.
Insomma saremo sicuramente più rilassati.

 

5. Potremo concentrarci sul tifare contro.

Quanto cazzo è bello tifare contro i rivali storici e la squadra che ci ha eliminato?
Molto italiana come cosa, ma nessuno può negare sia bellissimo.

 

(Credits: Getty Images)

(12806)

Calciatori Brutti Genuini, fuori dagli schemi, veri. A breve anche pregiudicati.... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI