Premier League | Liverpool – Chelsea, gol dopo il 60°?

Premier League | Liverpool – Chelsea, gol dopo il 60°?

Premier League | Liverpool – Chelsea, gol dopo il 60°?

112
0

Nei top-5 campionati europei, la Premier League è l’unica lega con una squadra dominante. Il Manchester City infatti continua a macinare vittorie e i 15 punti di vantaggio sulla seconda, i rivali dello United con una partita in meno da giocare, non lasciano adito a speculazioni di sorta. Al contempo, molto combattuta la corsa per un piazzamento Champions e questa sera in programma troviamo una gara fondamentale in tal senso: il Liverpool di Jürgen Klopp contro il Chelsea di Thomas Tuchel. Due allenatori dall’esperienza certificata e che in passato si sono dati battaglia in Bundesliga. I precedenti tra i due mister al momento favoriscono Klopp che contro il tecnico ex PSG ha incamerato 9 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte. Guardando però ai risultati recenti delle rispettive squadre, Thomas Tuchel è riuscito a ridestare l’ambiente Blues dopo il flop di Frank Lampard. Riuscirà a prevalere sul collega tedesco?

 
REDS, TROPPI GOL SUBITI DOPO IL 60°
Dopo un’annata di fuoco e fiamme i Reds in questa stagione sembrano irriconoscibili, anche a causa di molteplici infortuni. Ancora però possono ambire a un piazzamento sul podio per il terzo anno consecutivo. Domenica il Liverpool ha finalmente interrotto la striscia di quattro sconfitte consecutive in Premier League battendo per 2 a 0 l’ormai spacciato Sheffield United, ultimo in classifica con 11 punti. Per il Liverpool si tratta della prima vittoria in campionato dal 19 dicembre senza subire reti. Questa statistica la dice lunga sulla perforabilità della difesa dei campioni in carica, orfani del leader del reparto Virgil Van Dijk. In stagione i Reds hanno ottenuto solo due vittorie casalinghe con rete inviolata, subendo il 67% degli ultimi nove gol tra le mura di Anfield dopo il 60° minuto di gioco.

 
BLUES, DI NUOVO MENO DI 2,5 GOL?
I Blues dopo il cambio in panchina hanno agganciato la quarta posizione e ora dovranno difenderla con le unghie e con i denti dalle inseguitrici. Una statistica che ha caratterizzato la gestione Tuchel è il possesso palla: nelle nove partite con il tedesco alla guida il Chelsea ha sempre vinto questa metrica, anche contro squadre dal calibro di Manchester United e Atletico Madrid. Il club del patron Abramovič non riesce a espugnare Anfield dal novembre 2014 in Premier League, conquistando da allora 3 pareggi e due sconfitte. Tutti i pareggi di questa sequenza hanno dato come esito l’1 a 1 e secondo gli analisti le probabilità che sia nuovamente questo il risultato finale sono alte. Inoltre, nelle ultime nove partite il Chelsea ha superato la soglia delle 2,5 reti solo contro lo Sheffield (risultato finale 2 a 1). Non va dimenticato infine che la difesa della squadra ovest di Londra è una delle migliori della Premier con 25 gol subiti, dietro solo al Manchester City (17).

 
PRIMO MARCATORE: SALAH/MANÉ O MOUNT/WERNER?
Nella gara d’andata il Liverpool si impose per due zero grazie alla doppietta di Sadio Mané. La velocità dell’attaccante senegalese mise in crisi Christiansen, il quale venne mandato anticipatamente negli spogliatoi per fallo da ultimo uomo. Difficile aspettarsi un copione simile per il match di ritorno, visto che il Chelsea pare abbia trovato la quadra in difesa. Mohamed Salah è a secco da due partite, compreso il doloroso derby del Merseyside perso contro l’Everton per 2 a 0, e in 12 presenze contro il Chelsea ha portato a referto 5 gol e 2 assist. Il gol dell’ex è dietro l’angolo? Per i Blues Mason Mount è una bella scoperta: il trequartista nato a Portsmouth è un prodotto del vivaio che si è fatto le ossa in prestito prima nel Vitesse in Eredivisie e poi nel Derby County. Tornato al Chelsea l’anno scorso conquistò la titolarità siglando in stagione 8 reti. Quest’anno si sta ripetendo su quei livelli e finora le reti sono 5, di cui due siglate nelle ultime quattro partite. Potrebbe essere la sorpresa del match in coppia con Timo Werner: il centravanti/ala offensiva non ha fatto mancare il suo contributo alla prima stagione con la casacca del Chelsea. Per il tedesco finora sono arrivate 10 reti ma soprattutto non va dimenticata la sua propensione all’assist: ben 9 passaggi decisivi collezionati in stagione.

 
(Credits: Getty Images)

(112)

Redazione Redazione SNAI Sportnews che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE