Premier League, tanti gol nella 5a giornata

Premier League, tanti gol nella 5a giornata

Premier League, tanti gol nella 5a giornata

40
0

Dopo un weekend di riposo per le partite delle nazionali ritorna la Premier League, vediamo se sarà così spettacolare come quello precedente, quando nessuno avrebbe pronosticato che Man Utd 1 Tottenham 6 NON sarebbe stato il risultato più sorprendente del weekend!

CHELSEA – SOUTHAMPTON (sabato, ore 16)
Con gli stadi ancora chiusi, ogni partita della Premier va in diretta TV, ma da questa giornata alcune sono a pagamento al prezzo di £14.95. Non sembra una bella mossa, il prezzo sembra troppo alto e si corre il rischio che tante persone potrebbero riunirsi per vedere la partita, sicuramente una cosa da evitare in questo periodo. Chelsea-Southampton è la prima partita che sarà “Pay Per View”.  Saints sta migliorando dopo un inizio molto “così così”, abbiamo anche vinto a Stamford Bridge la scorsa stagione ma sabato non sarà facile, Chelsea ha vinto 7 delle ultime 8 in casa, con l’unica sconfitta contro Liverpool. Mi sono appena reso conto che ho scritto “abbiamo”, devo essere più neutrale per entrare nell’Ordine di Giornalisti…………..

MAN CITY – ARSENAL (sabato, ore 18.30)
Sicuramente le statistiche durante le ultime stagioni mostreranno che è successo a tante squadre, non sono all’Arsenal, ma sicuramente darà fastidio il fatto che ha perso le ultime sei partite di fila nella Premier League contro Manchester City. Ovviamente la vittoria in semifinale di FA Cup la scorsa stagione ha iniziato a cancellare questa bestia nera, ma una vittoria nel campionato sarebbe molto gradita. Potrebbe essere il momento giusto, City ha sofferto nelle ultime due partite e mancano ancora Aguero e Gabriel Jesus, con De Bruyne e Sterling in dubbio (ma dovrebbero farcela) mentre Arsenal ha fatto un discreto inizio della stagione. Come sempre c’è da ricordare che i weekend dopo le nazionali avranno sempre qualche incognita per quanto riguarda il rientro dei giocatori, soprattutto per queste squadre che hanno quasi tutti i calciatori impiegati in vari paesi del mondo.

NEWCASTLE – MANCHESTER UNITED (sabato, ore 21)
Quando vedo questa partita penso sempre al 1996, quando Newcastle ha battuto Manchester United 5 a 0, poi la trasferta dopo ci ha regalato un Southampton 6 Manchester United 3 che ricordo come fosse ieri. Ma cambiava poco alla fine di quella stagione perché United ha vinto il campionato comunque. Ha subito sei gol nell’ultima partita contro Tottenham, questo legame mi giustifica parlando al volo di quella vittoria dei Saints! Manchester United hanno vinto cinque trasferte di fila nella Premier League. Sabato sarà una partita combattuta, Newcastle ha iniziato abbastanza bene, forse ora piano piano le lamentele dei tifosi stanno diminuendo: in questo periodo gli ultrà dei Magpies vedono il bicchiere sempre mezzo vuoto. Parliamo spesso degli ex che tornano a punire sulle squadre per cui hanno giocato, ma sembra una situazione diversa per Steve Bruce. Ha giocato parecchi anni a Old Trafford, alzando il trofeo del Premier League in 1993 per concludere un lungo periodo per Manchester United senza il campionato in tasca, ma da quando ha iniziato ad allenare è riuscito a battere il Manchester United una sola volta in ben 24 tentativi.

SHEFFIELD UNITED – FULHAM (domenica, ore 13)
La prima partita di domenica vede un incontro tra due squadre con statistiche identiche nelle prime quattro partite stagionali. Purtroppo per i tifosi sono i numeri peggiori che potevano capitare perché entrambi i club hanno perso le prime 4 partite. Almeno una delle due non avrà più uno zero nel totale punti dopo la partita, ma quale sarà? Fulham è stato molto attivo nel calciomercato, soprattutto cercando di dare una sistemata in difesa che è stata abbastanza fragile all’inizio della stagione. Domenica si troverà davanti a un avversario che ha segnato un solo gol in Premier League questa stagione con una media di 2.3 tiri in porta. È arrivato Rihan Brewster da Liverpool in un tentativo di migliorare questa statistica e magari domenica ci darà un indicazioni su quale delle due squadre sia stata più brava nel “Transfer Window”.

CRYSTAL PALACE – BRIGHTON (domenica, ore 15)
Ci sono tanti derby questo weekend in Europa, ovviamente Inter-Milan e abbiamo già parlato di Everton Liverpool, ma non dimentichiamo (come possiamo!) Lille-Lens, Partizan-Stella Rossa e Celtic Rangers. Poi c’è il Derby del M23. Il M23 è l’autostrada che collega Brighton con Londra, e qui abbiamo una rivalità molto molto calda nonostante la distanza tra le due squadre. Utilizzando i soprannomi, diciamo che Le Aquile cercano sempre di mordere I Gabbiani e viceversa. Entrambe hanno perso le ultime due partite del campionato prima della pausa, e una vittoria contro i rivali sarebbe sicuramente la migliore maniera. Le due squadre sembrano molto equilibrate, qualsiasi esito non sarebbe una sorpresa. Speso i Derby sono affari abbastanza chiusi, ma gli ultimi 5 scontri diretti ci hanno regalato una media di 3 gol a partita, anche se c’erano solo 3 gol nei due derby della scorsa stagione.

TOTTENHAM – WEST HAM (domenica, ore 17.30)
Domenica Londra è la città del Derby, con questa sfida tra Nord e Est. Chissà come sarà la scelta finale dei titolari di Mister Mourinho, ma è possibile che vedremo in campo per la prima volta il tridente Kane, Son, Bale. West Ham ora deve affrontare Spurs, Manchester City e Liverpool di fila, ma la vittoria per 3 a 0 in trasferta a Leicester due settimane fa metterà la squadra in ottimo umore per questa sfida. L’allenatore David Moyes rientrerà in panchina dopo una assenza in quarantena, sicuramente sarà felice che ha vinto ben tre partite mentre lui non c’era, ma potrebbe avere una voce dentro che dice “hanno veramente bisogno di me?”. Se riesce a ripetere l’impresa di due stagioni fa quando è stata la prima squadra di vincere al rinnovato White Hart Lane, la risposta sarà sicuramente sì.

LEICESTER – ASTON VILLA (domenica, ore 20.15)
Geograficamente possiamo parlare di un trio di Derby questo weekend perché queste due squadre sono molto vicine, ma non è c’è grande rivalità. Comunque, sicuramente Leicester vorrebbe un po’ di vendetta per la sconfitta nel semi finale della Coppa di Lega della scorsa stagione. Le due squadre sono accanto in classifica, Leicester al terzo posto e Villa in quarta posizioe. Leicester continua di avere problemi di formazione in difesa, quindi se uno va sulla logica e guarda i 7 gol dei Villains contro il Liverpool… dovrebbe farne 10 contro Leicester! Ma dopo una bella vittoria, la doccia fredda potrebbe essere sempre dietro l’angolo. Sono stati ben 32 gol nelle 7 partite che queste squadre hanno disputato in questa stagione, diciamo che possiamo escludere uno 0 a 0. Ovviamente dopo aver scritto questo, non succederà ma se succede……………..!

WEST BROM – BURNLEY (lunedì, ore 18.30)
Ora passiamo alla prossima settimana, con il ritorno di Champions e Europa League ma non trascuriamo le ultime due partite del nostro weekend del Premier League. West Brom ospita Burnley a The Hawthords, chissà se qualche tifoso di una certa età penserà alla stagione 1959/60, quando West Brom è finito in quarto posto della classifica e Burnley ha vinto il titolo. Ora i tempi sono molto diversi e l’ambizione per queste due squadre sarebbe la salvezza, un buon punto di partenza sarebbe una eventuale prima vittoria lunedì sera. West Brom si trova in difficoltà in attacco, dovrebbe giocare Charlie Austin come titolare, uno che non ha ancora messo piede in campo in questa stagione. Quindi sembra una buona occasione per Burnley, ma con tre sconfitte in tre partite e un solo gol segnato, non sarà per niente facile.

LEEDS – WOLVERHAMPTON (lunedì, ore 21)
Concludiamo con una partita molto interessante a Elland Road tra Leeds e Wolves. Diciamo che il Leeds sta facendo il Wolves di due stagioni fa, cioè un neopromosso con un ottimo esordio e con alla fine della stagione un posto nell’Europa League. Mentre dell’altro lato, è stato un inizio di stagione un po’ preoccupante per gli ospiti, soprattutto la sconfitta per 4 a 0 contro West Ham. Ha perso contro Manchester City, poi le due vittorie sono state contro Fulham e Sheffield United, come scritto sopra due squadre che hanno perso ogni partita fino ad ora. Leeds ha superato alla grande l’ultimo test in casa contro City, pareggiando 1-1, e diciamo che questa partita è il tipo che deve vincere se vuole veramente credere in un posto nelle Coppe Europe ed è il tipo di partita che Wolves deve vincere per mostrare che il successo delle ultime due stagioni non era una cosa temporanea. Quindi nominiamo questa “la partita delle domande”!

Ed ecco 9 partite per farci compagnia questo weekend, ognuna con un motivo diverso per essere guardata. Buon divertimento con questo campionato sempre molto affascinante.

(40)

Adam Grapes Autore SNAI che tratta tutti gli sport, con le quote, presenti sul sito snai.it... VAI ALLA PAGINA AUTORE