Premier League, Tottenham-Liverpool

Premier League, Tottenham-Liverpool

Premier League, Tottenham-Liverpool

60
0

Per l’appassionato di Premier League, Spurs-Reds rappresenta una tappa obbligata nel weekend di Premier che si apre sabato a Wembley (casa temporanea del club londinese) alle 13:30. Le chiavi di lettura sono molteplici visto che la squadra di Pochettino ha l’occasione per rimediare allo scivolone di Watford, autentica squadra-sorpresa di questo primo scorcio di stagione, riducendo il gap da Klopp&Co e cercando di tenere il passo del Chelsea sarriano. Match clou ma anche interessante per vedere lo stato di forma degli Spurs all’indomani della pausa nazionali ed alla vigilia dell’esordio in Champions contro l’Inter di martedì 18 a San Siro.

INCEROTTATE – Nonostante siamo solo all’inizio della stagione (in Premier si sono disputati 4 incontri), entrambe le rose arrivano con qualche cerotto all’appuntamento di Wembley. Pochettino potrebbe recuperare Lloris che ha saltato il doppio impegno della Francia in Nations League a causa di un problema alla coscia, ma la sua situazione verrà valutata domani alla vigilia del match. Dubbi simili si porta appresso una pedina importante come Dele Alli: dopo i 90’ contro la Spagna, il talento inglese ha saltato l’amichevole Inghilterra-Svizzera a scopo precauzionale a seguito di un risentimento muscolare patito nel match di Nations League, ma intorno al suo impiego c’è abbastanza ottimismo. Anche Sissoko e Lamela verranno valutati domani pur non essendo due elementi del tipico XI iniziale. Pochettino potrebbe riportare Eric Dier a centrocampo dopo avere impiegato Moussa Dembelé nella sconfitta di Watford. Klopp ha forse più problemi del collega argentino: Oxlade-Chamberlain, Lallana e Lovren saranno sicuri assenti nella sfida di sabato mentre Henderson potrebbe andare in panchina a favore di Naby Keita in un’ottica di rotation (quello che noi chiamiamo turnover invece) in vista dell’esordio in Champions contro il PSG.

ALLISSON CONTRO TUTTI – L’assenza di Lovren in difesa (lo sta rimpiazzando il ’97 Joe Gomez) non sembra più essere un problema visto che la retroguardia Reds ha subito un solo gol in 4 partite. Tuttavia giova ricordare che, sinora, la squadra di Klopp ha incontrato tre squadre che lotteranno per non retrocedere (il disastrato West Ham, il neopromosso Crystal Palace ed il Brighton) ed il Leicester, il primo a violare la porta di Allisson con Rachid Ghezzal. Adesso arriva un acid test niente male per la retroguardia rossa visto che il giovane Gomez dovrà reggere l’urto di Kane, Moura, Alli ed Eriksen, tutta gente col grilletto sempre innescato. Facile capire che questa potrebbe essere la partita di Allisson, uno che alla Roma ha dimostrato di saper fare parate da 3 punti in serie durante la stessa partita. Anche perchè il gol di Ghezzal porta la sua colpevole firma, e tutti lo aspettano al varco in una partita da 6 punti: ’sono arrabbiato per l’errore che ho fatto e che ha messo in difficoltà la squadra,’ ha detto l’estremo difensore brasiliano a margine della partita contro le Foxes e del suo dribbling suicida che avrebbe potuto costare caro in termini di punti ’gli errori individuali creano sempre problemi alla squadra, ma la squadra ha lottato per fare in modo che non influisse sul risultato che alla fine è ciò che conta sempre.’ Filosofico Klopp: ’prima o poi doveva succedere, meglio sia successo oggi qui a Leicester così non succederà più.’

SALAH-FIRMINO-MANE’ – La trinità Reds è uno spauracchio per qualsiasi difesa della Premier e non. Tre nomi che, se pronunciati insieme, aprono un varco spazio temporale in tutte le retroguardie del mondo. L’anno scorso il solo Mané non ha chiuso nella Top10 segnando comunque 10 reti che si aggiungono alle 32 del capocannoniere Salah ed alle 15 di Firmino, fatevi voi due conti. L’ala sinistra senegalese del 4-3-3 di Klopp adesso ha messo a segno già 4 reti in 4 incontri, segnando una doppietta nel 4-0 di apertura al West Ham e rimanendo a secco solo contro il Brighton, reti che gli permettono di essere momentaneamente in testa alla classifica con Mitrovic del Fulham. Un altro gol sabato a Wembley viene dato a 3.00 dai quotisti SNAI (Marcatore Sì). Non sarà facile per la retroguardia di Pochettino decidere chi tenere a bada, ed i due centrali belga (Alderweild e Verthongen) non sono dei fulmini di guerra a fianco del combiano Sanchez e potrebbero andare in confusione favorendo le folate dei Fab Three. Fatta eccezione per il Manchester United (ma spariamo sulla Croce Rossa), gli Spurs un gol lo hanno sempre concesso, anche a squadre come il Newcastle che certamente non hanno ambizioni di alta classifica per questa stagione. Se la difesa comincia a ballare, gli Spurs potrebbero seriamente entrare in crisi, specie nel tentativo di ribaltare lo svantaggio, situazione in cui si sono trovati una sola volta, a 15’ dalla fine senza riuscire almeno a raggiungere il pareggio (Watford).

EQUILIBRIO – Precedenti abbastanza equilibrati tra i due club negli ultimi sei incontri (5 di Premier ed uno di League Cup) con i pareggi (3) a farla da padrone (X a 3.55) ed i Reds leggermente in vantaggio nel numero di vittorie (2 a 1). Un equilibrio che, tutto sommato, si riflette anche nelle quote per il segno al 90’: Liverpool comunque favorito col 2 a 2.40, ma gli Spurs partono dal 2.80 dell’1. Identici i gol segnati dalle due squadre negli ultimi 6 precedenti: 9. Il pareggio più uscito è quello per 1-1 (2 volte) che i bookies SNAI danno a quota SNAI 7.00 come Risultato Esatto. A 1.45 il Gol è quasi scontato visto che solo l’11 febbraio 2017 la partita finì 2-0 per il Liverpool. Quasi scontati, ma quote niente male, i gol di Kane da un lato e Salah dall’altro, entrambi bancati a 2.00.

LA CURIOSITA’ – Se Spurs e Reds segneranno complessivamente almeno 3 gol nell’incontro di sabato, questo incrocio diventerà il più prolifico di sempre nella storia della Premier League sorpassando i 151 gol complessivi di ArsenalEverton. Inoltre, Spurs-Reds è la partita con più penalty assegnati nella storia della Premier, ben 22! Quote alla mano, si può puntare o sull’Over 2,5 a 1.57, o tentare addirittura l’Over 3,5 a 2.35. Ghiottissima la quota per il Rigore Si sotto Sanzioni a 3.25.

 

Tottenham Liverpool Premier League

 

(Credits: Getty Images)

(60)

Angelo Palmeri Scrive di calcio estone e dell'est su www.rumodispo.com ed è apparso con di... VAI ALLA PAGINA AUTORE

LASCIA UN COMMENTO

LOGIN REGISTRATI